Lombardia, bando per Reti di impresa nel terziario
 

 PMI News

 
  • mag
    21
    20
    12

    Lombardia, bando per Reti di impresa nel terziario

    System Account
    02:11 AM

    Stanziati dalla Regione Lombardia unitamente al Sistema Camerale Lombardo una somma di 5.000.000 euro destinata al consolidamento e all'aggregazione tra imprese dei settori Commercio, Turismo e Servizi, per presidiare il mercato nazionale ed estero e migliorare il rapporto qualità/prezzo/servizi da parte delle imprese stesse.

    Il bando è dedicato alle reti di impresa del settore terziario CTS (commercio, turismo, servizi) ed è mirato a sperimentare un’innovativa modalità di sostegno alle imprese, tenendo conto degli scenari economici all’interno dei quali le imprese sono oggi chiamate a confrontarsi: questo significa anche abbandonare le logiche individualistiche ed attivare nuovi modelli imprenditoriali condivisi.

    Le reti di impresa riguardano sia aggregazioni a livello provinciale sia aggregazioni a livello sovra provinciale, che propongono progetti da realizzarsi tramite investimenti esclusivamente localizzati in Lombardia o all’estero: questi ultimi solo se all’interno di proposte progettuali riferite all’internazionalizzazione d’impresa.

    La dotazione finanziaria è pari a complessivi € 5.000.000,00 ripartiti da Regione Lombardia e Sistema Camerale a valere sui bilanci delle CCIAA lombarde, a loro volta suddivisi sulle province lombarde..

    Sono ammissibili proposte progettuali che prevedono spese complessivamente non inferiori ad € 50.000,00 per ogni aggregazione.

    I progetti devono favorire processi di specializzazione e qualificazione del comparto CTS, e devono essere mirati, in particolare, al sostegno dell’economia territoriale anche attraverso l’erogazione di servizi che, per il tramite dell’aggregazione, possano:

    • aumentare la competitività sul mercato delle imprese aggregate;
    • razionalizzare i costi;
    • migliorare e modernizzare gli spazi di erogazione dei servizi;
    • favorire lo scambio di conoscenze funzionali all’innovazione di processo, di prodotto, di servizio e/o organizzativa.

    I progetti proposti devono essere localizzati in Lombardia o all’estero, questi ultimi solo se riferiti all’internazionalizzazione dell'attività di impresa.

    I progetti di aggregazione sono rivolti:

    a) alla costituzione di nuove aggregazioni anche stabili di imprese;
    b) allo sviluppo in aggregazione delle reti informali;
    c) al consolidamento di aggregazioni già formalmente costituite a far data dal 1° gennaio 2011.

    I progetti devono essere realizzati entro 15 mesi (con possibilità di proroghe) dalla data di pubblicazione sul BURL della graduatoria definitiva, approvata da Regione Lombardia.

    I soggetti ammessi sono le micro, piccole e medie imprese aderenti all'aggregazione e con sede legale e/o operativa in Lombardia, appartenenti ai settori di attività economica Ateco 2007 e in possesso di tutti i requisiti fissati dal bando per accedere al finanziamento.

    Il contributo erogabile è previsto fino ad un massimo del 50% della spesa ritenuta ammissibile per ogni aggregazione (minimo 3 imprese) proposta:

    • Spesa per progetto: Euro 50.000
    • Contributo massimo per progetto: Euro 100.000.

    La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata esclusivamente per mezzo del Sistema Informativo “Finanziamenti on line” raggiungibile all’indirizzo Internet: https://gefo.servizirl.it/.

    La procedura informatica, necessaria ai fini della presentazione delle proposte progettuali a valere sul presente bando, sarà disponibile nel Sistema Informativo a partire dalle ore 12:00 del giorno 15 maggio 2012 e fino alle ore 12:00 del giorno 30 luglio 2012.

    La domanda di partecipazione al bando, che sarà generata dal Sistema Informativo al termine della compilazione on-line della domanda stessa, dovrà essere sottoscritta con firma elettronica o digitale dal legale rappresentante (o altra persona delegata a rappresentare) del mandatario/capofila dell’aggregazione, e caricata a sistema, pena l’inammissibilità della domanda.

    Ai fini della presentazione della domanda, tutte le imprese partecipanti all’aggregazione devono provvedere alla registrazione e successiva profilazione.

    Le informazioni di dettaglio utili per la registrazione e la profilazione dei soggetti richiedenti sono raggiungibili all’indirizzo Internet: https://gefo.servizirl.it/contesti/default/doc/help.htm.

    A partire dal 15 marzo 2012 e fino a 48 ore prima della chiusura del bando, sarà reso disponibile un servizio di help desk, cui rivolgere richieste di informazioni e chiarimenti relativi al presente bando ed agli adempimenti ad esso connessi.

    Il servizio è reso da Cestec S.p.A. e sarà raggiungibile all’indirizzo: www.cestec.it.

    Informazioni e assistenza tecnica alla compilazione on line, e in caso di disservizi e malfunzionamenti del sistema GEFO, potranno essere richieste a Lombardia Informatica S.p.A. all’indirizzo di posta elettronica assistenzaweb@regione.lombardia.it oppure al numero verde: 800.131.151 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 12.00.

    Le risposte ai quesiti più ricorrenti saranno rese pubbliche sotto forma di FAQ sul sito Internet di Cestec S.p.A.

    Copyright © - Riproduzione riservata

    Autore a cura della Redazione Il Quotidiano Ipsoa
    da Il Quotidiano Ipsoa N 09/05/anno 2012

     
 

 Ultime News

 

Il tuo ufficio in tasca con Office 365

La tua agenda, i tuoi documenti, le email, i tuoi contatti e tutto quello che ti serve per lavorare in modo efficiente, ovunque sei e con qualsiasi dispositivo.

Guarda la DEMO 




Trova un esperto IT 

Trova un
esperto IT

Microsoft Pinpoint è il marketplace in cui trovi applicazioni e servizi in grado di soddisfare le esigenze della tua azienda.

Contattaci
Seguici su Twitter Trovaci su Facebook