L’ospedale di Busto Arsizio avvia una gestione informatizzata completa del processo terapeutico

Data di pubblicazione: 2007

Le esigenzeTop

Verso una nuova infrastruttura informatica nella sanità lombarda
La piattaforma wHospital costituisce uno dei più importanti progetti compiuti all’interno del contesto-SISS (Sistema Informativo Socio-Sanitario). Realizzato dalla società it2b in collaborazione con il Dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano e del Polo Scientifico e Tecnologico Lombardo, wHospital è un sistema di supporto alle attività di medici e infermieri che, grazie all’informatizzazione della cartella clinica, consente di ridurre al minimo i rischi di errori e di ottenere forti risparmi in termini di costi e tempo.
La smart card in possesso dei medici lombardi garantisce la validazione dei dati inseriti in cartella clinica e la piena aderenza sia agli standard SISS (Sistema Informativo Socio-Sanitario), sia alla normativa italiana in materia di autenticazione, privacy e firma digitale. Queste caratteristiche consentono al sistema informatico di sostituire a tutti gli effetti la cartella clinica cartacea e rendono questo progetto il primo caso di digitalizzazione completa del processo di cura in un reparto ospedaliero.
Il reparto ospedaliero individuato per una prima implementazione della piattaforma wHospital è l’Unità Operativa di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio.

La soluzioneTop

Collaborazione fra personale medico ed infermieristico con gli sviluppatori per rispondere alle esigenze di razionalizzazione dell’attività ospedaliera
La piattaforma wHospital è un sistema modulare facilmente implementabile per fasi successive su diversi reparti o unità ospedaliere. I componenti applicativi centrali sono personalizzabili in funzione delle diverse esigenze dei reparti, mentre l’interfaccia Web garantisce una semplice distribuzione dei servizi su differenti dipositivi client in modo indipendente dall’infrastruttura di rete. Il sistema si integra nell’architettura tecnologica del SISS scambiando dati con gli applicativi ERP di accettazione ospedaliera e di pronto soccorso.
La logica applicativa è stata sviluppata all’interno del Framework Microsoft ASP .NET 2.0 utilizzando Microsoft Visual Studio 2005. Il database è realizzato su Microsoft SQL Server 2005 e il sistema operativo è Microsoft Windows Server 2003. La riservatezza dei dati è garantita dal sistema di firma digitale tramite smartcard SISS già in possesso del personale medico. Anche il sistema di accreditamento degli utenti è stato sviluppato su tecnologia Microsoft e aderisce completamente alle direttive International Joint Commission Standard.

I beneficiTop

Riduzione del rischio e ottimizzazione delle attività svolte dal personale sanitario
L’unificazione e la digitalizzazione della cartella infermieristica e sanitaria hanno consentito di ottenere importanti risultati in termini di qualità del servizio al paziente e di riduzione dei costi operativi. I parametri di wHospital sono configurati per la gestione di dosaggi e orari di somministrazione dei farmaci, eliminando i rischi derivati dalla trasmissione verbale o cartacea delle informazioni. L’utilizzo della cartella clinica digitale evita l’attività di trascrizione delle informazioni dal sistema centrale e garantisce una completa tracciabilità del processo di cura.
“Questo progetto pilota ha evidenziato chiaramente i vantaggi della piattaforma wHospital in termini economici, con ripercussioni positive sulla qualità del servizio sanitario offerto”, conclude Masini. “Sulla base dei dati risultanti dal primo periodo di utilizzo, abbiamo ipotizzato che un’estensione del sistema sui tre centri ospedalieri che fanno capo a Busto Arsizio, per un totale di 1100 posti letto, possa determinare un recupero con redistribuzione di tempo pari a 125.000 ore per gli infermieri e 31.000 ore per i medici, ore quantificabili in 4 milioni e 660mila euro”.


I partner

Case History in breve

Documenti scaricabili