Editoriale Domus realizza la piattaforma di reporting su Microsoft SQL Server

Data di pubblicazione: 2011

Le esigenze - Complessità dei processi e frammentazione dei datiTop

Nel corso degli anni, il successo delle riviste pubblicate da Editoriale Domus ha consentito di realizzare un sistema di brand che aggiunge valore con la produzione di informazioni disponibili a privati e professionisti su diversi media. Il gruppo è presente anche all’estero e la divisione Professional incide per il 20 percento sul fatturato con l’offerta di dati utili a concessionari automobilistici, assicurazioni e ricambisti. Questa progressiva diversificazione del business e la sua conseguente complessità di gestione ha reso necessario adottare un adeguato sistema di reporting e supporto decisionale. Le fonti dei dati risultavano eterogenee per formato e supporti e questa frammentazione impattava negativamente su diversi processi. Alcune informazioni risiedevano su un sistema SAP mentre le diverse funzioni aziendali utilizzavano autonomamente i fogli di calcolo e condividevano i dati con il controllo di gestione tramite e-mail. I numeri risultavano disomogenei e spesso incogruenti o ridondanti, causando difficoltà e ritardi nel processo di budget e di controllo della profittabilità.
“L’analisi delle quantità è fondamentale per una casa editrice sia in fase consuntiva, sia previsionale. La mancanza di una gestione centrale e strutturata dei dati di tiratura, rese, vendite e abbonamenti rendeva impossibile un’efficace e tempestiva reportistica direzionale”, premette Sofia Bordone, editore incaricato di Editoriale Domus. “Abbiamo quindi deciso di ridefinire alcuni processi gestionali, di responsabilizzare maggiormente le singole funzioni aziendali e di individuare una piattaforma tecnologica in grado di centralizzare la base dati offrendo poi delle efficaci interfacce di presentazione delle informazioni”.

La soluzione - Ottimizzare i processi di gestione dei dati e adeguare il reporting al nuovo modello organizzativo Top

La Direzione di Editoriale Domus ha effettuato un ridisegno completo delle procedure di analisi e consuntivazione, ridefinendo il modello di controllo e ottimizzando la gestione dei centri di costo. Il supporto ai nuovi processi poteva continuare nell’ambiente SAP già in produzione, ma la valutazione delle potenzialità di Microsoft SQL Server nell’ambito del reporting e della Business Intelligence ha portato a scegliere il database Microsoft e i suoi strumenti di analisi dei dati come piattaforma unica per la reportistica e il supporto decisionale. Il Microsoft Silver Certified, su competenza Business Intelligence e Data Managemnt, Partner BISight ha dimostrato di possedere ampie competenze in quest’ambito applicativo ed è stato incaricato di implementare una soluzione di reporting differenziata per i livelli direzionale, funzionale e operativo. Gli specialisti di BISight dovevano anzitutto adattare lo stack di base che compone Microsoft SQL Server alla complessità del nuovo modello di consolidamento dei dati economici. Tutti i processi di reporting dovevano poi risultare il più possibile automatizzati e le modalità di raccolta e presentazione delle informazioni dovevano aderire perfettamente alla nuova logica organizzativa. In breve tempo le funzioni di Business Intelligence sono state sviluppate con gli strumenti di Microsoft SQL Reporting Services, mentre in alcuni funzioni l’interfaccia di visualizzazione dei dati è stata personalizzata su Microsoft Excel.

I benefici - Completa disponibilità dei dati per il controllo di gestione Top

La nuova piattaforma di reporting sviluppata su Microsoft SQL Server è caratterizzata da una grande accuratezza di analisi, dall’ampiezza funzionale e dalla massima semplicità di utilizzo. La flessibilità degli strumenti Microsoft per la Business Intelligence inisieme al coinvolgimento delle figure chiave dell’azienda nelle fasi di modellazione hanno permesso di definire una piattaforma in grado di soddisfare pienamente le esigenze attuali e di anticipare le necessità future. Le interfacce sono risultate immediatamente utilizzabili dagli utenti e l’attività di formazione si è focalizzata sulle nuove logiche di pianificazione, controllo e performance management piuttosto che sull’utilizzo degli applicativi.
“Il modello di analisi dei dati definito per la nuova piattaforma di reporting è costruito accuratamente in base alle nostre esigenze, con i nuovi processi per il controllo di gestione perfettamente supportati dal sistema di Business Intelligence”, sottolinea Sofia Bordone. “Tutte le precedenti criticità sono state risolte, le ridondanze di informazioni sono state eliminate, le procedure risultano più semplici e i tempi di realizzazione dei report sono drasticamente diminuiti. L’obiettivo principale riguardante la massima disponibiltà dei dati è stato pienamente raggiunto e si è concretizzato in una drastica riduzione dei tempi di decisione, fondamentale per competere in un settore di mercato in continuo cambiamento”.

I benefici - Estendere l’analisi multidimensionale a tutti i processi per rispondere in tempo reale alle dinamiche di mercatoTop

Editoriale Domus ha saputo trasformare l’esigenza di consolidamento dei dati in un’occasione per definire un nuovo modello organizzativo in grado di supportare efficacemente la diversificazione dei prodotti e la capacità di risposta all’aumento di complessità del mercato. Le logiche di analisi multidimensionale introdotte da Microsoft SQL Reporting Services permettono oggi un completo controllo sui risultati di tutti i canali commerciali e verranno progressivamente estese ad altri processi, anche sfruttando le capacità di condivisione delle informazioni offerte dalla intranet realizzata su tecnologia Microsoft SharePoint.
“Gli utenti di tutti i livelli coinvolti nel nuovo processo hanno apprezzato la riorganizzazione delle procedure e il suo supporto informatico. I benefici sono stati immediatamente percepiti sia da parte del controllo di gestione, sia dai funzionari che hanno verificato una maggiore efficacia nella raccolta e nella condivisione delle informazioni” conclude Sofia Bordone. “La tecnologia Microsoft ha corrisposto alle aspettative di progetto grazie alla sua flessibilità nell’integrazione all’interno della nostra realtà e alla semplicità di utilizzo delle funzioni di analisi dei dati. Prevedo quindi che i nuovi strumenti di reporting possano agevolmente estendersi verso le aree della produzione, degli acquisti e degli abbonamenti”.


Il cliente

"Tutte le precedenti criticità sono state risolte, le ridondanze di informazioni sono state eliminate, le procedure risultano più semplici e i tempi di realizzazione dei report sono drasticamente diminuiti."

Sofia Bordone, editore incaricato di Editoriale Domus

I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Media Azienda
  • Settore industriale: Editoria e Media
  • Scenari:
    • Efficienza Operativa
  • Esigenze di Business:
    • Gestione e analisi dei dati
  • Vantaggi: Completa disponibilità delle informazioni all’interno di processi di reporting ottimizzati; drastica riduzione dei tempi di consuntivo e pianificazione; condivisione in tempo reale delle informazioni business-critical; definizione di una piattaforma di reporting flessibile e scalabile in funzione delle dinamiche di mercato.
  • Risparmio: Mantenere un completo controllo sulle informazioni d business in un mercato dinamico; eliminare le complessità e le inefficienze derivate dalla frammentazione dei dati; ottimizzare i processi relativi al controllo di gestione.
  • Prodotti:
  • Regione: Lombardia