Piattaforma integrata per il telemonitoraggio domiciliare a supporto del Medico di Medicina Generale

Data di pubblicazione: 2013

Gestire il malato cronico con moderni sistemi di telemonitoraggio e CRMTop

Il progetto, denominato CReG (Chronic Related Group), avviato in ambito sanitario dalla Regione Lombardia per affrontare problematiche di prevenzione e cura relative ai malati cronici, è finalizzato ad assicurare la continuità del percorso assistenziale e un’appropriata presa in carico del paziente, garantendo un miglior percorso clinico, i più adeguati strumenti per il telemonitoraggio a domicilio del suo stato di salute, i più efficaci servizi a supporto della persona e delle famiglie, al fine di ritardare il più possibile il deterioramento della malattia.

Una delle novità di questo progetto consiste anche nel ruolo che è stato assegnato alle Cooperative costituite dai Medici di Medicina Generale che diventano un nuovo soggetto ‘provider’ all’interno del Sistema Sanitario Regionale che deve garantire verso le ASL coinvolte (Bergamo, Como, Milano, Milano 2) tutta una serie di servizi definiti nel progetto di cura. Per la realizzazione del progetto i Medici di Medicina Generale possono avvalersi di servizi tecnologici ed organizzativi progettati e messi a disposizione da Telbios. Le patologie principali seguite all’interno del progetto sono oggi le broncopneumopatie cronico ostruttive (Bpco), lo scompenso cardiaco, il diabete di tipo 1 e 2, l’ipertensione, la cardiopatia ischemica, l’osteoporosi e le patologie neuromuscolari

Microsoft Dynamics CRM, un componente importante della piattaforma targata TelbiosTop

La piattaforma che Telbios, società specializzata in servizi di disease management, ha messo a disposizione delle cooperative dei medici di medicina generale per il progetto CReG è stata realizzata dalla software house Santer Reply utilizzando la piattaforma tecnologica Microsoft Dynamics CRM. La soluzione contribuisce a creare, a livello informativo e gestionale, il giusto raccordo tra tre attività distinte:
– il piano di coordinamento tra i pazienti e i loro medici di famiglia;
– l’adesione e l’osservanza del piano di cura del paziente e il telemonitoraggio del suo stato di salute;
– l’azione informativa a supporto delle famiglie e dei malati stessi.
La soluzione si basa su una personalizzazione evoluta di Microsoft Dynamics CRM e costituisce la prima verticalizzazione realizzata in Italia per il settore socio-assistenziale e sanitario indirizzata ai servizi per i malati cronici.

I medici di medicina generale, attraverso una interfaccia Web based, accedono alla piattaforma e possono prendere visione dei dati di ciascun paziente e creare piani di cura personalizzati per paziente, definendo, sulla base di linee guida internazionali relative alla gestione dei malati cronici, la periodicità delle visite e le cure da rispettare, assegnando tempi e dosi per eventuali somministrazioni di farmaci. Allo stesso modo, la soluzione consente agli operatori o infermieri del Centro Servizi Telbios e/o presenti presso gli studi dei Medici di Medicina Generale, attivi sul territorio, di visionare il piano di cura che ogni singolo paziente deve seguire nel tempo. Oltre a mettere a disposizione l’anagrafica dei pazienti e le schede dei piani di cura, la piattaforma informatica crea in automatico anche le “code di attività” in carico agli operatori del Centro Servizi che eseguono azioni di monitoraggio e che utilizzano sistemi di telefonia in outbound e tecnologia VoiP integrata. Ogni colloquio telefonico con il malato consente di aggiornare i dati di cura raccolti con Microsoft Dynamics CRM e di trasferire al medico informazioni utili per la sua valutazione clinica. “È un progetto rivoluzionario nella sua semplicità – afferma Renato Botti, Amministratore Delegato di Telbios – perché attraverso stumentazioni informatiche e servizi in remoto, coordina azioni di ‘home care’ e di disease management e interviene proattivamente, sensibilizzando i malati e le loro famiglie, creando un raccordo forte con i medici di base, prevenenedo le fasi acute della malattia e dunque riducendo i costi di ospedalizzazione”.

Tra le attività che è possibile pianificare con Microsoft Dynamics CRM ci sono il controllo sulle quantità di farmaco a disposizione dei pazienti, la verifica sulle assunzioni delle dosi corrette di farmaco e il riscontro sui compiti assegnati ai malati per le attività previste dal telemonitoraggio a domicilio (pesatura periodica, misurazione della pressione arteriosa, ossigenazione del sangue, glicemia ecc.). “Questi processi – afferma Fiorenzo Corti, medico di famiglia e segretario regionale Lombardia della Fimmg – si inseriscono in una più ampia visione di cura delle persone affette da patologie croniche, che si basa sulla medicina di prossimità e di iniziativa. Offrono un servizio vicino al paziente, evitando accessi inappropriati alle strutture specialistiche e dunque riducendo alcuni costi associati per la cura. Grazie alla partnership tra Telbios e le Cooperative aderenti al progetto “Buongiorno Creg” sono stati resi disponibili servizi e tecnologie attivabili al domicilio del paziente, in grado di migliorare le attività di prevenzione e ottenere riscontri diretti. Noi medici, grazie al trasferimento di dati acquisiti in remoto, riusciamo a comprendere inoltre se insorgano problemi e si renda necessaria una visita di controllo. Tutto questo non soltanto responsabilizza il paziente, ma anticipa l’aggravarsi di una patologia, migliorando il suo stato di salute e abbassando di conseguenza i costi di intervento in ospedale per l’acuirsi della malattia”

Dalla medicina d’attesa a quella d’iniziativa, cure più efficaci e risparmi per il SSNTop

“Il numero di pazienti arruolati nel progetto CREG e gestiti con la pattaforma integrata Telbios - Microsoft è di circa 37.000 – continua Botti – mentre i medici di medicina generale che la utilizzano sono 306. Questo significa che siamo di fronte a un progetto di grande impatto, con volumi iniziali e un’adesione significativi, che testimoniano la concretezza e i benefici della soluzione”. Con la piattaforma, infatti, si è potuto creare un raccordo diretto tra pazienti, Centro Servizi Telbios e Medici di Medicina Generale. La soluzione gestisce le informazioni e i dati clinici dei malati cronici che hanno aderito all’iniziativa, mettendo a disposizione dei medici tutte le informazioni utili alla pianificazione della cura e alla sua valutazione progressiva nel tempo.

Con il progredire dell’invecchiamento della popolazione, questo progetto aiuta a mitigare l’impatto economico sul Sistema Sanitario Regionale e Nazionale dei costi legati alla gestione delle malattie croniche. “Il più grande vantaggio raggiunto riguarda gli esiti assistenziali e la qualità del servizio sanitario offerto ai malati cronici”, sostiene Fiorenzo Corti. “Il medico di medicina generale della nostra Regione ha fatto un salto di qualità, perché finora non era mai stato messo in condizione di offrire soluzioni diagnostiche avanzate, principalmente per vincoli normativi e contrattuali. Questo progetto di telemedicina e telemonitoraggio consente invece di trovare nel quadro normativo vigente lo spazio operativo adeguato per garantire prestazioni diagnostiche all’interno dell’area delle cure primarie”.

Dal punto di vista dell’integrazione, la piattaforma Telbios non è attualmente connessa al CRS-SISS regionale, ma è predisposta perché ciò avvenga, eventualmente alla fine della sperimentazione del progetto CReG, favorendo così un’estensione reale del programma su scala più ampia. “L’infrastruttura che utilizza Microsoft Dynamics CRM – conclude Botti – permette ai Medici di Medicina Generale, grazie al supporto offerto dal Centro Servizi, di avere tutta una serie di strumenti per passare realmente da una medicina d’attesa ad una di iniziativa, di coordinare le attività per conto del paziente, di preparare piani di cura personalizzati secondo lo stato di salute del momento, facendo in modo che il paziente aderisca a questo piano e così generando in ultimo una migliore qualità della vita per i cittadini e risparmi per la collettività”


Il cliente

"Il medico di medicina generale della nostra Regione ha fatto un salto di qualità, perché finora non era mai stato messo in condizione di offrire soluzioni diagnostiche avanzate, principalmente per vincoli normativi e contrattuali"

Fiorenzo Corti, medico di famiglia e segretario regionale Lombardia della Fimmg

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Media Azienda
  • Settore industriale: Sanità
  • Scenari:
    • Collaboration & Social Enterprise
  • Esigenze di Business:
    • Efficienza e produttività
  • Vantaggi: La piattaforma che Telbios, ha messo a disposizione delle cooperative dei medici di medicina generale per il progetto CReG è stata realizzata dalla software house Santer Reply utilizzando la piattaforma tecnologica Microsoft Dynamics CRM
  • Risparmio: I pazienti godranno di cure piu’ efficaci, precise e appropriate, proprio perché osservate e prescritte secondo norme condivise, proattive e non più reattive, e perfino misurabili nel tempo
  • Prodotti:
  • Regione: Lombardia

Documenti scaricabili