Più valore al software con Visual Studio 2005

Data di pubblicazione: 2006

Le esigenzeTop

A Pistoia una software house con la vocazione del fitness
Doctor Bit è una software house con competenze specifiche nei settori delle biglietterie automatizzate, controllo degli accessi a stadi ed eventi sportivi, soluzioni gestionali per palestre e centri fitness, comprensivi di sistemi per il controllo degli accessi e di modulo CRM. Tra i principali prodotti, MyEidess è una soluzione gestionale per il controllo degli accessi, PrimaFila è un software per la gestione degli abbonati in attività di biglietteria automatizzata, mentre Arena è il software per la biglietteria automatizzata che interpreta fedelmente la normativa vigente attualmente in Italia. Il prodotto principe di questa azienda di Pistoia è Myos: un software per la gestione e il controllo accessi di palestre e centri fitness, di cui è stata recentemente rilasciata la versione 2006. Molte sono le novità introdotte con la nuova versione tra le quali spicca l’introduzione di un modulo CRM (Customer Relationship Management) per l’acquisizione e la fidelizzazione dei clienti.

Integrare nuovi componenti in modo trasparente
Alberto De Luca è amministratore unico di Doctor Bit, e così introduce la storia di questa soluzione. “Myos 2006 è il derivato del primo applicativo in assoluto che abbiamo sviluppato completamente in architettura .NET nel 2001”, esordisce De Luca. “Nel 2004 abbiamo riscritto di questo applicativo gestionale per palestre integrando la gestione completa del controllo accessi.” Nasceva così Myos 2005, la prima versione del gestionale per palestre e centri fitness con controllo accessi.
Agli anni 2003-2004 risale invece lo sviluppo dei sistemi di biglietteria automatizzate un sistema integrato di gestione di controllo accessi (E.IDE.S.S. – Electronical Identity Super System).
Si trattava di proporre ai clienti le nuove funzionalità di Eidess integrandole con il primo nucleo di Myos, offrendo quindi un gestionale per palestre e centri fitness comprensivo di un modulo per il controllo degli accessi. “Abbiamo condotto una valutazione su sistemi Borland poiché alcuni fornitori lavorano con quella tecnologia, ma l’abbiamo giudicata poco adatta per noi”, spiega De Luca. “Gli strumenti di sviluppo Microsoft e l’architettura .NET ci sono sembrati già allora lo strumento migliore per portare avanti un’evoluzione del nostro applicativo.”

La soluzioneTop

Tempi rapidi per un porting completo
Nel 2005, quindi, dopo le prime distribuzioni del programma, gli sviluppatori di Doctor Bit iniziano a scrivere alcune librerie con la versione Beta 2 di Microsoft Visual Studio .NET e le integrano con l’applicativo scritto con Visual Studio 2003. “Dopo alcune settimane di test abbiamo verificato che. se pur in Beta. gli output prodotti erano molto stabili, per cui abbiamo iniziato ad effettuare il porting in Visual Studio 2005 di tutta la soluzione, convertendo e talvolta riscrivendo tutte quelle parti di codice che potevano beneficiare delle nuove feature messe a disposizione da Visual Studio 2005”, riferisce De Luca. “Questo ci ha permesso di rivedere alcune procedure e renderle più performanti, ma soprattutto di integrare finalmente il modulo di gestione cliente (CRM) caratteristica richiestissima dai nostri clienti. I tempi con abbiamo portato avanti questo processo di porting sono stati sorprendentemente rapidi e ora vantiamo un applicativo che permette di gestire completamente le attività di un moderno centro fitness integrando a bassissimo costo tecnologie d’avanguardia con possibilità di ulteriori sviluppi veloci e sicuri.” Myos è stato sviluppato utilizzando Microsoft Visual Studio 2005 e Microsoft Visual Basic 2005 e si appoggia a un database Microsoft SQL Server 2000 o 2005. Coinvolti anche sistemi di terze parti, quali Janus Suite Controls V.2, NBA ABS Server e XComm ActiveX Technology.

I beneficiTop

Semplicità di gestione e costi di sviluppo ridotti del 30%
Particolare importanza è stata data alla semplicità di gestione e alla facilità di utilizzo del sistema, constatando un’elevata produttività negli strumenti Microsoft per lo sviluppo software. Particolare interesse hanno destato, inoltre, le possibilità di interfacciare il software con soluzioni precedentemente sviluppate, integrandole con le nuove tecnologie. “Tutti gli obiettivi prefissati e tutte le richieste che avevamo sono state ampiamente attese dai prodotti Microsoft che abbiamo utilizzato”, commenta De Luca.
I costi del processo di sviluppo per l’implementazione di nuove soluzioni si sono ridotti mediamente del 25-30% rispetto al passato grazie all’elevata produttività assicurata da Microsoft Visual Studio 2005, mentre alcuni problemi riscontrati nella corretta gestione degli errori rilevati sui componenti di terze parti sono stati risolti configurando opportunamente il sistema. “Il nostro maggior timore era quello di migrare la soluzione da Visual Basic 2003 a Visual Basic 2005, timore che si è rivelato assolutamente privo di fondamento”, riferisce De Luca. “Siamo stati tutti estremamente entusiasti nell’aprire il progetto VB 2003 in VB 2005 e vederlo girare già in prima compilazione.”

Migliorate le funzionalità di deployment
“Per una software house piccola come la nostra l’avere a disposizione uno strumento automatizzato di deployment come la funzionalità ClickOnce è senza dubbio un vantaggio enorme: riduce i tempi di aggiornamento, rende più gestibili le assistenze e soprattutto permette di allargare il nostro bacino d’azione commerciale”, specifica De Luca. In secondo luogo la funzionalità Namespace Generic si è rivelata molto utile per un applicativo che utilizza molto le collezioni di oggetti, in cui non è facile sapere quanti e quali varchi è necessario installare presso le strutture dei clienti. “Abbiamo optato per una soluzione parametrizzabile, in cui i varchi vengono impostati dinamicamente dalla soluzione, popolando una Generic Collection di oggetti della Classe Base “Varco”, da cui tutte le tipologie di varco ereditano. Con l’avvento dei Namespace Generic abbiamo eliminato tutti i ritardi relativi al casting degli oggetti, ottenendo del codice più snello e più leggibile. Di rilievo, nella visione di anche la gestione avanzata del file delle impostazioni e delle risorse dell’applicativo, la nuova gestione in debug degli oggetti istanziati tramite visualizer e molte altre caratteristiche che si sono rivelate decisive per aumentare la produttività dei team di sviluppo.

Produttività, riduzione dei costi di assistenza e velocità di sviluppo
“Microsoft Visual Studio 2005 rappresenta per noi lo stato dell’arte nelle tecnologie per lo sviluppo di software”, afferma De Luca. “Grazie all’adozione di tecnologie Framework-based stiamo verificando vantaggi in termini di produttività, riduzione dei costi di assistenza e velocità di sviluppo. Il nostro codice, oggi, ha incrementato il suo valore, poiché una riga di codice scritto per Visual Basic 2005 ha più valore di una riga di codice scritto per Visual Basic 6.0. Se in futuro dovessimo decidere di vendere il nostro codice possiamo richiedere un prezzo maggiore, cosa che tra l’altro si è verificato per un componente sviluppato su commessa: il cliente ci ha scelto perché avevamo sviluppato il codice con Visual Basic 2005.”
Uno strumento di sviluppo in linea con le tecnologie più recenti determina infine un ritorno per l’immagine aziendale. L’impegno di Doctor Bit per lo sviluppo di nuove soluzioni in grado di automatizzare le attività dei clienti continua con la realizzazione di un applicativo per l’interfaccia con sistemi di intercomunicazione demotica, naturalmente in tecnologia Microsoft .NET.


Il cliente

Case History in breve