I portali Internet e Intranet dell’Università di Bolzano sono realizzati con SharePoint Server 2007

Data di pubblicazione: 2010

Le esigenze - esigenza di una piattaforma di comunicazione ai massimi standard di mercato e con provata capacità evolutiva Top

La Libera Università di Bolzano ha realizzato, insieme all’Accademia Europea di Bolzano, un’infrastruttura distribuita su cluster, con server fisici e virtuali, denominata Rete Scientifica dell’Alto Adige.; sicurezza e massimo livello di servizio costituiscono i punti fermi di tutti i progetti di evoluzione tecnologica di questa infrastruttura. I prodotti software Microsoft si trovano alla base di gran parte delle soluzioni applicative offerte a 3.500 studenti, 150 docenti, 200 ricercatori e 200 dipendenti amministrativi. Nel 2008 la necessità di evoluzione dei servizi di Messaging & Collaboration ha portato la Libera Università di Bolzano alla dismissione del precedente sistema di Content Management e alla scelta della tecnologia Microsoft Office SharePoint Server 2007 per realizzare i nuovi portali Internet e Intranet dell’Ateneo.
“La scelta della piattaforma Microsoft per la maggior parte dei servizi applicativi deriva direttamente dalla nostra strategia di evoluzione dei sistemi informatici”, premette Dietmar Laner, Direttore Divisione ICT. “Il nostro modello di gestione delle piattaforme tecnologiche punta a offrire i migliori livelli di servizio possibili, ma non accettiamo compromessi sul piano della sicurezza. Il nuovo portale di Ateneo e i nuovi servizi di comunicazione dovranno migliorare l’interazione fra studenti, docenti, ricercatori e personale amministrativo - prosegue Laner - con una tecnologia che offra ampie funzionalità, ma soprattutto la massima garanzia di solidità, continuità e supporto tecnico. Sul mercato esistono infatti molti sistemi di Content Management sviluppati da terze parti che non possono offrire sufficiente capacità di sviluppo e supporto ai prodotti”.

La soluzione - Valorizzare le risorse e cogliere l’opportunità di nuove competenze già in fase di implementazione Top

Dopo l’analisi del prodotto e delle esigenze espresse dai diversi dipartimenti, è cominciata una rapida migrazione dal precedente software di Content Management verso la piattaforma Microsoft Office SharePoint Server 2007. Il nuovo portale Internet ed Intranet dell’ateneo è stato integrato su un’infrastruttura realizzata con Microsoft Windows Server 2008 e Microsoft SQL Server 2005, con Microsoft Exchange Server 2007 per i servizi di messaggistica e Microsoft Windows Vista come sistema operativo client. L’implementazione e la personalizzazione dei servizi di Microsoft Office SharePoint Server 2007 non hanno comportato criticità e la conoscenza del personale IT sui tool di sviluppo in C# e ASP.NET ha agevolato la transizione verso la nuova tecnologia. Alcune competenze utili per la gestione ottimale della nuova piattaforma sono state rapidamente acquisite sfruttando la documentazione online fornita da Microsoft e non è risultato necessario l’intervento di consulenti esterni. In questo modo si è valorizzata la conoscenza interna al dipartimento IT, sfruttando il training-on-the-job per acquisire le nuove competenze. Tutti i public folder sono stati migrati sul nuovo Content Management System, totalmente integrato con l’esistente foresta Active Directory e con i servizi di Microsoft Exchange Server. È stato definito un nuovo workflow di revisione, approvazione e pubblicazione dei contenuti, e l’accesso alle funzioni di gestione è stato abilitato per oltre 70 persone. I nuovi strumenti di condivisione delle informazioni sono oggi utilizzati dalle sedi di Bolzano, Bressanone e Brunico, tutte dotate di accesso wireless LAN alle risorse di rete.

I benefici - Una piattaforma omogenea per abilitare un’evoluzione dei servizi sicura, agevole e continuativaTop

Microsoft SharePoint Server 2007 ha permesso all’Università di Bolzano di ottimizzare le modalità di gestione dei contenuti e dei servizi Internet ed Intranet, garantendo una semplice evoluzione delle applicazioni collaborative all’interno di una piattaforma IT ad alto livello di automazione e disponibilità dei servizi. L’adozione degli strumenti di Content Management di SharePoint Server 2007 ha permesso di recepire le esigenze di collaborazione espresse dai dipartimenti con un portale perfettamente integrato dal punto di vista tecnologico e funzionale nei sistemi già esistenti, fra cui i client Windows Vista e Windows 7, e i servizi di messaggistica e produttività su Exchange Server e Office 2007. Secondo Dietmar Laner, l’uniformità di piattaforma ottenuta con i componenti Microsoft ha finora garantito i massimi livelli di sicurezza e di affidabilità, semplificando l’attuale e la futura evoluzione degli strumenti collaborativi sviluppati su Office SharePoint Server 2007 e Office Communications Server 2007.
“Un punto di forza dell’Università e dell’Accademia di Bolzano sta nell’offerta di strumenti tecnologici sempre allineati con i migliori standard di mercato”, sottolinea Dietmar Laner. In un quadro così dinamico, l’integrazione fra i componenti dell’infrastruttura è un elemento importante della nostra visione dei servizi IT. I prodotti Microsoft ci permettono di raggiungere questo obiettivo a costi inferiori rispetto a soluzioni open source o a prodotti sviluppati da diversi vendor, pur mantenendo una piattaforma aperta all’integrazione con altre tecnologie”.

I benefici - Dai portali di ateneo a un sistema integrato per la comunicazione e la condivisione di esperienzaTop

Con la realizzazione dei nuovi portali attraverso SharePoint Server 2007 l’Università di Bolzano ha raggiunto una tappa importante di un’evoluzione degli strumenti collaborativi e di messaging che continua con l’estensione dei servizi di connettività e produttività personale disponibili per gli utenti. La prossima adozione di Microsoft Windows 7 punta a un ulteriore aumento delle performance e della sicurezza dei client, aumentandone l’efficienza anche in condizioni di completa mobilità. Il nuovo obiettivo del dipartimento IT riguarda infatti la completa integrazione di fax, telefonia fissa, posta elettronica, casella vocale e strumenti di produttività su dispositivi mobili all’interno di una rete di comunicazione unificata con Microsoft Office Communications Server 2007 e dotata di tecnologia Live Meeting. La soluzione Microsoft per i servizi di comunicazione e collaborazione a distanza aumenterà la qualità delle relazioni e offrirà risparmi sui costi telefonici e di scambio dati, garantendo la massima indipendenza geografica e un accesso continuo a tutte le risorse di rete dell’ateneo.
“Insieme all’evoluzione dei portali con nuove funzionalità sviluppate su SharePoint Server 2007 coglieremo l’occasione del cambio di centralino telefonico per implementare Office Communications Server 2007 R2, ottenendo maggiore flessibilità di comunicazione e importanti funzioni di videoconferenza multiutente”, conclude Dietmar Laner. “I nuovi client e una piattaforma server integrata su tutti i canali di comunicazione ci hanno permesso di realizzare un’infrastruttura molto efficace, in grado di garantire in modo continuativo lo stato dell’arte nella qualità dei servizi offerti a diverse tipologie di utenti evoluti”.


Il cliente

"La scelta della piattaforma Microsoft per la maggior parte dei servizi applicativi deriva direttamente dalla nostra strategia di evoluzione dei sistemi informatici"

Dietmar Laner - Direttore Divisione ICT, libera Università di Bolzano

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Grande Azienda
  • Settore industriale: Education
  • Scenari:
    • Communication and Portals
  • Esigenze di Business:
    • Comunicazione e collaborazione
  • Vantaggi: Maggiori opportunità di interazione, scambio di informazioni, pubblicazione contenuti; miglioramento delle interfacce utente e del livello complessivo del servizio IT; semplice evoluzione della piattaforma per integrare servizi per il supporto alla mobilità degli utenti.
  • Risparmio: Aumentare la qualità dei servizi di condivisione delle informazioni; rispondere alle esigenze di comunicazione interna ed esterna dei dipartimenti; sostituire il precedente sistema di Content Management e integrare i portali di ateneo nella piattaforma gi
  • Prodotti:
  • Regione: Trentino-Alto Adige