Euromobil migra da OpenOffice a Microsoft Office System 2007

Data di pubblicazione: 2008

Le esigenzeTop

Bastano i sistemi open source per le esigenze di una realtà produttiva?
Dopo alcuni anni di sperimentazione dei sistemi Open Source sono emerse significative difficoltà di aggiornamento del software applicativo e di integrazione fra strumenti e flussi di dati, sia all’interno delle tre realtà produttive, sia verso gli operatori di mercato. In sintesi, le limitazioni imposte dai fogli di calcolo e dalla videoscrittura in ambiente “open” determinavano inefficienze sia nell’operatività degli utenti, sia nelle procedure di gestione dei sistemi IT, risultando quindi disallineate con le necessità di un gruppo industriale. “La mancanza di strumenti per la gestione centralizzata in ambiente open source creava continue difficoltà di aggiornamento del parco applicativo”, sottolinea Tiziano Battilana, responsabile sistemi informativi del gruppo Euromobil. “Abbiamo quindi abbandonato questa tecnologia per definire un’ unica piattaforma di riferimento per office automation, comunicazione e collaborazione in grado di supportare procedure automatizzate e di integrare flussi e strumenti all’interno di un nuovo portale condiviso da tutti gli utenti del gruppo. La comparazione effettuata da Euromobil fra le piattaforme Microsoft e quelle open ha evidenziato una maggiore completezza funzionale unita a una notevole semplicità di integrazione da parte dei sistemi sviluppati su software Microsoft Windows SharePoint Services 3.0 e Microsoft Office System 2007. Il banco di prova per le nuove tecnologie era costituito anche dalle specifiche di progetto per l’automazione del workflow di gestione dei reclami.

La soluzioneTop

Gli strumenti per una piattaforma di office automation realmente collaborativa
I responsabili di Euromobil hanno incaricato il Microsoft Gold Certified Partner Teorema Engineering della preparazione di un piano di aggiornamento del software applicativo e della piattaforma tecnologica di supporto alle funzioni condivise sulla intranet. Gli specialisti di Teorema hanno implementato Microsoft Office System 2007 su tutte le postazioni di lavoro ed erogato un corso di formazione per gli utenti, con particolare riferimento a funzionalità come la gestione di contatti e appuntamenti, non presenti negli strumenti utilizzati in precedenza. Il progetto è proseguito con la definizione di un nuovo portale intranet sulla base della tecnologia Microsoft Windows SharePoint Services. Su questa piattaforma, destinata a supportare tutte le attività collaborative di gruppo, è stato realizzato il servizio di gestione dei reclami, con un workflow automatizzato e con la definizione di regole e responsabili per l’approvazione del flusso documentale. Il modulo per l’attivazione di questo processo e per la condivisione delle relative informazioni è stato disegnato con gli strumenti di Microsoft Office InfoPath 2007, che ha consentito agli sviluppatori di realizzare rapidamente un’interfaccia utente semplice e omogenea con la nuova infrastruttura di messaging & collaboration.
“Questa migrazione è la base per un nuovo parco applicativo che favorisce la collaborazione degli utenti grazie a un portale facilmente gestibile e aggiornabile nei contenuti e nei servizi”; prosegue Battilana. “La familiarità degli utenti nei confronti dell’interfaccia Microsoft Office e l’omogeneità di utilizzo nei diversi strumenti applicativi hanno ridotto al minimo l’intervento del supporto helpdesk, mentre gli strumenti di sviluppo delle funzionalità condivise ci consentono di pianificare una rapida evoluzione dei servizi condivisi fra le tre aziende del gruppo”.

I beneficiTop

Più produttività e interconnessione fra utenti e società del gruppo in un’infrastruttura gestita con elevati livelli di automazione

Con la contemporanea implementazione di Microsoft Office System 2007 e Microsoft Windows SharePoint Services 3.0, Euromobil ha ottenuto vantaggi per gli utenti derivati da strumenti di produttività integrati in interfacce efficaci ed omogenee, mentre sul fronte della gestione IT si è raggiunta una maggiore efficacia delle attività di gestione sistemistica grazie all’automazione di tutte le attività di routine relative agli applicativi di produttività personale e collaborazione. I responsabili del gruppo industriale hanno però intrapreso un percorso di evoluzione dei sistemi che guarda oltre la risoluzione dei problemi operativi contingenti per introdurre nell’attuale processo di business un’infrastruttura collaborativa avanzata in grado di migliorare il workflow in differenti aree funzionali.
“I tempi di assistenza tecnica agli utenti sono drasticamente diminuiti, mentre l’installazione e l’aggiornamento delle applicazioni con gli automatismi introdotti da Windows Update Services ci permette di ridurre continuamente l’impegno in attività a basso valore a fronte dell’aumento di complessità dei sistemi derivato dall’integrazione delle informazioni di gruppo” afferma Tiziano Battilana. “Sul fronte della gestione dei workflow, la prima esperienza compiuta con Microsoft Windows SharePoint Services 3.0 ha dimostrato come l’integrazione di un processo gestionale possa avvenire con lo sviluppo di un ambiente intranet grazie a strumenti semplici e già compresi in nel pacchetto del sistema operativo server”.


Case History in breve