Bricocenter Italia

Data di pubblicazione: 2007

Le esigenzeTop

Supportare l’aumento di punti vendita differenziati integrando i sistemi locali con il database di Bricocenter
La ricettività del mercato italiano sta determinando una notevole crescita dei punti vendita di Bricocenter con circa 15 nuovi negozi ogni anno, per un totale a oggi di 54 negozi diretti e 29 affiliati. Oltre al supporto commerciale, logistico e di “corporate identity”, Bricocenter offre ai propri affiliati una soluzione applicativa di integrazione dei flussi di dati con il sistema centrale. La precedente applicazione era denominata SIAF, Sistema di Integrazione con gli Affiliati. Questa ha rivelato negli anni una serie di limitazioni sul piano dei costi di deployment, di evoluzione funzionale e di integrazione delle realtà commerciali più articolate. “Il nuovo servizio applicativo doveva rispondere contemporaneamente alle richieste degli imprenditori che necessitano di un sistema completo per la gestione del negozio, ai requisiti di integrabilità con le grandi realtà commerciali e alle necessità dei piccoli punti vendita”, sottolinea Giorgio Breno, Responsabile dei Sistemi Informativi di Bricocenter. “La nostra ricerca ha evidenziato come i principali fornitori di sistemi informatici per negozi non erano in grado di rispondere con soluzioni leggere e aperte alle richieste di strutture operative differenti per dimensione”.

La soluzioneTop

Deployment automatizzato per un sistema negozio completo e con minimo impatto su utenti e sistemi informativi
In quest’ambito tecnologico, il player più affidabile è risultato BEDIN Shop Systems, un Microsoft Certified Partner che sviluppa da 30 anni soluzioni per gli esercizi commerciali. Su incarico di Bricocenter, BEDIN Shop Systems ha realizzato il prodotto Smart SIAF, fondato su Web services centralizzati e utilizzati da Smart Client distribuiti in una logica di “Software as a Service”. L’architettura applicativa è definita dal Microsoft .NET framework 3.0 con il fondamentale contributo di Windows Communication Foundation. Il database centrale realizzato su Microsoft SQL Server 2005 è condiviso da tutti gli utenti, ma in assenza di connettività i punti vendita continuano ad accedere all’intero catalogo articoli grazie al database locale Microsoft SQL Server Express. La solidità dell’architettura Microsoft .NET e l’utilizzo dei certificati digitali secondo le specifiche dello standard WS-* garantiscono il massimo livello di sicurezza e consentono di utilizzare il protocollo HTTP eliminando la necessità di connessione su Virtual Private Network. La tecnologia Microsoft ClickOnce per l’automazione del deployment e degli aggiornamenti consente l’installazione dell’applicativo, del Microsoft .NET Framework 3.0 e di Microsoft SQL Server Express in modalità self-service da parte degli stessi utenti, mentre il supporto helpdesk di primo livello è fornito direttamente da BEDIN Shop Systems.

I beneficiTop

Il framework Microsoft .NET rimuove gli ostacoli all’adozione di nuove tecnologie
La tecnologia scelta per lo sviluppo di Smart SIAF consente oggi al dipartimento IT di Bricocenter la distribuzione di un servizio applicativo personalizzabile in base alle esigenze dei punti vendita, con un’interfaccia semplice in grado di operare anche su hardware “entry level” e in assenza di connettività. Il basso requisito di risorse elaborative consente l’estensione dell’integrazione di dati e processi fino ai più piccoli punti vendita, mentre l’interoperabilità nativa fornita dal framework Microsoft .NET permette una piena connessione con i sistemi delle più diverse piattaforme che gestiscono sotto-catene all’interno della catena Bricocenter. “Il nuovo framework tecnologico ci consente di offrire agli imprenditori un servizio di integrazione dei dati che riduce fino al 30 % i costi di infrastruttura nei negozi di piccole dimensioni, grazie alla possibilità di non utilizzare un server e una VPN, senza per altro alcun compromesso sulla sicurezza, mentre le realtà di maggiori dimensioni possono integrare e personalizzare l’applicativo senza alcun impatto sui sistemi esistenti” afferma Breno. “Ritengo quindi che questa scelta tecnologica sia in grado di supportare al meglio l’attuale fase di espansione dei punti vendita affiliati”.


I partner

Case History in breve