Microsoft Office SharePoint migliora la presenza online del quotidiano Avvenire

Data di pubblicazione: 2011

Le esigenzeTop

Descrizione delle esigenze*

Fondato nel 1968, Avvenire è il quotidiano nazionale di ispirazione cattolica, che fa capo alla Conferenza Episcopale Italiana. La testata, con le sue due redazioni milanese e romana, occupa circa 200 persone. La sua missione: proporre ai lettori i fatti, con una specifica attenzione allo spessore umanistico degli avvenimenti e ai valori cristiani.
Molto attento a seguire l’evoluzione dei propri lettori, che sono fortemente orientati alla cultura, possiedono un’istruzione superiore e sono buoni utilizzatori della tecnologia, Avvenire ha deciso da alcuni anni di presidiare anche il Web, grazie al sito Avvenire.it. Il sito, partito con 11mila visitatori quotidiani, ha raggiunto oggi i 20mila utenti. Nato per essere uno strumento in grado di fornire informazioni puntuali di cronaca e attualità – che il lettore può poi approfondire sul quotidiano – il sito è stato recentemente oggetto di un restyling tecnologico, dettato da importanti fattori. Spiega Alessandro Belloli, Responsabile Processi Tecnici: “Con il passare del tempo la struttura tecnologica del sito aveva raggiunto un limite fisiologico. Le caratteristiche tecniche delle macchine non erano più sfruttate al meglio. Il Content Management System in uso non consentiva né buone performance né la possibilità di implementare nuove soluzioni. Inoltre, era diventato un vero problema gestire i picchi di accesso e garantire agli utenti, in quei momenti, una buona fruibilità del sito”. L’azienda decide dunque di migliorare la soluzione di gestione del sito. Valuta diverse possibilità – tra cui quella di adottare una soluzione integrata nel sistema editoriale – e giunge alla scelta ritenuta migliore, quella di Microsoft Office SharePoint, prodotto ritenuto ormai maturo e affidabile. “Una soluzione – spiega Belloli – che ci avrebbe consentito di modificare solo la gestione del sito, senza andare a prevedere cambiamenti nel sistema editoriale in uso. Scelta preferita anche dal punto di vista dell’investimento”. Sia per la scelta della soluzione, che per l’implementazione e la personalizzazione di Microsoft Office SharePoint, Avvenire si avvale della collaborazione dello storico partner Microsys, cui è legato da una lunga tradizione di collaborazione all’insegna dell’innovazione targata Microsoft, che risale al 2003 e alla prima installazione di Microsoft Exchange.

La soluzioneTop

Avvenire, che in precedenza aveva già sposato la tecnologica Microsoft per i server e i sistemi operativi, si trova dunque a implementare Microsoft Office SharePoint, soluzione gradita in quanto strumento standard che richiede un contenuto livello di personalizzazione. Il passaggio dal precedente CMS alla nuova soluzione avviene in circa cinque mesi, il go live porta la data del 13 settembre 2011.
Tutti gli articoli precedentemente pubblicati su CMS vengono convertiti per la pubblicazione su Microsoft SPS, in seguito viene gestita una fase transitoria di passaggio durante la quale, spiega Belloli: “Il CMS viene utilizzato dai colleghi redattori per pubblicare online e, durante la notte, gli articoli vengono trasferiti su Microsoft SPS. Il giorno in cui si è passati da CMS a Microsoft SPS il sito era perfettamente allineato”.
Microsys si è occupata di tutto lo sviluppo, mentre le persone dell’Area IT di Avvenire hanno seguito direttamente gli utenti. Per i giornalisti è stato predisposto un percorso formativo che li aiutasse a comprendere l’utilizzo dell’interfaccia (formazione in aula e on the job fino al go live).
La redazione internet di Avvenire è composta da cinque redattori e da un caporedattore, con cui collaborano esternamente altri giornalisti, inviando i propri contributi. Quotidianamente in Home Page vengono pubblicati o modificati più di 40 articoli, che seguono la logica già descritta: informazioni in tempo reale generate da un flusso continuo di notizie, che poi il lettore può ritrovare nel quotidiano (si tenga presente che l’80% dei lettori è abbonato al quotidiano, dunque Avvenire è proprio una presenza costante e fidelizzata nella vita dei suoi clienti-lettori).
La nuova soluzione ha modificato – in meglio – il modo di lavorare dei giornalisti – perché ha ottimizzato la gestione della struttura del sito. Tutte le sezioni del sito sono oggi visibili (grazie alla logica delle directory e delle cartelle tipica di Microsoft Office SharePoint). “In tutte le sezioni del sito – Cronaca, Politica, Chiesa, Cultura… - il giornalista trova foto, documenti, articoli, filtrabili e selezionabili, tutto quanto è stato preparato durante il giorno. La personalizzazione eseguita da Microsys ha interessato anche un interfaccia per ordinare la pubblicazione degli articoli durante il giorno che, una volta scritti, vengono inseriti in una lista e poi portati a rotazione in Home Page”, spiega Alessandro Belloli.

I beneficiTop

Microsoft Office SharePoint ha rappresentato, per Avvenire, lo strumento in grado sia di migliorare la fruizione del sito da parte degli utenti, che di conseguenza l’immagine aziendale. L’interfaccia in uso ai giornalisti, che ricalca lo stile Microsoft, è stata valutata molto user-friendly; gli stessi giornalisti hanno notato miglioramenti nella visione complessiva del sito e delle notizie, ma anche nella velocità di inserimento. “Il loro lavoro – commenta il Direttore Generale Paolo Nusiner - viene oggi eseguito con maggiore rapidità. Meno oberati dalla gestione della soluzione, i giornalisti possono ora essere maggiormente concentrati su articoli e notizie da pubblicare”. La velocità di caricamento del sito è migliorata a tal punto da non poter essere paragonata a quanto avveniva in precedenza. “Il sito ha già vissuto un picco di 26mila accessi, senza che questo generasse alcun tipo di criticità”, spiega Belloli, che prosegue: “Con una struttura così affidabile e una soluzione in grado di raggruppare gli articoli e di correlarli, abbiamo potuto anche dar vita a una nuova sezione del sito, i Dossier, una collezione di articoli già usciti sul giornale e caratterizzati tutti da uno stesso argomento. A beneficiare nel quotidiano della nuova soluzione implementata è anche l’Area IT. “Con il vecchio sistema – spiega Belloli – il problema del presidio dei picchi disturbava il nostro lavoro, con tutto ciò che la gestione dei server comportava. Ora questa attività non viene più eseguita, i problemi sistemistici sono stati azzerati. Grazie alla conoscenza ormai approfondita di Microsoft Office SharePoint e al fatto che la soluzione è facile e intuitiva, riusciamo non solo a essere un supporto per gli utenti, ma a essere anche indipendenti nei problemi di primo livello”.
La gestione dei picchi non ha una valenza solo tecnologica ma anche di immagine. Come ben spiega il Direttore Generale: “Anche nei momenti di forte accesso è necessario garantire il rapporto di fiducia che i clienti si attendono da Avvenire. Il nostro quotidiano, 107mila copie diffuse in aumento, unico che sta aumentando la diffusione rispetto a tutti gli altri, ha lettori assidui e fedeli. Predisporre un sito visibile su tutte le piattaforme, sempre online, di facile caricamento e aggiornamento significa permettere al lettore di accedere facilmente a uno strumento che ritiene importante per la sua informazione personale”.
Il sito, che prevede anche un sistema di rilancio delle notizie sui principali social network e che condivide gli articoli di maggiore rilevanza su Facebook e Twitter, grazie alle funzionalità garantite da Microsoft Office SharePoint può anche guardare oltre. Il futuro, spiega Alessandro Belloli: “Ci vede impegnati a ragionare in ottica di business. Un sito così moderno e funzionale può diventare maggiormente appetibile per il mercato pubblicitario. Grazie a SharePoint possiamo anche immaginare di pubblicare formati pubblicitari diversi, dalla cornice, al pop up, alla pubblicità che si ingrandisce, per sostenere commercialmente il quotidiano, anche se in maniera non invasiva per il lettore-utente”.
“Come si vede – commenta il Direttore Generale Polo Nusiner – il quotidiano Avvenire è sempre attento a rispondere alle esigenze del mercato e del lettore; le opportunità tecnologiche vengono valutate in funzione di questi due criteri, nel pieno rispetto della missione aziendale, per fornire sempre il meglio dell’immagine e della qualità del servizio”. L’adozione di Microsoft Office SharePoint ha confermato la preferenza per l’azienda Microsoft e le sue soluzioni. “La scelta di campo era già stata fatta nel 2000 – spiega Belloli – oggi ci siamo mossi nel segno della continuità. Avvenire ha una lunga tradizione di attenzione all’evoluzione tecnologica – si ricordi che è stato il primo quotidiano a eseguire la teletrasmissione delle pagine ai centri stampa – Dopo il rilancio della testata nel 2002, questa attenzione è andata crescendo, e la presenza del partner Microsys ci ha permesso di giungere al miglior risultato possibile”.


Il cliente

"Microsoft Office SharePoint ha permesso di velocizzare l’inserimento e l’editing degli articoli. Di gestire senza problemi i picchi di accesso. Ha trasformato dunque – migliorandola – sia l’attività dei giornalisti che la fruibilità del sito da parte degli utenti. In questo modo Avvenire resta fedele al proprio mandato di fornire ai lettori, notizie puntuali e approfondimenti, utilizzando in maniera armoniosa e integrata la carta stampata e la presenza online."

Paolo Nusiner, Direttore Generale di Avvenire

I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Grande Azienda
  • Settore industriale: Editoria e Media
  • Scenari:
    • Efficienza Operativa
  • Esigenze di Business:
    • Efficienza e produttività
  • Vantaggi: La soluzione Microsoft Office SharePoint, facile e intuitiva da utilizzare, viene gestita dall’Area IT di Avvenire anche per quanto riguarda il supporto alle richieste di primo livello. I problemi sistemistici legati alle precedenti criticità nei momenti dei picchi di accesso, sono stati azzerati.
  • Risparmio: I giornalisti della redazione Web lavorano più facilmente e con più rapidità, garantendo l’inserimento di decine di notizie, ogni giorno. I picchi di accesso al sito, in occasione di particolari avvenimenti, non è più un problema per l'Area IT.
  • Prodotti:
  • Regione: Lombardia