Nuova piattaforma di gestione del processo produttivo in Fonderie Officine Meccaniche Tacconi

Data di pubblicazione: 2007

Le esigenzeTop

Strutturare e rendere disponibili le informazioni provenienti dalle linee di produzione
Fonderie Officine Meccaniche Tacconi fornisce componenti in ghisa alle principali industrie mondiali, con un particolare orientamento verso la produzione di corpi turbina, collettori e altre componenti di sicurezza per il settore automobilistico. Il management dell’azienda aveva l’esigenza di ottenere un preciso controllo sui dati di produzione per un’efficace pianificazione del ciclo di business e per verificare la profittabilità di ciascuna commessa. Il sistema di Enterprise Resource Management non risultava però in grado di offrire funzioni di reporting e analisi multidimensionale dei dati. Era poi necessaria una gestione centralizzata delle informazioni, con particolare riguardo ai documenti relativi al controllo di qualità sul processo produttivo, e con la condivisione delle informazioni fra la sede centrale di Assisi e il nuovo stabilimento costruito in Romania. L’utilizzo di Microsoft SQL Server 2000 come base dati per il sistema gestionale, insieme a una coerente pianificazione tecnologica dimostrata anche dall’adozione di Microsoft Software Assurance per l’aggiornamento software, hanno consentito all’azienda di implementare senza difficoltà i nuovi strumenti Microsoft per Enterprise Document Management, Business Intelligence, Messaging & Collaboration.

La soluzioneTop

Integrazione della base dati con una nuova piattaforma di reporting e business intelligence
Il supporto alla base dati del sistema gestionale di Fonderie Officine Meccaniche Tacconi è stato aggiornato con Microsoft SQL Server 2005. La nuova versione del database ha permesso al Microsoft Gold Certified Partner Istante di avviare il progetto per un sistema avanzato di content management e BI, sfruttando l’integrazione fra il sistema di gestione dei dati e i nuovi strumenti sviluppati da Microsoft per il data mining, l’elaborazione OLAP e la gestione di contenuti condivisi su scala enterprise. L’implementazione è iniziata con lo sviluppo di un’infrastruttura in grado di sfruttare al meglio la tecnologia Microsoft SharePoint Portal Server 2003. Il partner ha quindi installato Microsoft SQL Server 2005 Analysis Services e Microsoft SQL Server 2005 Reporting Services. Quest’architettura applicativa è stata poi integrata con gli strumenti di collaborazione già utilizzati, con Microsoft Exchange Server 2003 e con un nuovo sistema di autenticazione degli utenti che ha consentito di estendere le funzionalità di reporting sui diversi livelli dell’organizzazione. Si è così garantita la protezione dei dati sensibili e la personalizzazione nell’accesso alle informazioni sulla base dei diversi ruoli del personale. I nuovi strumenti di gestione documentale e business intelligence sono oggi utilizzati da 30 utenti, dai caporeparto fino a tutti i livelli direzionali.

I beneficiTop

Key Performance Indicators personalizzati per una gestione integrata degli stabilimenti
Filippo Scarponi, responsabile del controllo di gestione e del Sistema Informativo in Fonderie Officine Meccaniche Tacconi, ha dichiarato: “Il consolidamento delle nostre basi di dati e l’adozione dei nuovi strumenti di analisi hanno reso disponibili informazioni già presenti in azienda, ma che risultavano impossibili da utilizzare per il supporto decisionale. Con questo progetto abbiamo eliminato le operazioni manuali che rendevano inefficienti le attività di controllo, ottenendo un’elevata rapidità di analisi dei dati, che si è tradotta in una visione completa sui livelli di produttività degli stabilimenti e dei singoli reparti”.
“La razionalizzazione dei sistemi informativi consolidati nell’architettura portale Sharepoint, ha rappresentato un salto qualitativo di rilevante importanza, sia per quanto attiene a una più efficiente e produttiva amministrazione centralizzata delle informazioni, sia per quanto rigurda l’abbattimento dei costi di gestione dell’infrastruttura nella sua interezza”, afferma Stefano Rossi di Istante srl. “All’interno di un processo produttivo che presenta un elevato numero di variabili e di fasi produttive, i nuovi cruscotti personalizzati ci consentono di conoscere in tempo reale sia i dati provenienti dalle nostre linee di produzione, sia lo stato delle scorte e delle lavorazioni dei nostri fornitori”, conclude Filippo Scarponi.


I partner

Case History in breve