ACMI: raggiungere alti livelli di affidabilità risparmiando rispetto all’open source

Data di pubblicazione: 2006

Le esigenzeTop

Open Source: costi di gestione elevati, problemi di affidabilità ed ecosistema partner carente
ACMI è un’azienda che costruisce d'impianti e linee per l'imballaggio nel settore dell'imbottigliamento e dell'alimentare. Il personale opera spesso in condizioni di mobilità e necessita di un accesso remoto affidabile al sistema informativo. L’infrastruttura per la collaborazione e la messaggistica prima utilizzata da ACMI era basata su Linux, e lo scambio di dati tra gli utenti, quando non in azienda, avveniva tramite FTP.
Con il tempo però, la necessità di una maggiore affidabilità e sicurezza, senza un aggravio dei costi, ha portato alla scelta di migrare.
Daniele Carlotti, responsabile IT di ACMI, evidenzia i punti principali della valutazione che ha portato all’abbandono di Linux.
“I costi annuali per il supporto tecnico dei server Unix e Linux che avevamo si aggiravano attorno ai 10 mila euro, e i partner incaricati dell’assistenza non si sono mai dimostrati efficaci come da nostre aspettative. La complessità di gestione per raggiungere livelli di servizio attesi, unita a perplessità sulla discontinuità nei risultati avuti con i partner specializzati in open-source con i cui abbiamo collaborato, ci ha portato a estendere le nostre valutazioni al di là della piattaforma che stavamo già usando e, dopo attenta valutazione, ad abbandonare i sistemi basati su open source”.

La soluzioneTop

Una piattaforma affidabile ed aperta all’evoluzione delle esigenze, ma a costi sostenibili
I positivi riscontri ottenuti da Carlotti durante un corso di aggiornamento offerto da Gruppo Infor sulle caratteristiche di una infrastruttura e di un’architettura applicativa interamente sviluppata su Microsoft Windows Server 2003 hanno convinto ACMI della convenienza di una migrazione di piattaforma.
Gruppo Infor è stato così incaricato di implementare una soluzione di infrastruttura basata su Windows Server 2003 integrato con Microsoft Exchange Server 2003 e Microsoft Windows SharePoint Services per lo scambio e la condivisione delle informazioni. La protezione è stata affidata a Microsoft ISA Server 2004, la base dati a Microsoft SQL Server, e la produttività individuale a soluzioni basate su Microsoft Office 2003, migliorando l’interoperabilità con i sistemi esterni all’azienda. La nuova piattaforma è entrata rapidamente in produzione, ed è stato pianificato un preciso percorso di evoluzione applicativa.
“L’innovazione tecnologica si è concretizzata con la migrazione da un sistema che era economico e aperto solo in apparenza, verso una piattaforma – quella Microsoft - che si è invece dimostrata affidabile e in grado di seguire l’evoluzione delle nostre esigenze, garantendoci un costo di gestione complessivo sostenibile e, altresì importante, prevedibile” prosegue Carlotti.

I beneficiTop

Maggiore affidabilità, netta riduzione dei costi complessivi di gestione e costante disponibilità delle risorse informative
I vantaggi ottenuti da ACMI per tutti i servizi di infrastruttura, collaborazione e office automation risultano molto significativi per affidabilità, gestione sistemistica, e maggiore fruibilità ed efficacia offerta agli utenti dai nuovi servizi applicativi.
“Utilizzando la piattaforma Microsoft al posto di quella basata su Linux e Unix, a parità di investimenti in processi e competenze, abbiamo innalzato il livello di disponibilità dell’infrastruttura IT ad un valore prossimo al 99% e tutto questo – sottolinea - ad un costo complessivo perfettamente sostenibile da un impresa di medie dimensioni quale la nostra rappresenta. Tutto ciò, nel nostro caso, non era stato possibile con Linux, nonostante le “promesse” iniziali apparentemente molto invitanti”.
E Carlotti aggiunge:”Nonostante l’aumento dei sistemi server e client, i costi di esercizio e supporto sistemistico risultano ridotti del 50% rispetto alla precedente architettura Linux: oggi ci basta una media di due ore al giorno per eseguire le operazioni di controllo e gestione utili a mantenere il sistema ad elevati livelli di affidabilità. La semplicità di gestione ci permette di implementare progressivamente i nuovi servizi applicativi nella certezza che anche in futuro il ritorno sui nostri investimenti sarà rapido.


Il cliente

I partner

Case History in breve

Documenti scaricabili