La comunicazione
digitale al servizio della
Spending Review


La comunicazione digitale al servizio della Spending Review: analisi dei benefici e dei vantaggi economici delle soluzioni di Unified Communication and Collaboration






Gli Enti della Pubblica Amministrazione stanno soffrendo una contrazione progressiva dei budget a loro disposizione e le misure di contenimento dei costi imposte dal Governo si stanno facendo sempre più pressanti.

Microsoft in collaborazione con Netics ha realizzato un Libro Bianco che evidenzia come le tecnologie di Unified Communications & Collaboration consentano di dare risposta concreta agli obiettivi imposti dalla Spending Review e possano essere validamente utilizzate per garantire una riduzione strutturale della spesa pubblica, riducendo i costi di telefonia e rendendo più efficienti le modalità di comunicazione, sia all’interno degli Enti sia verso cittadini e imprese.

L’analisi approfondita del settore, le ricerche di mercato disponibili in letteratura e i casi di studio Microsoft in Italia e nel mondo ci hanno permesso di quantificare i costi attuali di gestione delle infrastrutture di telecomunicazione con i processi di lavoro collaborativo con l’obiettivo di giungere ad una stima dei risparmi conseguibili attraverso l’adozione di queste tecnologie sia a livello di una singola azienda che del sistema paese.

Sulla base dello studio abbiamo stimato come attraverso un’operazione di diffusione massiva delle tecnologie di Unified Communications & Collaboration negli Enti Pubblici in Italia si potrebbero generare risparmi per dipendente pari a 1.381 Euro/anno per un valore assoluto (riferito all’universo della PA) superiore ai 2,9 miliardi di Euro/anno.

Con questo documento desideriamo quindi fornire il nostro contributo per dimostrare come risparmiare concretamente sui costi di gestione della cosa pubblica, quanto mai fondamentale in seguito alla Spending Review. Come risultato di queste indagini si dimostra infatti come questi progetti – se sostenuti da volontà politica – possono tradursi in risparmi effettivi da parte degli Enti Pubblici e ripagarsi da soli nel giro di pochi mesi con ampi vantaggi negli anni successivi in termini produttività e benefici per i cittadini.