Ricerca Microsoft Security
Ricerca Microsoft.com

Family Safety

Insegna ai membri della tua famiglia a utilizzare Internet in tutta sicurezza con queste linee guida. Informati sulle impostazioni di sicurezza per la famiglia dei prodotti Microsoft.

Aiuta i tuoi figli a proteggersi dai cyberbulli

Aiuta i tuoi figli a proteggersi dai cyberbulli

I bulli sono noti per tormentare le loro vittime a scuola, durante il gioco o nelle attività sportive. Ma adesso, con il fenomeno del cyberbullismo (o bullismo online) le vessazioni avvengono 24 ore su 24 tramite computer, telefoni cellulari, console di gioco o altri dispositivi collegati a Internet.

  • Parla ai tuoi figli del fenomeno del cyberbullismo. Chiedi ai tuoi figli cosa fanno quando sono online e incoraggiali a segnalarti eventuali fenomeni di bullismo. Dì loro che intraprenderai le azioni necessarie per conto loro e spiegagli cosa farai esattamente. Riassicurali che non li priverai dell'uso del telefono o di Internet.

  • Tieni il computer di famiglia in una posizione centrale. Se i tuoi figli usano videogiochi, tieni le console di gioco collegate a Internet in un ambiente centrale. Gli adolescenti dispongono di numerosi modi per accedere a Internet, quindi sistemare il computer in ambienti centrali non è sempre efficace. Con i ragazzi più grandi, è molto importante instaurare un dialogo aperto.

  • Cerca eventuali segni di bullismo online. Ad esempio, se tuo figlio sembra infastidito quando è online o è riluttante ad andare a scuola.

  • Non tollerare il cyberbullismo in casa. Fai sapere ai tuoi figli che non devono mai, in nessun caso, assumere atteggiamenti di bullismo verso chiunque. Spiegagli chiaramente quali sarebbero le conseguenze.

  • Segretezza delle password. Suggerisci ai tuoi figli di non condividere password o altre informazioni che li possano rendere vittime di episodi di bullismo o di non dare in prestito cellulari o computer portatili.

  • Sprona i tuoi figli a fare amicizia e chiedi agli amici di stare in guardia. I cyberbulli sono meno propensi a infastidire le persone che hanno amicizie solide. Se una vittima ha amici che gli vengono in aiuto, il bullo solitamente desisterà.

  • Fatti aiutare dalla tecnologia. Attiva le funzioni di sicurezza disponibili su numerosi programmi e servizi, come ad esempio quelle di Windows 7, Windows Vista, Xbox LIVE e il lettore multimediale digitale Zune.

Cosa fare se tuo figlio è vittima di episodi di cyberbullismo

Il migliore sostegno che puoi offrire a un ragazzo vittima di cyberbulli è un sostegno positivo, attivo, bene informato e che ispiri fiducia.

  • Agisci immediatamente. Tuo figlio deve sapere che puoi e vuoi aiutarlo. Non aspettare per vedere se gli abusi finiscono. Se credi che tuoi figlio corra rischi fisici, chiama la polizia.

  • Prova ogni modo per individuare il cyberbullo e mettilo di fronte alle sue responsabilità. Se il bullo è uno studente, potresti segnalare l'episodio alla direzione scolastica. Segnala l'episodio di bullismo al sito Web in cui è avvenuto. Molti servizi si avvalgono di moderatori e di luoghi in cui segnalare gli abusi, ad esempio abuse@microsoft.com. Chiedi alle compagnie telefoniche di tenere traccia delle telefonate e adotta le misure necessarie.

  • Dì ai tuoi figli di non reagire al cyberbullo né di vendicarsi in quanto i bulli cercano proprio una reazione da parte delle vittime. Non rispondere a telefonate né a messaggi di testo o commenti (evitare perfino di leggerli).

  • Blocca i cyberbulli. Gran parte dei servizi Web ti consentono di bloccare chiunque abbia un comportamento inappropriato o in qualche modo minaccioso. Verifica come fare con il servizio in questione (social network, messaggistica istantanea, telefono cellulare).

  • Conserva le prove. Salva messaggi di testo, email e altre prove di episodi di cyberbullismo nel caso in cui le autorità ne avessero bisogno.