Ricerca Microsoft Security
Ricerca Microsoft.com

Family Safety

Insegna ai membri della tua famiglia a utilizzare Internet in tutta sicurezza con queste linee guida. Informati sulle impostazioni di sicurezza per la famiglia dei prodotti Microsoft.

Come aiutare i tuoi figli a usare i siti di social networking nel modo più sicuro

Come aiutare i tuoi figli a usare i siti di social networking nel modo più sicuro

Al giorno d'oggi, molti ragazzi fanno poca distinzione tra vita reale e vita online. Utilizzano siti di social networking destinati a loro, come ad esempio Webkinz o Club Penguin, oppure siti destinati agli adulti, come Windows Live Spaces, YouTube, Myspace, Flickr, Twitter, Facebook e altri. Qualunque cosa facciano, devono sapere che molte di queste pagine Web possono essere visualizzate da chiunque abbia accesso a Internet.

I ragazzi possono usare questi siti per:

  • Chattare

  • Giocare

  • Pubblicare e cercare foto e video

  • Blog

  • Pubblicare un profilo online

Purtroppo, alcune delle informazioni che i ragazzi pubblicano sulle loro pagine possono renderli vulnerabili a fenomeni di phishing, cyberbullismo e attirare l'attenzione degli adescatori online. Di seguito sono riportati alcuni consigli per aiutare i tuoi figli a utilizzare i siti Web sociali con maggiore sicurezza.

  • Parla con i tuoi figli e fatti raccontare le loro esperienze. Incoraggia i tuoi figli a dirti se qualcosa che hanno visto su Internet li ha turbati, spaventati o minacciati. Mantieni la calma e ricorda loro che non verranno puniti per averti segnalato queste situazioni.

  • Stabilisci delle regole per l’utilizzo di Internet a casa. Quando i tuoi figli iniziano a usare Internet da soli, sarebbe bene creare un elenco di regole per l'uso di Internet su cui tutti siano d'accordo. In queste regole deve essere specificato se i ragazzi possono utilizzare i siti Web di social networking e in che modo. Per maggiori informazioni su come stabilire queste regole, leggi il documento Usa i contratti familiari per proteggere i tuoi figli online.

  • Assicurati che i tuoi figli rispettino i limiti di età. L'età consigliata per iscriversi ai siti Web di social networking è solitamente di 13 anni. Se i ragazzi sono più piccoli, non autorizzarli a visitare questi siti. Non puoi fare affidamento sul fatto che siano gli stessi servizi ad impedire ai ragazzi di età inferiore di iscriversi.

  • Informati sul sito. Valuta i siti che i tuoi figli intendono utilizzare e assicurati che entrambi comprendiate l'informativa sulla privacy e il codice di condotta. Cerca di scoprire se il sito monitora i contenuti pubblicati dagli utenti. Visita periodicamente la pagina creata da tuo figlio. Per ulteriori consigli, leggi Consigli sulla sicurezza dei blog per genitori e ragazzi.

  • Raccomanda spesso a tuoi figli di non incontrare mai di persona qualcuno con cui hanno comunicato solo online e insisti perché contattino solo persone già conosciute di persona. Per i ragazzi è molto pericoloso incontrare di persona sconosciuti con cui hanno comunicato solo online. Puoi proteggere i tuoi figli incoraggiandoli a utilizzare questi siti solo per parlare con i loro amici, ma non con estranei mai incontrati di persona.
    Dire semplicemente ai figli di non parlare con gli sconosciuti potrebbe non bastare, perché potrebbero non considerare estranea una persona "conosciuta" online. Per ulteriori consigli su come proteggere i tuoi figli su Internet, leggi il documento Adescatori online: cosa puoi fare per ridurre al minimo i rischi.

  • Controlla che i tuoi figli non usino i propri nomi completi. Insegna ai ragazzi a utilizzare solo il nome di battesimo o uno pseudonimo, che però non dia adito a interpretazioni ambigue. Inoltre, verifica che i tuoi figli non usino i nomi completi dei loro amici.

  • Fai attenzione alle informazioni identificabili inserite nel profilo dei ragazzi. Molti siti di social networking offrono ai ragazzi la possibilità di partecipare a gruppi pubblici formati da tutti gli studenti che frequentano la stessa scuola.
    Fai attenzione se i tuoi figli rivelano queste o altre informazioni che potrebbero essere utilizzate per identificarli, come ad esempio la mascotte della scuola, i luoghi di lavoro, il nome della città in cui vivono. Troppe informazioni possono rendere i ragazzi vulnerabili a cyber-bulli, adescatori, truffe online o furti di identità. Per ulteriori informazioni, consulta Riconosci i tentativi di phishing e le false email.

  • Considera la possibilità di utilizzare un sito non troppo pubblico. Alcuni siti Web offrono la possibilità di proteggere la propria pagina con una password o di utilizzare altri metodi per limitare l'accesso esclusivamente a persone che tuo figlio conosce. In Windows Live Spaces, ad esempio, puoi impostare delle autorizzazioni per la visualizzazione del sito, consentendola a tutti gli utenti di Internet o solo alle persone da te selezionate.

  • Controlla i dettagli delle fotografie. Spiega ai tuoi ragazzi che le foto possono rivelare molte informazioni personali. Incoraggiali a non pubblicare foto con dettagli identificabili, ad esempio, un cartello stradale, la targa della macchina o il nome della scuola.

  • Metti in guardia i tuoi figli sui rischi che comporta esprimere le proprie emozioni ad estranei. Forse avrai già consigliato ai tuoi figli di non comunicare con estranei direttamente online. Tuttavia, i ragazzi tendono a utilizzare i siti Web di social networking anche per tenere diari o scrivere poesie in cui spesso esprimono forti emozioni. Spiega ai tuoi figli che ciò che scrivono può essere letto da chiunque abbia accesso a Internet e che gli adescatori sono spesso alla ricerca di ragazzi emotivamente fragili e vulnerabili. Per ulteriori informazioni, consulta Insegna ai tuoi figli le regole base di sicurezza online.

  • Spiega ai tuoi figli il fenomeno del cyberbullismo. Quando i tuoi figli sono abbastanza grandi da utilizzare i siti Web di social networking, parla loro del fenomeno del cyberbullismo. Dì loro che se ritengono di essere vittime di cyberbulli, è importante segnalare queste informazioni a un genitore, un insegnante o una persona fidata. È inoltre importante stimolare i ragazzi a comunicare online con le persone così come farebbero di persona. Chiedi ai tuoi figli di trattare gli altri nello stesso modo in cui vorrebbero essere trattati loro stessi.

  • Rimozione della pagina del minore. Se i tuoi figli si rifiutano di rispettare le regole che hai stabilito per la tutela della loro sicurezza e hai già provato, invano, a fargli cambiare atteggiamento, puoi contattare il sito Web in questione e chiedere di rimuovere la pagina di tuo figlio. Potresti anche prendere in considerazione gli strumenti di filtraggio Internet (come ad esempio Windows Live Family Safety) come integrazione, ma non in sostituzione, del controllo genitoriale.

Vuoi maggiori informazioni su come proteggere tuo figlio su Internet? Leggi Ragazzi e Internet: Domande frequenti.