Scenario: Enterprise Application Integration

Banca delle Marche Banca delle Marche: la piattaforma di front end che pone il cliente al centro dell'attenzione

Banca delle Marche: la piattaforma di front end che pone il cliente al centro dell'attenzione Pubblicazione: 2012 Banca delle Marche ridisegna la piattaforma di front end delle filiali, risalente all’inizio degli anni novanta, e realizza una nuova architettura, centralizzando gli applicativi in un server dipartimentale dedicato al dialogo con l’host e con i client nelle filiali. La Banca ha scelto di sviluppare una soluzione custom con tecnologia Microsoft .NET, in base a considerazioni di interoperabilità, integrazione e ricchezza dell’esperienza utente. A supporto di 2500 postazioni, la nuova piattaforma consente di aumentare la produttività degli operatori di sportello e si integra nativamente con il mondo delle applicazioni Web/Intranet e sarà integrata con la soluzione CRM di Microsoft. Ora gli operatori di Banca delle Marche hanno più strumenti e più tempo da dedicare ai clienti, e lavorano meglio.

Alois Lageder Alois Lageder sceglie Microsoft Dynamics NAV

Alois Lageder sceglie Microsoft Dynamics NAV Pubblicazione: 2010 Nata nel 1885, la cantina Lageder si è estesa nel corso degli anni con l’acquisizione di vigneti e masi nelle più importanti zone di produzione dell’Alto Adige. Dal 1974 Alois Lageder ha introdotto la sperimentazione di metodi naturali in grado di preservare intatta la qualità degli uvaggi, e oggi i suoi vini sono apprezzati dai più importanti estimatori italiani e internazionali.
Nel sistema informatico,le innovazioni che l´azienda ha richiesto e ricercato perseguono sia il miglioramento del servizio commerciale, sia il controllo sui processi produttivi, la scelta degli uvaggi, la vendemmia e l’imbottigliamento, inoltre le cantine sono obbligate a procedure contabili e fiscali specifiche del settore. In passato, Lageder aveva riscontrato diverse difficoltà nel raggiungere l’interoperabilità fra i sistemi applicativi aziendali, avvertendo l’esigenza di una soluzione integrata a copertura della gestione di tutti i processi, produttivi e commerciali.

Castello SGR Castello SGR sceglie Microsoft Dynamics NAV E NAV² per una gestione integrata del proprio business

Castello SGR sceglie Microsoft Dynamics NAV E NAV² per una gestione integrata del proprio business Pubblicazione: 2010 CASTELLO è una società di Gestione del Risparmio che opera nel settore dei fondi comuni di investimento immobiliari, e fornisce un servizio professionale di gestione collettiva orientato alla creazione di valore nel tempo attraverso una gestione dinamica degli asset. Le politiche di gestione adottate sono orientate verso un business sempre più diversificato, che spazia dalle operazioni di sviluppo alla riqualificazione immobiliare, mantenendo una gestione dinamica e professionale delle differenti categorie di asset e di portafogli immobiliari. CASTELLO SGR ha scelto NAV² basato su Microsoft Dynamics NAV, un sistema gestionale di natura ERP (Enterprise Resource Planning), che integra tutte le funzioni e le procedure amministrative e contabili che caratterizzano le Società di Gestione del Risparmio di Fondi Immobiliari.

Selda Informatica Selda Informatica sceglie Microsoft per gestire il ciclo di vita del software

Selda Informatica sceglie Microsoft per gestire il ciclo di vita del software Pubblicazione: 2010 Selda Informatica ha adottato Team Foundation Server, Visual Studio Team System e Teamprise per gestire l'intero ciclo di vita del software. Mediante i nuovi strumenti per lo sviluppo, il controllo di gestione, i test e il deploy è stato possibile ridefinire l'organizzazione del ciclo di vita, ottimizzando i tempi di rilascio e tenendo sotto controllo la qualità del software. Il plugin Teamprise ha inoltre permesso a Selda Informatica di integrare facilmente il codice Java nella piattaforma Team Foundation Server e nel ciclo di vita del software, centralizzando il controllo sulle attività di manutenzione evolutiva.

Pastificio Attilio Mastromauro - Granoro S.r.l Granoro abbandona la piattaforma Domino/Notes per una soluzione integrata basata su Exchange Server

Granoro abbandona la piattaforma Domino/Notes per una soluzione integrata basata su Exchange Server Pubblicazione: 2010 Il progetto ha riguardato la migrazione della piattaforma di messaggistica da Lotus Notes/Domino a Exchenge Server 2007/Outlook 2007. Negli ultimi tempi il cliente aveva lamentato blocchi del sistema di messaggistica e un decadimento del supporto per le relative problematiche e anche la connettività non era più adeguata alle accresciute necessità del business aziendale. La decisione di riportare in house l’intera gestione del sistema di comunicazione e messaggistica ha richiesto la riprogettazione dell’infrastruttura sia fisica sia logica, partendo dalla realizzazione di una nuova sala CED, dal rinnovo del parco hardware server con la fornitura di un rack e di 3 server fino alla contrattualizzazione di una nuova ADSL. Il progetto ha previsto la fornitura di licenze di software di sistema e applicativo oltre che dell’hardware. Sui nuovi server sono stati installati Windows Server 2003 R2, Microsoft ISA Server 2006 e Microsoft Exchange Server 2007.

Bennet Bennet sceglie Microsoft .NET e BizTalk Server per l’integrazione degli ambienti legacy

Bennet sceglie Microsoft .NET e BizTalk Server per l’integrazione degli ambienti legacy Pubblicazione: 2006 Con gli strumenti di sviluppo del framework .NET e con Microsoft BizTalk Server 2004, i sistemi AS/400 rientrano in una logica di Enterprise Application Integration che porta verso la nuova generazione di servizi applicativi. Rapidità nella scrittura del codice, semplicità sistemistica e architetturale, completa integrazione della base dati costituiscono i motivi della migrazione di competenze verso linguaggi evoluti di programmazione a oggetti

Poste Italiane “Early Win” banco di prova per servizi multicanale

“Early Win” banco di prova per servizi multicanale Pubblicazione: 2006 Early Win sfrutta le funzionalità di orchestrazione e gestione dei flussi applicativi di BizTalk Server 2004 per favorire l’integrazione applicativa tra Poste Italiane e iPost. Disponibile sul Web o allo sportello la posizione contributiva di circa 270.000 assistiti, tra lavoratori dipendenti e pensionati.