La flessibilità di Microsoft Dynamics NAV per gestire in modo integrato i processi aziendali.

Data di pubblicazione: 2012

Le esigenzeTop

L’elemento principale, attorno al quale vertevano le principali esigenze del Cliente, era il prodotto “Cavo”, sotto due punti di vista principali: la movimentazione a magazzino associata agli imballi e la materia prima che lo compone, il rame. Per quanto riguarda la movimentazione dei materiali (dal versamento della materia prima, alla spedizione al cliente del prodotto finito, passando per la varie fasi di lavorazione) era necessario uno strumento che agevolasse gli operatori in due fasi critiche: la scomposizione della quantità finale prodotta nelle bobine (aventi tipologia e forme diverse), attorno alle quali il cavo doveva essere avvolto, ed il prelievo delle stesse al momento della preparazione della spedizione. Sempre per le bobine, visto il valore complessivo delle unità, era importante controllare la giacenza presso terzi di quelle cedute con cauzione o a rendere. Per quanto riguarda la materia prima, il rame appunto, la criticità era la gestione delle variazioni di prezzo in fase d’acquisto, come materia prima, e vendita, come componente principale del prodotto finito. In particolare era necessario tracciare la variazione del valore dal momento della movimentazione a magazzino di carico/scarico (dato previsto) al momento della successiva fatturazione passiva/attiva (dato effettivo), sia per esigenze di pura contabilità di magazzino, sia per esigenze commerciali. Il rame, infatti, viene venduto ad un prezzo base in sede di ordine, con la facoltà di variarlo in sede di fatturazione nel caso in cui il valore di mercato sia nel frattempo cambiato. La produzione di cavi in rame è un processo continuo in cui, a partire dalla materia prima principale, il rame appunto, e da una serie di materie prime accessorie, come materie plastiche, film di rivestimento e coloranti, si ottengono infinite varietà di prodotto. Il cavo è costituito, infatti, da un numero di fili colorati e accoppiati in modo che, per abbinamenti successivi, è possibile ottenere bobine in cui il cavo è lungo diversi chilometri e costituito da migliaia di fili. La combinazione di colori e di spessori dei fili costituisce l’articolo che viene ordinato da parte del cliente e deve essere prodotto secondo determinati standard qualitativi.

La soluzioneTop

Per quanto riguarda la movimentazione dei materiali - e degli imballi ad essi associati - sono state create due distinte procedure guidate di versamento e prelievo. La prima con l’obiettivo di facilitare e velocizzare la scomposizione della quantità totale prodotta nelle singole bobine, dove ognuna di esse doveva essere marcata con un distinto numero seriale assegnato automaticamente dal Sistema (indicante anche la tipologia dell’imballo), ed uno specifico lotto di collaudo. Il tutto era da ricondursi ad una tabella nuova di “Movimentazione imballi” indipendente ma referenziata ai “movimenti contabili di magazzino standard”. Tabella dalla quale era anche disponibile una suite di etichette personalizzate da stampare in funzione del tipo di produzione svolta e delle esigenze del cliente. La seconda procedura, invece, aveva l’obiettivo di guidare l’operatore nella scelta delle bobine di cavo non impegnate a magazzino, tramite un cruscotto semplificato di prelievo indicante la giacenza libera di materiale (distinta per tipo collo e numero di serie) con funzione di prenotazione integrata e possibilità di scelta multipla dei colli liberi per numero di Serie. Per la movimentazione ed il controllo dell’imballo “bobina”, ceduto in conto cauzione e/o restituzione, è stata creata una procedura ad-hoc che, partendo dalle opportune indicazioni inserite nell’ordine di vendita, consente l’aggiornamento automatico di un apposito magazzino “imballi” all’interno del quale poter controllare le date previste di restituzione e le giacenza complessiva delle bobine, distinta per numero serie e cliente. Infine, per il rame, sia per la gestione del costo d’acquisto (distinto tra costo di trasformazione e costo della materia prima) sia per la gestione del prezzo di vendita (partendo da una base fissata sulla quale calcolare il valore “delta” da fatturare in caso di variazione della quotazione) è stata realizzata una procedura che consente di automatizzare il calcolo ed il conseguente addebito di tali valori nelle due fasi. Per ciò che riguarda la produzione, attraverso un utilizzo sofisticato delle varianti di articolo e versioni di distinta base e ciclo di produzione, Ecotel riesce a gestire ogni combinazione necessaria in tutte le fasi produttive: dalla progettazione alla simulazioni dei costi; dal lancio in produzione (sia per magazzino che per commessa) fino all’avanzamento e controllo di qualità.

I beneficiTop

La procedura semplificata e guidata di composizione dell’imballo al momento del versamento della produzione ha comportato uno snellimento delle attività dei singoli operatori unitamente alla certezza della creazione di dati precisi e sicuri, in ragione della creazione automatica dei numeri di serie associati alla singola bobina insieme all’assegnazione immediata del lotto di collaudo. A valle della supply-chain, forte e positivo è stato anche l’impatto creato dalla procedura di assegnazione guidata dei lotti liberi in sede di prelievo del materiale a magazzino. Inoltre, la tabella personalizzata dedicata alla movimentazione dei colli (riportante tutte le informazioni relative al Tracking) ha facilitato notevolmente i controlli ex-post sul magazzino. La nuova gestione dedicata alla movimentazione e al controllo delle bobine cedute a terzi ha consentito ad Ecotel di controllare in tempo reale la situazione, col conseguente beneficio di poter scatenare eventuali azioni di sollecito per ottenere la restituzione delle bobine stesse nel caso fossero scaduti i termini dell’accordo col cliente. Infine, le nuovi gestioni dedicate al controllo e alla contabilizzazione delle escursioni dei prezzi d’acquisto/vendita del rame hanno comportato sia una situazione più precisa e puntuale del valore complessivo del magazzino sia una maggior accuratezza e puntualità (quindi meno assoggettabile a contestazioni) nell’addebitare al cliente le eventuali escursioni di prezzo rispetto al valore base definito in sede di trattativa commerciale. Grazie agli automatismi implementati in Microsoft Dynamics NAV per la scelta della versione di distinta base e ciclo di produzione, Ecotel è in grado di simulare il costo di ogni prodotto finito in funzione dello stabilimento produttivo, delle oscillazioni di costo della materia prima e della effettiva configurazione di colore, potendo quindi impostare la produzione più efficiente e di conseguenza ottimizzando l’utilizzo delle risorse e il costo del prodotto finito.


Il cliente

"ECOTEL opera in un mercato dinamico, servendo clienti di dimensioni variabili, dai grossisti alle imprese d’installazione, fino ai più grandi gestori di reti di Telecomunicazione. In queste condizioni è fondamentale poter contare su un sistema in grado di dare risposte rapide e certe. Microsoft Dynamics NAV si è dimostrato la scelta ideale per la sua flessibilità e rapidità di adattamento ai diversi processi aziendali"

Gianni Maiorani, Responsabile Tecnologie e Sistemi Informativi, Ecotel

I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Media Azienda
  • Settore industriale: Manifatturiero
  • Scenari:
    • Enterprise Resource Planning
  • Esigenze di Business:
    • Efficienza e produttività
  • Vantaggi: Tracciabilità completa dei lotti di produzione e imballaggio e controllo totale della varie fasi di produzione, sia dal punto di vista delle simulazioni dei costi di produzione sia dal punto di vista di gestione delle combinazioni di prodotto e colore.
  • Prodotti:
  • Regione: Abruzzo