Commissariato di P.S. online
 

3. OCCHIO A DOVE CLICCHI

  • Per evitare le minacce devi conoscerle

    Sapevi che attraverso un trojan horse il tuo PC potrebbe essere infettato da un bot? Se questa domanda ti è chiara come un'iscrizione in aramaico antico, significa che non conosci abbastanza le potenziali minacce per il tuo PC. Worm, trojan horse, malware, hoax, bot, spyware l'elenco delle tipologie di virus informatici si allunga sempre di più. Per fortuna anche gli antivirus diventano sempre più sofisticati, ma non basta. Sei tu il primo a dover conoscere meglio queste insidie, così saprai capire al volo quando un innocuo messaggio via email nasconde un potente virus o da quali siti si possono scaricare programmi in completa sicurezza.

  • Tieni i virus lontani dal tuo PC

    Si sente sempre parlare di virus informatici, ma di preciso che cosa sono? Si tratta di programmi progettati con l'intento di interferire con le attività del computer, registrare, danneggiare o eliminare dati oppure infettare altri computer tramite internet. Oggi si chiamano anche worm, trojan e malware. I virus spesso rallentano le attività e determinano altri problemi nel funzionamento del PC. Per fortuna hai dei potenti alleati per contrastare queste minacce. Ad esempio Windows Defender, incluso in Windows 8.1 e Windows 8, o Microsoft Security Essentials, disponibile per le versioni precedenti di Windows, è l'antivirus completo di Microsoft, uno strumento efficace e gratuito per proteggere il tuo PC. Se temi che il tuo computer sia stato infettato da qualche virus puoi usare Microsoft Safety Scanner per scovare e rimuovere i virus presenti sul tuo PC. Funziona sia che tu abbia un antivirus installato (e che magari hai dimenticato di aggiornare) sia che non lo abbia.

  • Prima di aprire una email, pensa...

    Aprire un'email, un gesto che facciamo in modo naturale molte volte al giorno. Anche qui però dobbiamo fare attenzione, la minaccia in questo caso si chiama hoax, finte email di banche o istituzioni dietro cui si nascondono dei veri e propri tentativi di phishing, ovvero truffe informatiche che hanno lo scopo di ottenere i tuoi dati personali. Non vanno sottovalutate, in alcuni casi si tratta di finte cause sociali (per esempio la raccolta di fondi per popolazioni in difficoltà) per le quali vengono richieste piccole somme di denaro che moltiplicate per molte persone possono raggiungere cifre da capogiro. Nei casi più gravi l'obiettivo è prosciugare il tuo conto corrente o rubare la tua identità. Per proteggerti da questa minaccia Hotmail, il servizio gratuito di posta elettronica online di Microsoft, implementa una sofisticata tecnologia chiamata SmartScreen, la stessa utilizzata anche per proteggerti quando navighi con Internet Explorer.

    Guarda il video della Polizia Postale

  • Non far cadere il tuo PC nelle mani di bot e spyware

    Ogni giorno utilizzi il tuo PC per visitare siti Internet, leggere e inviare email e molto altro. Ma cosa accadrebbe se il computer cominciasse a compiere azioni in modo autonomo, fuori dal tuo controllo? Non è uno scenario fantascientifico, ma ciò che accade a causa di pericolosi virus come spyware e bot. Gli spyware sono programmi che possono controllare di nascosto quello che fai con il tuo computer. Raccolgono nomi utente, password, numeri di account e persino dati personali come codice fiscale e numero della patente di guida. In molti casi sorvegliano la tua navigazione per mandarti pubblicità indesiderate. I bot, abbreviazione di robot, trasformano il tuo computer in un dispositivo in grado di effettuare automaticamente operazioni su Internet a tua insaputa. Per difenderti da queste minacce puoi utilizzare Windows Defender, incluso Windows 8.1 o Windows 8, oppure scaricare gratuitamente Microsoft Security Essentials, per versioni precedenti di Windows, entrambi includono un potente filtro antispyware.

  • Scarica programmi senza rischi

    Il Web è pieno di risorse, molte anche gratuite, ma devi fare attenzione quando scarichi un software da Internet. Quello che credi un innocuo programma potrebbe celare pericolosi virus. Come difenderti? Scaricando programmi solo da siti attendibili, come il Canale Tecnologia su www.msn.it, che prevede una sezione Download dove trovi tantissimi programmi per il tempo libero e per il lavoro, oppure direttamente dal sito www.windows.com. All'interno di Microsoft Download Center trovi invece tutti gli aggiornamenti per i prodotti di Microsoft, preziose utility gratuite e molto altro.

  • Leggi sempre le licenze e i termini di utilizzo

    Ogni volta che un sito Web ti richiede informazioni personali, per esempio i dati di iscrizione, dovrebbe sottoporti anche la relativa informativa sulla privacy. Se non lo fa evita di fornirgli i tuoi dati. Se lo fa, ricordati di leggere l'informativa. Non è certo un'operazione divertente, ma può rivelarsi molto utile in termini di sicurezza. La stessa cosa dovresti farla quando installi un software. Leggi sempre la licenza d'uso e le condizioni di utilizzo. Fai attenzione soprattutto alle condizioni considerate inaccettabili, ad esempio il consenso a condividere le tue informazioni con altri, oppure l'obbligo di accettare messaggi di posta elettronica e pubblicità.

  • Presta attenzione alla fase di installazione

    Quando installi un programma sul PC hai l'abitudine di cliccare avanti per sbrigare la "seccatura" del setup e poter utilizzare il prima possibile quello che hai scaricato? È un atteggiamento diffuso, ma dedicare qualche secondo e un po' di attenzione in più ti può risparmiare fastidi ben più grandi. A volte vengono abilitate per default opzioni per farti scaricare e installare anche altri componenti che possono essere dannosi, o quantomeno fastidiosi. Ti basta deselezionare le opzioni prima di procedere per impedire la loro installazione.

  • Per i genitori

    Fai capire ai tuoi figli che per la loro sicurezza e per quella dell'intera famiglia non bisogna mai fornire dati personali (nome, cognome, età, indirizzo, numero di telefono, nome e orari della scuola, nome degli amici, ma anche l'indirizzo email, il proprio Windows Live ID, foto proprie e/o di familiari e amici) attraverso siti Internet o via email, a meno di non essere assolutamente certi dell'attendibilità.

    Molti siti e servizi Microsoft sono studiati per un pubblico di qualsiasi età e non raccolgono deliberatamente alcuna informazione personale da bambini. Quando su un sito Microsoft vengono richieste le informazioni sull'età e gli utenti si qualificano come minori di 13 anni, il sito impedirà a tali utenti di fornire informazioni personali o tenterà di ottenere il consenso dai genitori per la raccolta, l'utilizzo e la condivisione delle informazioni personali dei minori. Ai bambini di età inferiore ai 13 anni verranno richieste unicamente le informazioni ragionevolmente necessarie per la fornitura dei servizi e nessuna informazione aggiuntiva.

  • Domande

    1. Che cos'è il filtro SmartScreen e che tipo di protezione offre?
      È una tecnologia presente in Windows 8, Internet Explorer e Outlook.com, che consente di rilevare i siti potenzialmente pericolosi o i tentativi di phishing tramite email. Il filtro SmartScreen può anche evitare che venga scaricato e installato software dannoso (malware). Per saperne di più sul filtro SmartScreen di Internet Explorer clicca qui.
    2. Come faccio a non prendere virus dalla posta elettronica?
      Non aprire i messaggi di posta elettronica provenienti da mittenti ignoti o con allegati sconosciuti. Molti virus vengono inviati come allegati nei messaggi di posta elettronica e si diffondono non appena vengono aperti. È meglio non aprire allegati a meno che non si tratti di file attesi. Outlook.com consente di bloccare gli allegati potenzialmente pericolosi.
    3. Come faccio a non lasciare traccia dei miei dati quando navigo?
      Internet Explorer ti offre la possibilità di navigare tranquillo tramite una funzionalità che evita ai siti di poter effettuare il monitoraggio dei dati. Scopri come fare.

I NOSTRI CONSIGLI

  1. Per assicurare la copertura più recente contro i virus, prova Microsoft Security Scanner, che ha una validità di 10 giorni. Scarica gratuitamente la versione più recente per controllare eventuali minacce e fare pulizia sul tuo PC.

LA POLIZIA POSTALE
CONSIGLIA

  1. Usa sempre un software di protezione dai virus. Non usarlo potrebbe causare problemi non solo a te ma anche alle persone che conosci in quanto il virus, una volta infettato il tuo computer, può anche propagarsi in Rete e attraverso i messaggi di posta elettronica.

LA POLIZIA POSTALE
CONSIGLIA

  1. Gli istituti bancari e le aziende serie non richiedono mai informazioni personali attraverso un messaggio di posta elettronica. L'unica circostanza in cui viene richiesto il numero della vostra carta di credito è nel corso di un acquisto su Internet che voi avete deciso di fare.

I NOSTRI CONSIGLI

  1. Per default Internet Explorer viene configurato con un livello di sicurezza tale da consentirti una navigazione veloce e sicura. Se hai modificato le impostazioni e non sai come ritornare alla configurazione iniziale è sufficiente selezionare Opzioni Internet dal menu Strumenti, andare nel tab Sicurezza e premere il pulsante "Ripristina livello predefinito per tutte le aree".

I NOSTRI CONSIGLI

  1. Per trovare tutti i software e gli aggiornamenti gratuiti messi a disposizione da Microsoft ti consigliamo di andare sempre sul sito ufficiale Microsoft Download Center

LA POLIZIA POSTALE
CONSIGLIA

  1. Non eseguire programmi prima di averli analizzati con un antivirus. Ciò vale, ovviamente, non solo per gli allegati dei messaggi di posta elettronica ma anche per tutti i file che scarichi da Internet. È quindi opportuno, in ogni caso, analizzare tali file con un antivirus prima di eseguirli.

LA POLIZIA POSTALE
CONSIGLIA

  1. È importante accertarsi che bambini e adolescenti accedano al computer senza i privilegi di amministratore e che non abbiano le credenziali per installare autonomamente nuovi software.
In collaborazione con Polizia di Stato

Sei sicuro?

Compila il seguente questionario in forma anonima, serviranno solo pochi minuti!

Partecipa alla survey