Microsoft SQL Server al centro della Business Intelligence di Valigeria Roncato

Data di pubblicazione: 2009

Le esigenzeTop

Evitare la complessità di utilizzo e gestione delle soluzioni di reporting
Valigeria Roncato ha recentemente sostituito l’applicativo gestionale sviluppato in ambiente AS400 con un prodotto Enterprise Resource Planning con database su tecnologia Oracle. La soluzione data warehouse utilizzata nel precedente sistema era sviluppata su Microsoft SQL Server 2000 e Microsoft Excel 2003. Il nuovo motore database Oracle non comprendeva un modulo di Business Intelligence integrato per rispondere alle necessità di analisi dei dati di business per il supporto decisionale.
Alessandro Chinellato, IT Manager di Valigeria Roncato, ha effettuato una comparazione fra le diverse tecnologie di Business Intelligence disponibili, considerando anzitutto un sistema di reporting sviluppato su tecnologia Oracle e successivamente una soluzione verticale di Business Objects.
“Nonostante il nostro sistema gestionale in azienda non sia su tecnologia Microsoft, abbiamo scelto una piattaforma di supporto alle decisioni strategiche sviluppata su SQL Server e Office Excel 2007 per la loro semplicità di integrazione, sviluppo e utilizzo da parte degli utenti”, premette Chinellato. “Il partner tecnologico Altitudo ha affrontato il problema del reporting cercando anzitutto di comprendere a fondo le nostre esigenze e utilizzando una solida conoscenza dei prodotti Microsoft per offrirci una soluzione rapida e meno complessa rispetto alle proposte di altri fornitori”.

La soluzioneTop

Prodotti e competenze per una rapida integrazione fra diverse piattaforme tecnologiche
Il Microsoft Gold Certified Partner Altitudo ha implementato un sistema di Business Intelligence su piattaforma Microsoft Windows Server 2003, Microsoft SQL Server e Microsoft Office Excel 2007 sfruttando al meglio le caratteristiche dei componenti Integration Services e Analysis Services del database Microsoft. La prima fase del progetto consisteva nella costruzione di una base dati multidimensionale alimentata con le informazioni del ciclo attivo provenienti dal sistema gestionale con DB Oracle; in un secondo momento gli specialisti di Altitudo hanno integrato nel database tutti i dati storici residenti in ambiente AS400. Gli strumenti di Integration Services hanno supportato il team di sviluppo nella definizione delle regole di importazione dal Database Oracle al data warehouse realizzato su Microsoft SQL Server, superando i problemi tipici dell’ integrazione tecnologica, come la decodifica dei valori, l’interpretazione dei campi e la scrittura delle logiche di trasformazione. Le funzioni di interrogazione dei cubi sono state definite con gli strumenti di Microsoft Office Excel 2007 e la pubblicazione dei report è stata affidata a una piattaforma collaborativa sviluppata su Microsoft Office SharePoint Server 2007. “Le persone di Altitudo hanno attivato un’efficace relazione con noi, realizzando così le sinergie necessarie per portare a termine il progetto in tempi molto rapidi”, sottolinea Alessandro Chinellato. “La qualità della tecnologia Microsoft e le competenze del partner hanno permesso di risolvere le complessità di integrazione fra tre diverse piattaforme, ottenendo una completa continuità di analisi dei dati storici e attuali per un sistema di reporting che ogni mattina aggiorna tutte le informazioni di supporto decisionale”.

I beneficiTop

Semplicità e integrazione nell’infrastruttura applicativa di strumenti per un reporting approfondito e personalizzato
“Con la tecnologia Microsoft abbiamo realizzato un ottimo strumento di reporting che ha immediatamente posto sotto controllo il ciclo attivo per offrire la massima comprensione delle variazioni nella domanda, delle marginalità e delle performance sulla rete commerciale”, dichiara Alessandro Chinellato. Gli assi analitici applicati alle fatture di vendita permettono di approfondire lo studio delle informazioni in modo più veloce rispetto ai report presenti nel nostro sistema gestionale e la semplicità delle tabelle pivot di Microsoft Excel permette agli utenti un utilizzo dei dati completo e personalizzato con minimo supporto da parte del personale IT”.
La possibilità di analizzare con strumenti omogenei le variazioni del portafoglio ordini, le marginalità sui prodotti e i residui, i tempi e le modalità di ordini e pagamenti, le tendenze di mercato e i dati contabili rendono il nuovo sistema centrale per l’intero ciclo di business. La possibilità di utilizzare anche i dati storici provenienti dal precedente applicativo gestionale aumenta ulteriormente la potenza di questa soluzione di Business Intelligence.
“Consideriamo il sistema di reporting sviluppato su Microsoft SQL Server come un buon investimento su tecnologie affidabili caratterizzate da ampie possibilità di evoluzione”, conclude Alessandro Chinellato. “A pochi mesi dalla loro implementazione, i nuovi strumenti di Business Intelligence stanno già offrendo un ottimo ritorno e tutti gli utenti apprezzano qualità e tempestività della reportistica. Sulla base di questi risultati prevedo un’ulteriore estensione del data warehouse con i dati del ciclo passivo e con l’adozione degli strumenti Microsoft per l’analisi delle performance aziendali”.


I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Piccola Impresa
  • Settore industriale: Manifatturiero
  • Scenari:
    • Business Intelligence
  • Esigenze di Business:
    • Gestione e analisi dei dati
  • Prodotti:
  • Regione: Veneto

Documenti scaricabili