Ricerca Microsoft Security
Ricerca Microsoft.com

Privacy e Sicurezza online

Proteggi la tua privacy dai furti d’identità. Non cadere vittima di truffe online e via e-mail. Proteggi la tua reputazione.

Prenditi cura della tua reputazione online

Prenditi cura della tua reputazione online

Probabilmente hai già una reputazione online, anche se non lo sai.

Su Internet, crei un'immagine di te stesso mediante le informazioni che condividi in blog, commenti, tweet, foto, video e link. Altri aggiungono la propria opinione (positiva o negativa), che contribuisce alla tua reputazione.

Chiunque può accedere a queste informazioni e usarle per giudicarti. Ad esempio, ricerche commissionate da Microsoft hanno rivelato che dei responsabili di assunzioni e datori di lavoro statunitensi intervistati, il 79% ha l’abitudine di verificare la reputazione online dei candidati.

La maggior parte degli intervistati considera la reputazione online uno dei principali criteri di selezione. Per la precisione, il 70% dei responsabili delle assunzioni statunitensi ha rifiutato candidati in base a quanto scoperto. Fra gli elementi più penalizzanti, foto e video inopportuni, preoccupazione per lo stile di vita del candidato e commenti inadeguati.

Scopri il materiale che ti riguarda su Internet

- Usa i motori di ricerca

- Digita il tuo nome e cognome nei motori di ricerca più usati. Cerca anche immagini oltre a testi.

- Sii specifico per aumentare l’efficacia della ricerca. Inserisci il tuo nome fra virgolette. Specifica la città in cui vivi, l’azienda per cui lavori o altre parole chiave che riguardano solo te.

- Evita di cercare il codice fiscale. Se lo vedi (o vedi altri dati sensibili come numeri di carte di credito, valutazioni o informazioni sanitarie) nei risultati di ricerca, chiedi all’amministratore del sito di rimuovere immediatamente i dati.

- Cerca tutte le variazioni del tuo nome. Se in passato hai usato un nome diverso o un soprannome, se usi un secondo nome o un’iniziale o se il tuo nome viene frequentemente scritto in modo erroneo, prendi in considerazione tutte le possibili variazioni nella ricerca. Includi nella ricerca anche i nomi dei tuoi domini (ad esempio, tuonome.com).

- Controlla i siti che frequenti. Effettua ricerche in directory online e siti che compilano registri pubblici, siti di genealogia, siti di organizzazioni di cui fai parte o a cui doni tempo o denaro e così via.

- Effettua ricerche in blog e social network

- Consulta i commenti, le foto o i video altrui che ti riguardano. Esplora i blog, le pagine personali o di social network (Facebook, LinkedIn, Orkut, Qzone, Twitter) altrui e i siti di condivisione di foto come Flickr e Snapfish (questi siti sono parzialmente inaccessibili a molti motori di ricerca, quindi devi consultarli separatamente).

Valuta la tua reputazione online

Dopo che hai raccolto queste informazioni, valuta l’immagine di insieme che forniscono.

- Riflettono il modo in cui vuoi essere percepito dagli altri? In caso contrario, cosa manca?

- Sono precise? In caso contrario, cosa andrebbe eliminato o corretto?

- Hai bisogno di più di un profilo online (professionale, personale o per un’area di interesse, come un hobby o il volontariato)? In tal caso, va bene mescolare informazioni di diversi profili?

- Desideri che i tuoi profili siano pubblici o più privati?

Le tue risposte a queste domande sono importanti, perché le informazioni online sono consultabili, spesso permanenti e possono essere visualizzate da chiunque navighi su Internet.

A differenza dei dati su carta, le informazioni online possono essere aggregate da motori di ricerca e altri strumenti, consentendo più facilmente ad altri di farsi un’idea personale di te.

I siti web possono archiviare ciò che hai pubblicato e i dati che hai fornito loro. Amici (o ex amici) possono divulgarlo; programmatori malintenzionati e falle di sicurezza possono rivelarlo.

Difendi la tua reputazione online

Quando sei online, comportati in modo conforme alla reputazione che desideri avere, che tu stia arricchendo una reputazione esistente, prendendo le distanze dal passato o cercando di essere una nuova persona.

Pensaci prima di condividere

- Prima di pubblicare online qualsiasi cosa, pensa a ciò che condividi, alle persone con cui lo condividi e all’impatto che avrà sulla tua reputazione. Saresti a tuo agio se gli altri lo vedessero? O se lo vedessero fra dieci anni?

- Quando scegli foto e video, pensa a come potrebbero essere percepiti dagli altri.

- Spiega agli amici cosa vuoi che sia condiviso e cosa no. Chiedi loro di rimuovere tutto ciò che desideri rimanga riservato.

Tratta gli altri come vorresti essere trattato

- Sii educato in ciò che dici e mostri sul web.

- Rispetta la reputazione e la privacy degli altri quando pubblichi qualcosa che li riguarda (foto comprese) sulle tue pagine, su quelle di altri o su siti pubblici. Rimuovi qualsiasi cosa non sia conforme a quanto sopra.

Resta in guardia su ciò che Internet dice su di te

- Iscriviti agli avvisi personali. Alcuni motori di ricerca ti inviano notifiche automatiche ogni volta che il tuo nome o altre informazioni personali vengono citati.

- Di tanto in tanto, effettua una ricerca per scoprire quali altre informazioni siano state catalogate nei motori di ricerca.

- Valuta periodicamente le persone che hanno accesso alle tue pagine. Le amicizie cambiano col tempo; è giusto rimuovere chi non fa più parte della tua cerchia.

Da’ lustro alla tua reputazione professionale

Pubblica informazioni positive su te stesso

Per avere la miglior immagine online possibile, crea le informazioni che desideri siano viste dagli altri. Collega qualsiasi tua pubblicazione al tuo nome.

- Entra in una rete professionale come LinkedIn o CareerBuilder. Crea un profilo ricco e instaura collegamenti con i colleghi. Chiedi commenti positivi a chi conosce bene il tuo lavoro.

- Commenta su blog di natura professionale, partecipa a forum online e recensisci libri su materie di cui sei esperto.

- Crea un blog o lancia un sito a tuo nome.

  • Pubblicizzati tramite testi chiari, design diretto e immagini di qualità.

  • Scrivi regolarmente (almeno due volte al mese) di materie di cui sei esperto.

  • Invita i visitatori a commentare e instaura un dialogo.

Prendi in considerazione la separazione dei profili professionale e personale

- Usa indirizzi email, nickname, blog e siti web diversi per ciascun profilo.

- Non collegare il tuo vero nome (o informazioni personali sensibili, come i tuoi indirizzi di posta ordinaria e email, numeri di telefono o foto) agli altri profili che crei.

- Inserisci informazioni personali nel tuo profilo professionale con giudizio e solo se contribuiscono positivamente alla tua immagine. Evita riferimenti a siti personali.

Alcuni social network ti consentono di costruire elenchi di amici separati (familiari, compagni di squadra, colleghi, ecc.), in modo che tu possa gestire ciò che cosa condividi con i diversi gruppi.

Cerca Impostazioni o Opzioni per stabilire chi possa vedere il tuo profilo e le tue foto, in che modo le persone possano cercarti, chi sia autorizzato a lasciare commenti e come bloccare gli accessi indesiderati.

Ricostruisci la tua reputazione online

Se trovi informazioni su di te che non rispecchiano la reputazione che desideri avere, agisci rapidamente. Più tempo rimangono pubbliche, maggiori sono le possibilità che vengano diffuse o archiviate.

- Chiedi rispettosamente alla persona che le ha pubblicate di rimuoverle o correggi eventuali errori. Se ottieni l’inserimento di una correzione, chiedi alla persona di aggiungere un avviso (CORRETTO o AGGIORNATO) accanto al materiale originale errato.

- Se la persona non risponde o non collabora, chiedi all’amministratore del sito di rimuovere il danno digitale.

- Se ritieni necessaria una correzione pubblica, spiega le tue ragioni in modo semplice ed educato, senza attaccare la persona.