Consolidamento e innovazione nel reporting di Askoll con Microsoft Office PerformancePoint Server

Data di pubblicazione: 2009

Le esigenzeTop

Uniformare le procedure di reporting per un gruppo internazionale diversificato
Le scelte strategiche e imprenditoriali del management di Askoll hanno portato a una rapida espansione del volume d’affari e dell’offerta di prodotti, fino a raggiungere dimensioni internazionali per un gruppo che riunisce numerose società caratterizzate da diversi livelli di autonomia operativa. Le differenti realtà industriali hanno determinato soluzioni ERP e procedure di reporting eterogenee. Il controllo di gestione era supportato da fogli di calcolo sviluppati su Microsoft Excel, in grado di soddisfare le esigenze di versatilità, potenza e ampiezza funzionale, ma non più adeguati alle dimensioni e alle esigenze di un gruppo internazionale. Difficoltà di integrazione tecnologica, rischio di errori nell’immissione dei dati e disomogeneità fra le versioni installate nelle diverse sedi del gruppo hanno portato a una valutazione delle soluzioni di reporting e Business Intelligence disponibili sul mercato. Il partner tecnologico Excent ha offerto ad Askoll una comparazione fra le tecnologie Outlooksoft, Hyperion, Business Objects e Microsoft. I rapporti fra prestazioni, capacità di integrazione ed evoluzione, funzionalità e Total Cost of Ownership hanno evidenziato la maggiore rispondenza di Office PerformancePoint Server ai requisiti di progetto espressi dal management, dal controller e dal dipartimento IT di Askoll.
“Le nostre esigenze riguardavano una maggiore uniformità della reportistica disponibile per la Direzione e nuove funzioni in grado di affiancare ai documenti consuntivi uno strumento di analisi preventiva per il supporto alle scelte strategiche”, premette Alessandro Beaupain, Corporate Services Director del gruppo Askoll.

La soluzioneTop

Mappatura delle logiche di reporting ed evoluzione verso un’architettura di Business Intelligence integrata
Excent ha utilizzato i componenti Planning Aministration Console, Planning Business Modeler, Add-In for Excel e PerformancePoint Server Analytics. Il motore database è stato realizzato su Microsoft SQL Server 2005 in un ambiente Microsoft Windows Server 2003 con Microsoft Virtual Server e con Microsoft SharePoint Server per le funzioni collaborative. Il software gestionale già operativo in Askoll è una soluzione Microsoft Dynamics NAV. Dopo la mappatura e la replica del precedente sistema di reporting si sono definiti i nuovi modelli di analisi con i meccanismi per il caricamento dei dati consuntivi da Microsoft Dynamics NAV e dei dati economici di budget dai fogli Microsoft Excel. Le formule per il calcolo dei flussi finanziari e patrimoniali sono state tradotte in Business Rules di Office PerformancePoint Server ottenendo così il nuovo strumento di redazione del budget finanziario. I nuovi modelli di reporting sono stati immediatamente adottati dalle società italiane del gruppo Askoll, mentre l’implementazione sulle società estere ha richiesto un’ulteriore personalizzazione per gestire la diversa valuta, i tassi di cambio e le differenti logiche finanziarie. Durante la prima fase di implementazione, gli specialisti di Excent hanno fornito attività di formazione specifica nei confronti degli utenti del nuovo sistema.
“La tecnologia Microsoft è ampiamente utilizzata nel nostro gruppo e la nuova soluzione si è perfettamente integrata sia con l’infrastruttura applicativa, sia con il sistema gestionale, evidenziando stabilità e ottime prestazioni anche su hardware non particolarmente potente. L’integrazione dell’architettura software e la disponibilità di competenze interne sui prodotti Microsoft ci consentiranno ulteriori sviluppi funzionali con un basso impegno di risorse”, afferma Beupain.

I beneficiTop

Un contributo determinante per la qualità delle informazioni strategiche e per l’innovazione dei processi
Con l’adozione di Office PerformancePoint Server, il gruppo Askoll ha rapidamente definito un sistema di reporting uniforme all’interno delle singole società e condiviso da tutte le aziende del gruppo. Il processo di raccolta dei dati è migliorato nei tempi e nelle modalità di elaborazione. Il processo di raccolta e analisi dei dati di consuntivo e di budget è notevolmente migliorato nei tempi e nelle modalità di elaborazione delle informazioni, grazie anche a un database specificamente strutturato per la gestione dei dati di business rilevanti per il reporting.
“La soluzione sviluppata su Office PerformancePoint Server ha dimostrato una capacità di replica molto rapida e ci ha consentito di strutturare in modo uniforme le logiche di elaborazione dei dati per tutte le società del gruppo”, dichiara Maurizio Dal Cengio, controller del gruppo Askoll.
Il nuovo sistema di reporting ha consentito al management di Askoll un miglioramento del modello di pianificazione per realizzare strumenti avanzati di supporto alle decisioni strategiche.
“Il nostro gruppo ha sempre posto l’innovazione di prodotto al centro della propria strategia, e allo stesso modo il nuovo sistema di reporting rappresenta un elemento innovativo dei servizi IT. La fiducia reciproca fra Askoll, Excent e Microsoft ci ha portati alla scelta di un prodotto nuovo con grandi potenzialità di ulteriore evoluzione. Dopo gli ottimi risultati in termini di consolidamento dei dati e visibilità su informazioni provenienti dai tre differenti sistemi gestionali utilizzati dalla aziende del gruppo siamo oggi pronti per un’ulteriore espansione del sistema”, conclude Alessandro Beaupain.


Il cliente

I partner

Case History in breve

Documenti scaricabili