Moser

Data di pubblicazione: 2008

Le esigenzeTop

L’azienda sentiva l’urgenza di sovrintendere in maniera veloce e funzionale ai cicli produttivi, gestendo con efficacia quella serie di complessità derivanti dall'elevata differenziazione dei processi, dalle diverse modalità di approvvigionamento fra negozi e grande distribuzione e dalle peculiarità di materie prime soggette a scadenze e obblighi di legge.
Inoltre, nel suo ruolo di leader nella produzione di speck e altri prodotti tradizionali, poiché Moser produce ogni giorno circa 9.000 pezzi singoli equivalenti a oltre 30 pallet, aveva la necessità di rendere più rapidi i flussi e più flessibile la riorganizzazione dei processi, in modo da ovviare ai lunghi tempi di esecuzione e all’elevata percentuale di errori che si verificavano nella prezzatura di ciascuna unità di vendita.

La soluzioneTop

Microsoft Dynamics NAV, implementato con FoodVision, la soluzione verticale sviluppata per le specifiche esigenze dei produttori e dei distributori alimentari, è stata la scelta di Moser.
La valutazione delle soluzioni disponibili sul mercato ha evidenziato come Microsoft Dynamics NAV costituisse l’unica piattaforma ERP in grado di ottenere in breve tempo una completa integrazione fra macchine prezzatrici e sistema gestionale.
Il nuovo sistema ERP di Moser è stato quindi disegnato per unificare in un'unica architettura applicativa le funzioni contabili, il ciclo attivo e passivo, il controllo sulle linee di produzione, la gestione di prezzi, sconti e clienti, il tracciamento dei dati di prodotto.
La gestione centralizzata dei dati di etichettatura ha permesso di interfacciare in maniera nativa, senza ulteriori adattamenti, il sistema Microsoft Dynamics NAV con le prezzatrici Bizerba, realizzando un sistema integrato in grado di ridurre sia i tempi di confezionamento, sia l'impegno per il controllo sul processo.

I beneficiTop

I primi considerevoli vantaggi di questa soluzione sono stati rappresentati dalla rapidità del processo di prezzatura e dalla completa eliminazione degli errori di etichettatura, che in precedenza generavano la resa di merce deperibile da parte dei distributori, causando notevoli diseconomie.
L’adozione di questa soluzione, infatti, ha permesso di trasferire la responsabilità sulla coerenza dei dati di etichettatura dal reparto confezionamento all'ufficio qualità, riducendo al minimo l'attività manuale in fase di imballaggio ed eliminando quindi la principale fonte di errori. Ne è conseguita una maggiore soddisfazione dei clienti e una maggiore efficienza del processo di confezionamento, che si è tradotta in una più elevata capacità di risposta alle richieste del mercato.


Il cliente

I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Piccola Impresa
  • Settore industriale: Manifatturiero
  • Scenari:
    • Enterprise Resource Planning
  • Esigenze di Business:
    • Ottimizzazione delle Operation
  • Prodotti:
  • Regione: Trentino-Alto Adige