Dynamics AX: integrazione multilivello e garanzia di tracciabilità e interoperatività aziendale

Data di pubblicazione: 2008

Le esigenzeTop

Un’operatività fondata sulla qualità dei dati e dei processi
Attraverso dodici laboratori dotati delle più moderne e sofisticate apparecchiature di analisi, Chelab offre servizi di analisi e di assistenza tecnica e scientifica per il settore agroalimentare, ambientale, non food, industriale e farmaceutico. La movimentazione giornaliera si attesta stabilmente al di sopra dei 1500 campioni, che generano mediamente circa 10.000 analisi. L’azienda è caratterizzata da due filoni operativi: quello tradizionale, legato alle attività di amministrazione, e quello relativo a tutte le attività di laboratorio e dei servizi collegati, che rappresentano il core business aziendale. Mentre la parte LIMS (Laboratory Information Management System) era stata sviluppata internamente, per la parte ERP si faceva affidamento su di un gestionale di livello nazionale; avendo ormai raggiunto la loro piena maturità tecnologica, iniziavano a presentare limiti in termini funzionali e bassi livelli di integrazione. Il grande volume di dati gestiti e l’esigenza di amministrare e tenere traccia di tutte le routine di gestione aziendale, imponevano una revisione di processi e modelli organizzativi. Nel 2004 il management intraprende una reingegnerizzazione focalizzata sull’integrazione, al fine di rendere il workflow più fluido e di disporre di dati più accurati, puntuali e dettagliati a supporto di una maggiore efficacia ed efficienza di tutta la produzione.

La soluzioneTop

Verticalizzazione spinta come scelta strategica vincente
“Il nuovo sistema gestionale doveva consentire alti livelli di affidabilità, garantendoci flessibilità ma anche un’elevata precisione analitica e di processo”, spiega Andrea Marin, Ph.D. MBA, responsabile del progetto Dynamics AX di Chelab. “Puntavamo a una piattaforma che oltre a supportare una consistente elaborazione dei dati doveva semplificare l’interfaccia con l’hardware di laboratorio, permettendo un’omogeneizzazione dei flussi”. Non esistendo soluzioni chiavi in mano la società si rivolge al mercato, valutando diverse offerte. “Microsoft Dynamics AX s è rivelata la più interessante per le sue caratteristiche di estrema flessibilità e di elevata integrazione” sottolinea Marin. “Il Partner MHT ci ha mostrato alcune simulazioni che ci hanno permesso di cogliere la capacità del sistema di creare una soluzione unica per la gestione dei laboratori, costruita sulle nostre specificità. Le demo degli ambienti di sviluppo ci hanno aperto prospettive fuzionali e operative tali da assicurarci una razionalizzazione dei processi ad alto valore aggiunto”. Tra il 2005 e il 2006 i tecnici iniziano a lavorare al prototipo del gestionale di laboratorio e alla creazione delle interfacce, nel 2006 entra a regime una prima parte del progetto che include CRM, ciclo attivo e accettazioni campioni e all’inizio del 2007 è rilasciata la parte contabile comprendente inventari e ciclo passivo mentre la parte di laboratorio, denominata da MHT Lab.AX, è in fase di ultimazione.

I beneficiTop

Interoperabilità aziendale grazie a un’integrazione multilivello
Il vantaggio di scegliere Microsoft Dynamics AX rispetto a una soluzione pacchettizzata ha permesso a Chelab di realizzare un Lims perfettamente rispondente a tutte le specificità organizzative aziendali, risparmiando anche sui costi. Grazie agli elevati livelli d’integrazione e di flessibilità offerti dalla piattaforma Microsoft, Chelab ha semplificato tutte le attività di monitoraggio e controllo, e sono previsti l’attivazione di nuovi servizi interni ed esterni, tra cui una gestione documentale evoluta ed integrata e un nuovo portale aziendale, sfruttando Microsoft Sharepoint, per aumentare l’interoperatività degli esperti e la condivisione del know-how aziendale. “ Il progetto è molto ambizioso: prevede infatti la realizzazione delle interfacce con gli oltre 200 strumenti di laboratorio, che nel precedente sistema non avevamo, e ci aspettiamo a regime una ottimizzazione ed una velocizzazione dei processi” prosegue Marin. “Oggi, grazie alla nuova piattaforma in chiave Microsoft Dynamics AX possiamo configurare la nostra offerta analitica al cliente, aprendo in ogni momento nuovi canali di servizio”. Facendo attività di laboratorio, i dati costituiscono il vero core business aziendale; avvalendosi di un unico sistema, gli operatori Chelab possono estrarre e gestire tutte le informazioni necessarie, per una BI evoluta.


Il cliente

I partner

Case History in breve

Documenti scaricabili