Brazzoli S.p.A e una nuova infrastruttura con Hyper-V ed Exchange 2010

Data di pubblicazione: 2011

NecessitàTop

Le esigenze di Brazzoli S.p.A erano diverse, in quanto la precedente infrastruttura aveva superato ogni limite tecnico e tecnologico. In particolare Virtual Server 2005 R2 mostrava evidenti problemi di performance soprattutto per il server terminal. Inoltre, il sistema di posta basato su Linux non soddisfava l'utente in quanto non era prevista la sincronizzazione della posta con dispositivi mobile e l'accesso via web era molto limitato nelle funzionalità. Il precedente sistema di posta mostrava anche evidenti limiti nella protezione dei dati di posta e dei backup. L'azienda necessitava quindi di un'infrastruttura che potesse garantire maggiore affidabilità in caso di guasto o imprevisti.

SoluzioneTop

Per l'infrastruttura di base è stato scelto Hyper-V server 2008 R2 con una SAN HP collegata in SAS. É stato realizzato un cluster Hyper-V a due nodi su cui girano tutte le VM necessarie per il funzionamento della rete e per i servizi agli utenti. La soluzione di posta elettronica Exchange 2010 è stata implementata in sostituzione della precedente basata su Linux. System Center Data Protection Manager 2010 ha permesso di realizzare un backup sia su disco che su tape a costi contenuti per le licenze. Per il monitoraggio dell'intero sistema è stato utilizzata la soluzione Polifemo di Eos Computers S.r.l, Microsoft Certified Partner, per controllare attivamente lo stato dei server fisici e di tutte le macchine virtuali.

BeneficiTop

I benefici ottenuti sono stati molteplici:
- alta affidabilità per garantire continuità di servizio;
- consolidamento dei server fisici in unico cluster Hyper-V a due nodi;
- offerta di un servizio nettamente migliore sia per gli utenti interni all'azienda sia per gli utenti mobile, grazie a Exchange 2010;
- monitoraggio costante dell'intera infrastruttura graze al sistema Polifemo di Eos Computers S.r.l, che avvisa lo staff tecnico in caso di anomalie o malfunzionamenti;
- maggiore ordine per l'nfrastruttura;
- maggiore reattività in caso di nuove esigenze e implementazioni grazie alla tecnologia di virtualizzazione.


Il cliente

I partner

Case History in breve