La Rete Locale? Non serve più, basta il Workspace su Web

Data di pubblicazione: 2007

Le esigenzeTop

Crescere come Polo di eccellenza sulle nuove tecnologie
Il legame “professionale” con Microsoft nasce nel 2002, con un progetto legato a Microsoft SharePoint, assunto come strumento collaborativo nell’ambito del Progetto DSCHOLA di innovazione delle ICT per le istituzioni scolastiche del Piemonte, finanziato dalla fondazione CRT e dalla Regione Piemonte. In quell’occasione, l’ITI Majorana è stato scelto come Centro eccellenza di Servizio, Animazione e Sperimentazione per le altre scuole della provincia ovest di Torino. Già da quel momento, commenta Eleonora Pantò, manager della società CSP, che ha seguito il progetto per conto di Fondazione CRT: “Microsoft SharePoint si è dimostrato lo strumento ideale per far lavorare con le stesse modalità studenti e docenti”.
La positiva esperienza del 2002 conduce oggi l’Istituto di Grugliasco a erogare un servizio di hosting su Microsoft Windows SharePoint Services per tutte le scuole di Piemonte e Valle d’Aosta. Il Majorana offre la piattaforma, ossia modelli di sito già pronti e per la intranet scolastica. La rete di scuole del nord-ovest diventa così la più grande comunità di scuole basata su tecnologia SharePoint.
Forte di questa esperienza, il docente Dario Zucchini, Referente Informatico dell’Istituto, sostiene la tesi che Microsoft Windows SharePoint Services, può rivelarsi per le scuole una valida alternativa alla classica organizzazione delle informazioni all’interno della rete locale.

La soluzioneTop

Un sito accessibile, PC sicuri, alunni che organizzano le proprie attività
Ecco così che presso il laboratorio di informatica la rete locale viene trasformata in rete Web. Il progetto è stato reso operativo sin dall’ottobre 2006. Oggi agli studenti vengono forniti computer “blindati” e sicuri, dove a ogni riavvio tutti i dati salvati in locale vengono cancellati automaticamente; sono state eliminate le cartelle locali e di rete, e lo spazio SharePoint viene utilizzato anche per l’archiviazione dei dati. Agli studenti viene assegnato un profilo di tipo amministrativo, in quanto tra le attività che devono svolgere vi è la programmazione, e uno spazio di lavoro, accessibile in modo trasparente tra le Risorse del computer. Lo strumento creato, sempre in rete, consente a docenti e alunni di accedere alle cartelle da ogni luogo. Anche da casa, gli studenti accedono al server e possono aprire i documenti creati sul proprio spazio in SharePoint. Il sistema permette di creare un sito per ogni dipartimento e per ogni sezione, in cui i materiali possono essere condivisi. In ogni sito di sezione sono presenti i siti personali dei ragazzi, che lì possono per esempio salvare gli elaborati per materia, e utilizzare altri strumenti messi a disposizione da SharePoint (il blog personale, il calendario, il feed di notizie aggiornate relative all’Istituto o alle materie). L’area di salvataggio degli studenti, mappata come disco Z:, è in realtà fisicamente il sito Web di SharePoint.

I beneficiTop

Flessibilità per i docenti, e gli studenti sono responsabilizzati
L’elemento che emerge è legato all’azzeramento degli interventi amministrativi. Questo dato è fondamentale, siccome la scuola – grazie ai progressivi tagli che sono stati effettuati – non ha a disposizione personale per questa attività. Con Microsoft SharePoint l’assistenza è semplificata e i laboratori sono stabili.
Passando all’attività dei docenti, oggi questi possono tenere sotto controllo i lavori dei ragazzi, da ogni postazione, anche da altre aule rispetto a quella di Informatica. L’insegnamento è dunque ottimizzato, a livello di tempi e servizio.
Anche gli studenti beneficiano di questo nuovo sistema più flessibile: se lo desiderano, possono utilizzare il loro sito di continuo, in diversi posti, in modo trasversale.
Quali, oltre al concetto fondamentale della replicabilità (altre scuole del territorio italiano potranno attingere e “copiare” il progetto), i benefici maggiormente sentiti dall’Istituto Majorana, nei confronti della tecnologia Microsoft? La semplicità di gestione, le funzionalità offerte dalla piattaforma, l’elevato livello di integrazione con gli applicativi Office client. Soprattutto, l’aiuto notevole fornito ai docenti, che desiderano potersi ‘dedicare ai contenuti anziché al contenitore.


Case History in breve

  • Dimensione azienda: Piccola Impresa
  • Settore industriale: Education
  • Scenari:
    • Communication and Portals
  • Esigenze di Business:
    • Soluzioni Intranet e portali
  • Prodotti:
  • Regione: Piemonte

Documenti scaricabili