Scenario: Virtualizzazione

Banca di Forlì Banca di Forlì: Private e Public Cloud per le esigenze dei dipartimenti dell’IT e del Business

Banca di Forlì: Private e Public Cloud per le esigenze dei dipartimenti dell’IT e del Business Pubblicazione: 2013 Banca di Forlì è una banca di credito cooperativo che non rinuncia alla sua vocazione di promozione e supporto all’economia locale. Sui sistemi informativi della banca la pressione aumenta e i budget si contraggono. Come fare? La virtualizzazione e il Cloud computing si rivelano una soluzione vincente e sostenibile, assicurando – a costi contenuti – tutti i servizi e la capacità di calcolo richiesti dal business, grazie a un’architettura scalabile e affidabile basata su Microsoft Hyper-V. Per la messaggistica, invece, la banca lascia un server Lotus Notes per passare a una soluzione Cloud che costa meno e offre di più: Exchange Online

Medri Ridurre il “downtime” dei servizi informatici per aumentare la produttività quotidiana

Ridurre il “downtime” dei servizi informatici per aumentare la produttività quotidiana Pubblicazione: 2012 Il progetto consiste nell’aggiornamento dell’attuale infrastruttura basata su Microsoft Small Business 2003, soddisfacendo le esigenze dell’azienda aventi, come obiettivo principale, la divisione del servizio di messaggistica dal file server e domain controller aziendale, tramite l’installazione di tali ruoli su macchine differenti. Non meno importante era l’esigenza di ottenere un sistema affidabile e facilmente scalabile nel tempo in modo da adeguarsi ai futuri sviluppi aziendali, utilizzando server con sistemi operativi ed applicativi Microsoft e facendo uso di un’infrastruttura in gran parte virtualizzata per ottenere, al tempo stesso, procedure di disaster recovery semplici e rapide.

Provincia di Rimini L’alta affidabilità di Microsoft Hyper-V per un’efficiente gestione dei desktop

L’alta affidabilità di Microsoft Hyper-V per un’efficiente gestione dei desktop Pubblicazione: 2012 Il progetto ha previsto la realizzazione di un ambiente di virtualizzazione ad alta affidabilità basato su un cluster Microsoft Hyper-V Server 2008 R2, composto da tre nodi Microsoft Windows Server 2008 R2 Datacenter Edition che utilizzano tre lame blade Fujitsu BX620 con due processori quad-core e 64 GB di RAM ciascuno ed una Storage Area Network (SAN) Fujitsu Eternus DX80 con protocollo di comunicazione Fiber Channel ad alta velocità e completamente ridondata. Il nuovo ambiente di virtualizzazione in cluster ad alta affidabilità e disponibilità si è perfettamente e interamente integrato con un sistema di virtualizzazione Hyper-v pre esistente, il sistema di gestione Microsoft System Center Virtual Machine Manager (SCVMMM) ed il sistema di backup e protezione dei dati basato su Microsoft System Center Data Protection Manager (DPM) già presente.

HighTech Cargo HighTech Cargo: virtualizzazione con Hyper-V

HighTech Cargo: virtualizzazione con Hyper-V Pubblicazione: 2012 Nato alla fine del 2001, Cargo segue in parte la filosofia di High Tech, l’altro grande emporio dei fratelli Mauro, Massimo e Laura Bacchini. Cargo rappresenta una sfida alla grande distribuzione, il tentativo di dare una risposta originale alle trasformazioni del mercato. Negli undicimila metri quadri della bellissima struttura dove, dagli anni 20 sino a qualche anno fa, si fabbricava Ovomaltina, è nato uno spazio fuori dagli schemi, creato per chi non vive il proprio tempo da consumatore passivo, inquadrato negli standard minimi delle scatole preconfezionate o vittima delle mode più aggressive; per un consumatore curioso, a caccia di affari e di idee, innamorato del mondo. L’obiettivo principale condiviso tra il fornitore eso computers e l'azienda cliente High Tech Srl era quello di ottimizzare l’affidabilità e l’efficienza della propria infrastruttura informatica per supportare le attività dei punti vendita di Milano Via Meucci e P.zza XXV Aprile.

Comune di Cuorgnè Windows Small Business Server 2011 rivoluziona il Comune di Cuorgnè

Windows Small Business Server 2011 rivoluziona il Comune di Cuorgnè Pubblicazione: 2011 Il Comune di Cuorgnè, a fronte di un’esigenza di rinnovamento delle soluzioni tecnologiche in uso, sceglie le potenzialità della virtualizzazione e del nuovissimo Windows Small Business Server insieme a Office 2010. Agilità, maggior sicurezza, garanzia di back up automatici, strumenti di condivisione tra gli utenti e di comunicazione con i cittadini migliorano l’attività del Comune. Dai livelli di accesso alle informazioni alla casella di posta, così cresce la PA Locale in Italia.

Parigi Group International S.p.A. Parigi Group International S.p.A. e la scelta di virtualizzare e consolidare

Parigi Group International S.p.A. e la scelta di virtualizzare e consolidare Pubblicazione: 2011 il Gruppo Parigi è dotato di una infrastruttura basata su Server Windows fisici senza virtualizzazione, con un server Exchange 2003 per la posta. Il nuovo progetto intrapreso e durato 6 mesi ha rivoluzionato l’infrastruttura dell’azienda, realizzando un cluster a due nodi con Hyper-Server 2008 R2 e un server per gestire i backup con DPM 2010.

Universo Sport S.p.A Universo Sport S.p.A e la virtualizzazione dell’infrastruttura server con Hyper-V

Universo Sport S.p.A e la virtualizzazione dell’infrastruttura server con Hyper-V Pubblicazione: 2011 L'esigenza manifestata dall’azienda Universo Sport S.p.A è stata individuata in una soluzione di virtualizzazione e conseguente consolidamento del parco server già esistente. Un buon investimento effettuato negli anni precedenti dall'azienda, ha permesso di soddisfare la richiesta semplicemente sfruttando hardware esistente e nuovo software. Infatti, grazie all'ambiente omogeneo in piattaforma Microsoft Windows Server, è stato possibile integrare facilmente quattro server Hyper-V R2. Questa operazione è stata effettuata reinstallando il sistema operativo host con Hyper-V e migrando con un processo di conversione Physical To Virtual il precedente sistema operativo e i relativi applicativi. Quest'ultima operazione ha consentito un ulteriore risparmio economico non rendendo necessario il convolgimento delle aziende fornitrici degli applicativi, ma esclusivamente i partner sistemistici.

BIT&GML srl BIT&GML e la virtualizzazione nelle PMI: la combinazione vincente della suite SBS 2008 con Hyper-V

BIT&GML e la virtualizzazione nelle PMI: la combinazione vincente della suite SBS 2008 con Hyper-V Pubblicazione: 2011 L’azienda BIT&GML è partner dei propri clienti nell'analisi di fattibilità e nella realizzazione di modelli e stampi. In particolare si occupa della realizzazione di stampi di termoformatura, nella realizzazione di stampi rotazionali e nella produzione di modelli per fonderia e per stampi in materiali compositi (vetroresina e carbonio), in particolare nel settore nautico. L’azienda disponeva di Microsoft Small Business Server 2003 Premium Edition con SQL Server 2000 e ISA 2004, installate su un unico server, e ha optato per la combinazione vincente della suite SBS 2008 con Hyper-V.

CUCINE LUBE Cucine Lube: Hyper-V e la virtualizzazione Server Farm

Cucine Lube: Hyper-V e la virtualizzazione Server Farm Pubblicazione: 2011 Cucine Lube disponeva di alcune macchine fisiche e virtuali su host Hyper-V stand-alone e avvertiva la necessità di una soluzione di virtualizzazione per consolidare l'hardware a disposizione dell'azienda. Tale soluzione di virtualizzazione doveva permettere di manutenere le macchine virtuali e gli host fisici, senza produrre disservizi agli utenti, e di migrare le macchine fisiche senza la necessità di reinstallare e riconfigurare le applicazioni ospitate. Inoltre, l'azienda aveva l'esigenza di amministrare le macchine virtuali nel cluster, come anche eventuali host Hyper-V stand alone da un'unica console di gestione.

Umbra Acque S.p.A. Umbra Acque sceglie Microsoft Hyper-V

Umbra Acque sceglie Microsoft Hyper-V Pubblicazione: 2011 L’allineamento di tutti i sistemi nell'ambiente di virtualizzazione con tecnologia Microsoft ha permesso a Umbra Acque S.p.A di ridurre largamente i costi di gestione e degli apparati hardware, consentendole di aumentare notevolmente la sicurezza e i tempi di ripristino in caso di crash. Inoltre, la riduzione di oltre il 50% dei server fisici ha permesso di recuperare le macchine virtualizzate e di riutilizzarle nelle sedi periferiche, migliorando di gran lunga le prestazioni locali e la soddisfazione degli utenti e/o clienti. Il maggior beneficio, però, è arrivato dalle tempistiche relative alla creazione di nuovi server virtuali, gestione dei backup e conseguenti ripristini.

fabbricadigitale fabbricadigitale abbandona VMware e sceglie Microsoft per la virtualizzazione

fabbricadigitale abbandona VMware e sceglie Microsoft per la virtualizzazione Pubblicazione: 2011 Tecnologicamente attenta alle novità del mercato fabbricadigitale sceglie Microsoft Hyper-V R2 per le sue ottime prestazioni di virtualizzazione. La soluzione sostituisce progressivamente – con il contestuale rinnovo dell’hardware – VMware. Con Hyper-V fabbricadigitale libera risorse prima dedicate alla virtualizzazione per l’accelerazione del processo di consolidamento e per lo sviluppo di nuovi prodotti. Grazie ad Hyper-V la società migliora i savings derivanti dalla virtualizzazione del 20-30%.

GIMA SpA GIMA SpA sceglie Microsoft per le tecnologie di virtualizzazione e sicurezza

GIMA SpA sceglie Microsoft per le tecnologie di virtualizzazione e sicurezza Pubblicazione: 2010 I prodotti della suite Microsoft Forefront hanno aumentato i livelli di protezione da virus, spamming e attacchi ai client, oltre ad aver ridotto i costi di licensing rispetto alla precedente tecnologia. Il consolidamento con Microsoft Hyper-V dell’architettura server virtualizzata ha migliorato l’affidabilità garantendo continuità operativa con il failover clustering, e ha evitato ulteriori investimenti hardware e software, per un risparmio stimato attorno ai 20.000 euro. L’impegno di risorse per la gestione dei sistemi server virtuali è stato ridotto al minimo grazie all’adozione di Microsoft System Center Virtual Machine Manager.

Università degli Studi di Milano-Bicocca Università degli Studi di Milano-Bicocca sulla strada della virtualizzazione server

Università degli Studi di Milano-Bicocca sulla strada della virtualizzazione server Pubblicazione: 2010 La dismissione dei sistemi hardware obsoleti e la contemporanea introduzione della tecnologia Hyper-V hanno ridotto l’impegno per la gestione dell’infrastruttura, determinando una maggiore flessibilità nell’implementazione di nuovi servizi applicativi all’interno di una nuova architettura ad alta affidabilità. All’aumento delle applicazioni utilizzate dagli utenti ha corrisposto una netta riduzione delle spese per i server fisici e un significativo contenimento dei consumi elettrici.

Provincia di Rimini La virtualizzazione aumenta l’efficienza della Provincia di Rimini e minimizza il downtime

La virtualizzazione aumenta l’efficienza della Provincia di Rimini e minimizza il downtime Pubblicazione: 2009 Grazie alla tecnologia di virtualizzazione Microsoft Hyper-V e alla soluzione per l’ottimizzazione delle attività di backup Microsoft System Center Data Protection Manager 2007, la Provincia di Rimini è riuscita ad abbattere di oltre l’80% le ore di fermo macchina rispetto all’anno precedente, minimizzando i tempi di ripristino e recupero dell’operatività di servizio in caso di downtime. Il consolidamento dei sistemi e l’integrazione degli applicativi ha ridotto i costi per hardware e software di oltre 50mila euro l’anno, migliorando le prestazioni, la gestione del patrimonio IT dell’ente e la protezione del patrimonio informativo. Un progetto di successo che si affianca alla contemporanea migrazione della posta da una piattaforma open source a Microsoft Exchange Server 2007 che ha aperto l’era della Unified Communication e della collaboration a tutti i dipendenti.

Microsoft Italia Virtualizzazione in casa Microsoft: 4.000 server Hyper-V per i servizi Web e lo sviluppo prodotti

Virtualizzazione in casa Microsoft: 4.000 server Hyper-V per i servizi Web e lo sviluppo prodotti Pubblicazione: 2009 Le macchine virtuali consumano energia pari a un decimo rispetto a un’equivalente batteria di server.
I contenuti di Microsoft.com, MSDN e Technet sono forniti da un’infrastruttura di server virtuali che massimizza la produttività delle risorse hardware e il ritorno economico degli investimenti in tecnologia. Nei data center e nelle filiali locali di Microsoft, l’ambiente di server virtuali realizzato con Microsoft Windows Hyper-V supporta carichi di lavoro crescenti e garantisce agilità nella configurazione di server e database.

Gruppo Arvedi SpA Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Pubblicazione: 2009 L’evoluzione di un’infrastruttura critica per la continuità produttiva di impianti a ciclo continuo passa attraverso la tecnologia Hyper-V per consolidare i server, aumentare l’affidabilità dei sistemi e ridurre i costi di gestione IT. Il livello del servizio applicativo offerto agli utenti è aumentato nelle prestazioni e nelle funzionalità, mentre si aprono nuove prospettive di virtualizzazione dei sistemi ERP e delle applicazioni legacy di controllo sugli impianti di produzione.

Goglio Goglio virtualizza tutti i server per un’infrastruttura distribuita su scala mondiale

Goglio virtualizza tutti i server per un’infrastruttura distribuita su scala mondiale Pubblicazione: 2009 L’aggiornamento a Microsoft Windows Server 2008 ha portato alla netta riduzione del numero di server determinando l’abbattimento delle spese hardware ed energetiche, queste ultime stimate pari a 10.000 euro l’anno, migliorando contemporaneamente la visibilità e la capacità di controllo sui sistemi. Il livello di affidabilità dei servizi è aumentato insieme all’automazione delle procedure di gestione ed evoluzione applicativa. Il progetto continua con la virtualizzazione dell’ambiente ERP su tecnologia SAP.

Campagnolo Con la virtualizzazione Campagnolo “mette il cambio” al sistema informativo

Con la virtualizzazione Campagnolo “mette il cambio” al sistema informativo Pubblicazione: 2009 Questa azienda che in 75 anni di storia non ha mai perso il gusto dell’innovazione e della leadership ha scelto la tecnologia Microsoft per costruire con Windows Server 2008 le fondamenta di un sistema informativo integrato, flessibile e dai bassi costi di gestione. Il risultato è un IT di livello enterprise per una media azienda che vuole competere su un piano globale.

Comune di Roma Il Comune di Roma sceglie la virtualizzazione per aumentare i livelli di agilità e produttività

Il Comune di Roma sceglie la virtualizzazione per aumentare i livelli di agilità e produttività Pubblicazione: 2009 Il Comune di Roma, capitale d'Italia, è l'organizzazione municipale più grande del paese. Obiettivo del Comune era consolidare i server per il nuovo data center e centralizzare un ambiente di testing gestito per implementare efficacemente il nuovo software.
Il deployment della tecnologia Hyper-V di Windows Server 2008 consentirà al personale IT di virtualizzare i server del data center e realizzare un risparmio economico, aumentare la disponibilità delle applicazioni e promuovere l'agilità dell'organizzazione

Brembo Brembo e la strada della virtualizzazione

Brembo e la strada della virtualizzazione Pubblicazione: 2008 Per eseguire con facilità il deployment di Microsoft Office 2007 e rendere omogenei e aggiornati i 1.300 PC operativi presso la sede italiana, Brembo ha scelto di virtualizzare applicazioni di terze parti per ottimizzarne la compatibilità con la nuova versione di Microsoft Office. Microsoft Application Virtualization ha aperto la strada a un nuovo utilizzo delle applicazioni, adesso vere commodity.

Edipower Edipower, la potenza della virtualizzazione

Edipower, la potenza della virtualizzazione Pubblicazione: 2008 Una forte crescita nel business dell’azienda spinge i Sistemi Informativi a riorganizzare e consolidare i server, diventati troppo numerosi e poco normalizzati. Viene intrapresa la strada della virtualizzazione attraverso una roadmap che conduce a Microsoft Windows 2008 e alla tecnologia Hyper-V. Già nella fase pilota vengono abbattuti i costi di gestione e i tempi di implementazione.

Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM Servizi applicativi in streaming per le 500 postazioni client nelle aule e nei laboratori IULM

Servizi applicativi in streaming per le 500 postazioni client nelle aule e nei laboratori IULM Pubblicazione: 2008 Con Microsoft SoftGrid Application Virtualization il dipartimento IT ha risolto tutti i problemi di gestione delle diverse configurazioni applicative, evitando i conflitti software e aumentando la flessibilità dei singoli personal computer, delle aule didattiche e dei laboratori. La nuova logica di erogazione dei servizi applicativi on-demand ha determinato una gestione di software e sistemi più efficace, ma soprattutto ha ottenuto una maggiore qualità del supporto tecnologico alla ricerca e alla didattica.