KPL Packaging accorcia i tempi e migliora la sicurezza con l’aggiornamento dei sistemi

Data di pubblicazione: 2009

Le esigenzeTop

A metà del 2007, il personale IT di KPL ha avviato il deployment di 40 nuovi computer desktop, nell’ambito di una regolare iniziativa di aggiornamento dei computer aziendali. I dipendenti KPL utilizzavano il sistema operativo Windows XP, ma molti dei nuovi PC acquistati includevano la versione preinstallata di Windows Vista. L’IT Manager e i due tecnici del supporto tecnico del suo team hanno avviato una valutazione preliminare di Windows Vista Business Edition, per poter stabilire se quest’ultimo fosse adeguato alle esigenze dell’azienda o se fosse più opportuno eseguire il downgrade dei nuovi computer a Windows XP.
KPL sapeva che i suoi 150 utenti erano affezionati a Windows XP e non voleva compromettere la loro produttività. Inoltre, doveva poter escludere il rischio di incompatibilità tra Windows Vista e le applicazioni mission-critical dell’azienda. “In certi casi, siamo stati costretti a concedere diritti amministrativi agli utenti di Windows XP le cui mansioni richiedevano privilegi elevati”, afferma Giorgio Rodaro, IT Manager di KPL Packaging. “Alcune funzionalità di Windows Vista, come User Account Control di Windows, consentono invece di offrire agli utenti tutta la flessibilità necessaria per portare avanti il proprio lavoro in modalità Utente Standard.”
“I nostri computer sono la base del nostro successo aziendale”, spiega Rodaro. “Il nostro obiettivo è fornire ai dipendenti gli strumenti necessari per riuscire nel proprio lavoro. Il downgrade dei nuovi computer da Windows Vista a Windows XP sarebbe stato un passo indietro.”

La soluzioneTop

Per due giorni il team IT ha condotto rigorosi test sulla compatibilità di Windows Vista con 11 applicazioni business-critical. Di queste, solo due non hanno superato i test. Basandosi su questi risultati, KPL ha concluso che i vantaggi del deployment di Windows Vista avrebbero superato di gran lunga i costi.
KPL ha sviluppato un’unica immagine di Windows Vista da installare sui 40 desktop in questione. In questo caso, l’implementazione di Windows Vista per mezzo di un’unica immagine indipendente dall’hardware è stata una scelta efficace, dal momento che la maggior parte dei dipendenti KPL utilizza applicazioni simili e non necessita di un elevato livello di personalizzazione del PC.
In totale, per personalizzare l’immagine di Windows Vista è stato necessario meno di un giorno lavorativo. Prima di lanciare il deployment su vasta scala, il team IT ha presentato Windows Vista a due utenti accuratamente selezionati in quanto rappresentativi di tutti gli altri.
“Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal fatto che la personalizzazione dei PC Windows Vista richiede meno tempo rispetto ai sistemi Windows XP”, afferma Rodaro. “E in generale, con Windows Vista il processo di installazione delle applicazioni è più rapido.”
Alla fine di ottobre 2007, KPL aveva implementato Windows Vista in un totale di 40 desktop. Accanto al deployment di Windows Vista, KPL sta predisponendo anche l’implementazione di Microsoft® Office SharePoint® Server 2007, convinta che la standardizzazione su Windows Vista possa migliorare anche l’efficacia delle attività di collaborazione basate su Office SharePoint Server 2007.

I beneficiTop

KPL ha osservato che i computer Windows Vista godono di una maggiore stabilità e di conseguenza necessitano di meno supporto IT. “Nel complesso, le attività di supporto e gestione dei desktop Windows Vista richiedono il 25% in meno di tempo, rispetto ai sistemi analoghi che eseguono Windows XP”, spiega Rodaro.
Elisabetta Piretti, Account Executive di KPL, è stata tra i primi ad adottare Windows Vista in azienda. “Sono già 10 mesi che utilizzo Windows Vista, e non ricordo un solo episodio di arresto anomalo del computer e conseguente riavvio”, dichiara Piretti. “In generale, è molto più stabile del sistema Windows XP che utilizzavo prima”.
“Con la semplice implementazione di Windows Vista in una percentuale apprezzabile di computer aziendali, abbiamo compiuto un notevole passo avanti nel rafforzamento della sicurezza dei PC” , afferma Rodaro.
Le specifiche funzioni citate da KPL come particolarmente efficaci per la sicurezza dei sistemi includono Controllo account utente di Windows, Protezione accesso alla rete e l’antispyware Windows Defender. Il team IT ha apprezzato in particolar modo la capacità di Windows Defender di monitorare le modifiche eseguite a livello del sistema potenzialmente associate alla presenza di spyware, permettendo al personale di rilevare i problemi con un certo anticipo. “Nel complesso, l’interfaccia di Windows Vista è più facile da usare”, afferma Rodaro. “Microsoft ha giustamente scelto di mantenere gli elementi utili di Windows XP, completandoli con caratteristiche nuove e migliorate di layout e progettazione.”


Il cliente

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Media Azienda
  • Settore industriale: Manifatturiero
  • Scenari:
    • Deployment
  • Esigenze di Business:
    • Aggiornamento dei desktop
  • Prodotti:
  • Regione: Emilia-Romagna

Documenti scaricabili