Aggiungi un Microsoft Certification Booster Pack. Migliora le tue opportunità con le opzioni per sostenere di nuovo gli esami e per i test di valutazione.

Esame
70-457

SQL Server

  • Pubblicazione:
    11 giugno 2012
  • Lingue:
    Inglese, giapponese
  • Destinatari:
    Professionisti IT
  • Tecnologia:
    Microsoft SQL Server 2012
  • Credito per la certificazione:
    MCP, MCSA, MCSE

Transition Your MCTS on SQL Server 2008 to MCSA: SQL Server 2012, Parte 1

Questo esame è stato ritirato

Per le opzioni attualmente disponibili, consulta Elenco degli esami di certificazione Microsoft.

Competenze misurate

Questo esame misura la capacità di eseguire le attività tecniche elencate di seguito. Le percentuali indicano il peso relativo di ogni area di argomenti principale sull'esame. Maggiore è la percentuale, più domande è probabile che vengano poste nell'area di contenuti corrispondente in sede di esame. Guarda le esercitazioni video sui diversi tipi di domande degli esami Microsoft.

Tieni presente che le domande possono includere gli argomenti descritti nei punti elenco, ma non saranno limitate a tali argomenti.

Hai commenti sulla rilevanza delle competenze valutate in questo esame? Invia a Microsoft i tuoi commenti. Tutti i commenti verranno esaminati e inclusi in modo appropriato e la validità e affidabilità del processo di certificazione resteranno invariate. Microsoft non risponderà direttamente ai commenti ricevuti. Apprezziamo il contributo dell'utente a garantire la qualità del programma di certificazione Microsoft.

In caso di dubbi su domande specifiche di questo esame, puoi inviare il modulo per l'impugnazione dell'esame.

Se hai altre domande o commenti sugli esami di certificazione Microsoft o sul programma di certificazione, sulla registrazione o sulle promozioni, contatta il Regional Service Center.

Creare oggetti di database
  • Creare e modificare tabelle tramite sintassi T-SQL (istruzioni semplici)
    • Creare tabelle senza utilizzare gli strumenti incorporati; ALTER; DROP; ALTER COLUMN; CREATE
  • Progettare viste
    • Evitare la regressione del codice mantenendo firme coerenti per procedure, viste e funzioni (interfacce); implicazioni per la sicurezza
  • Creare e modificare trigger DML
    • Tabelle inserite ed eliminate; trigger nidificati; tipi di trigger; funzioni di aggiornamento; gestione di più righe in una sessione; implicazioni dei trigger per le prestazioni

Risorse di preparazione

Gestire i dati
  • Eseguire query di dati tramite istruzioni SELECT
    • Utilizzare la funzione di rango per selezionare le prime (X) righe per più categorie in una singola query; scrivere ed eseguire le query in modo efficiente utilizzando i nuovi elementi di codice come sinonimi e join (EXCEPT, INTERSECT); implementare una che utilizzi SQL dinamico e metadati di sistema; scrivere query SQL efficienti e tecnicamente complesse, inclusi tutti i tipi di join, invece di utilizzare tabelle derivate; determinare il codice che può essere eseguito o meno in base alle tabelle fornite; data una tabella con vincoli, determinare il set di istruzioni da utilizzare per caricare una tabella; utilizzare e comprendere le diverse tecnologie di accesso ai dati; confronto tra CASE, ISNULL o COALESCE
  • Implementare sottoquery
    • Identificare elementi problematici nei piani di query; PIVOT e UNPIVOT; operatore APPLY; istruzione CTE; istruzione WITH
  • Implementare tipi di dati
    • Utilizzare dati appropriati; comprendere gli utilizzi e i limiti di ogni tipo di dati; l'impatto di GUID (newid, newsequentialid) sulle prestazioni del database, quando utilizzare i vari tipi di dati nelle colonne

Risorse di preparazione

Modificare dati
  • Creare e modificare stored procedure (istruzioni semplici)
    • Scrivere una stored procedure per soddisfare una serie di requisiti dati; logica di diramazione; creare stored procedure e altri oggetti a livello di programmazione; tecniche per lo sviluppo di stored procedure; diversi tipi di risultati di stored procedure; creare una stored procedure per il livello di accesso ai dati; programmare stored procedure, trigger e funzioni con T-SQL
  • Modificare dati tramite istruzioni INSERT, UPDATE e DELETE
    • Dato un set di codice con impostazioni predefinite, vincoli e trigger, determinare l'output di un set di DDL; conoscere le istruzioni SQL migliori per risolvere requisiti comuni; utilizzare istruzioni di output
  • Utilizzare le funzioni
    • Comprendere le funzioni deterministiche e non deterministiche; valori scalari e di tabella; applicare le funzioni scalari incorporate; creare e modificare funzioni definite dall'utente

Risorse di preparazione

Ottimizzare e risolvere i problemi delle query
  • Ottimizzare le query
    • Comprendere le statistiche; leggere piani di query; guide di piano; DMV; hint; I/O delle statistiche; confronto tra query dinamiche e con parametri; descrivere i diversi tipi di join (HASH, MERGE, LOOP) e descrivere gli scenari in cui devono essere usati
  • Gestire transazioni
    • Contrassegnare una transazione; comprendere BEGIN TRAN, COMMIT e ROLLBACK; transazioni implicite ed esplicite; livelli di isolamento; ambito e tipo di blocchi; TRANCOUNT
  • Valutare l'utilizzo di operazioni basate su righe o operazioni basate su set
    • Quando utilizzare i cursori; impatto delle funzioni definite dall'utente scalari; combinare più operazioni DML
  • Implementare la gestione degli errori
    • Implementare try/catch/throw; utilizzare la logica basata su set invece che basata su righe; gestione delle transazioni

Risorse di preparazione

Installare e configurare SQL Server
  • Pianificare l'installazione
    • Valutare i requisiti di installazione; progettare l'installazione di SQL Server e dei relativi componenti (inclusi gli account di servizio e le unità); pianificare scalabilità verticale e orizzontale; pianificare le capacità, inclusi compattazione, aumento, aumento automatico e monitoraggio dell'aumento; gestire le tecnologie che influiscono sull'architettura SQL (inclusi Service Broker, full-text e scalabilità orizzontale); progettare l'archiviazione per i nuovi database (unità, filegroup, partizionamento); progettare l'infrastruttura dei database; configurare un database SQL Server in modalità standby a scopo di generazione di report; sicurezza a livello di Windows e di servizio; modalità di installazione Core; eseguire un benchmark di un server prima di utilizzarlo in un ambiente di produzione (SQLIO, test delle istanze SQL); scegliere l'hardware appropriato
  • Installare SQL Server e i servizi correlati
    • Testare la connettività; abilitare e disabilitare funzionalità; installare il motore di database SQL Server e SSIS (non SSRS e SSAS; configurare un disco del sistema operativo
  • Implementare una strategia di migrazione
    • Confronto tra ripristino e scollegamento/collegamento; eseguire la migrazione della sicurezza; eseguire la migrazione da una versione precedente; eseguire la migrazione a nuovo hardware; eseguire la migrazione di sistemi e dati da altre origini
  • Configurare componenti aggiuntivi di SQL Server
    • Impostare e configurare l'integrazione di Analysis Services (AS), Reporting Services (RS) e SharePoint in un ambiente complesso e altamente sicuro; configurare l'indicizzazione full-text; sicurezza di SQL Server Integration Services (SSIS); filestream; filetable
  • Gestire SQL Server Agent
    • Creare, gestire e monitorare processi; amministrare processi e avvisi; automatizzare le attività (installazione, manutenzione e monitoraggio) tra più database e istanze; inviare per la gestione di processi di SQL Server Agent

Risorse di preparazione

Eseguire la manutenzione di istanze e database
  • Gestire e configurare database
    • Progettare più filegroup; configurazione e standardizzazione del database: chiusura automatica, compattazione automatica, modelli di recupero; gestire lo spazio per i file, inclusi l'aggiunta di nuovi filegroup e lo spostamento di oggetti da un filegroup all'altro; implementare e configurare database indipendenti; compressione dei dati; configurare Transparent Data Encryption (TDE); partizionamento; gestire l'aumento del file di log; Database Console Commands (DBCC)
  • Configurare istanze di SQL Server
    • Configurare e standardizzare un database, inclusi chiusura automatica, compattazione automatica, modelli di recupero; installare istanze predefinite e denominate; configurare SQL per l'utilizzo solo di determinate CPU (ad esempio, maschere di affinità); configurare le impostazioni a livello di server; configurare più database per istanza, più istanze per server, virtualizzazione; configurare istanze cluster, incluso MSDTC (Microsoft Distributed Transaction Coordinator); allocazione della memoria; posta elettronica database; configurare il motore di SQL Server, inclusi memoria, fattore di riempimento, sp_configure e opzioni predefinite
  • Implementare un'istanza cluster di SQL Server
    • Installare un cluster; gestire più istanze in un cluster; impostare il clustering delle subnet; eseguire il ripristino di un nodo del cluster che genera problemi
  • Gestire istanze di SQL Server
    • Installare un'istanza; gestire l'interazione delle istanze; gestire le patch SQL; installare istanze aggiuntive; gestire l'utilizzo delle risorse tramite Resource Governor; scorrere i log degli errori

Risorse di preparazione

Ottimizzare e risolvere i problemi di SQL Server
  • Identificare e risolvere i problemi di concorrenza
    • Esaminare i problemi di deadlock utilizzando i log di SQL Server e i flag di traccia; progettare l'infrastruttura del database di report (database replicati); eseguire il monitoraggio tramite le viste a gestione dinamica (DMV) o altri prodotti Microsoft; diagnosticare blocchi, livelock e deadlock; diagnosticare le attese; rilevamento delle prestazioni con le DMV incorporate; individuare e se necessario terminare i processi che bloccano o richiedono tutte le risorse
  • Raccogliere e analizzare dati per la risoluzione dei problemi
    • Eseguire il monitoraggio tramite SQL Server Profiler, raccogliere dati sulle prestazioni tramite Monitor di sistema; raccogliere dati di traccia tramite SQL Server Profiler, identificare i problemi di replica transazionale; identificare e risolvere i problemi di accesso ai dati; raccogliere metriche sulle prestazioni; identificare i potenziali problemi prima che provochino interruzioni dei servizi; identificare i problemi di prestazioni, utilizzare XEvent e DMV; creare avvisi sulle condizioni critiche del server; monitorare i dati e l'accesso al server creando controlli e altre verifiche; identificare I/O, memoria e CPU; utilizzare lo strumento Agente di raccolta dati
  • Controllare istanze di SQL Server
    • Implementare una strategia di sicurezza per il controllo delle istanze; configurare un controllo; configurare controlli server; tenere traccia degli autori delle modifiche a un oggetto; monitorare privilegi elevati e tentativi di connessione non richiesti; gestione basata su criteri

Risorse di preparazione

A chi è destinato questo esame?

Questo esame è rivolto ai candidati che hanno già ottenuto una delle certificazioni MCTS per SQL Server 2008 e desiderano eseguire la transizione delle proprie competenze a MCSA: SQL Server 2012.

Ulteriori informazioni sugli esami

Preparazione per un esame

Si consiglia di rivedere interamente questa guida per la preparazione dell'esame e di acquisire familiarità con le risorse in questo sito Web prima di pianificare l'esame. Vedere la panoramica relativa agli esami di certificazione Microsoft per informazioni sulla registrazione, video con i formati tipici di domande degli esami e altre risorse di preparazione. Per informazioni sui criteri degli esami e sui punteggi, vedere i criteri degli esami di certificazione e le domande frequenti.

Nota

Questa guida per la preparazione è soggetta a modifiche in qualsiasi momento e senza preavviso e a sola discrezione di Microsoft. Gli esami Microsoft possono includere tecnologie di test e di simulazione adattive. Microsoft non indica il formato in cui vengono presentati gli esami. Utilizzare questa guida per la preparazione dell'esame indipendentemente dal formato dell'esame. Per aiutare i candidati a preparare questo esame, Microsoft consiglia di acquisire esperienza pratica con il prodotto e di utilizzare le risorse di formazione specificate. Queste risorse di formazione non coprono necessariamente tutti gli argomenti elencati nella sezione "Competenze misurate".