Servizi cloud aziendali di Microsoft per il settore multimediale e dell'intrattenimento

A guitar player and a vocalist playing music together in a studio  while using a tablet.

Come mantenere la sicurezza della proprietà intellettuale dei supporti, la risorsa più preziosa del settore multimediale, nel cloud

Nel settore multimediale e dell'intrattenimento, il contenuto è protetto da due strumenti diversi ma ugualmente importanti: la sicurezza, che protegge le risorse, e la conformità che ne garantisce l'integrità.

Il processo di produzione è diventato digitale in seguito alla ricerca da parte delle case cinematografiche di ridurre i costi, migliorare il time-to-market e supportare le più recenti tecnologie ad alta definizione. Tutto ciò comporta un costo potenziale: l'elevato numero di asset basati su file (girato giornaliero, prime versioni, trailer, colonne sonore ed effetti visivi) risulta più accessibile ai malintenzionati, perché largamente condivisi nella catena di approvvigionamento globale tra luoghi delle riprese e studi cinematografici fino agli ambienti di post-produzione, che potrebbero non avere competenze in materia di sicurezza informatica. Dispositivi di archiviazione portatili, dischi rigidi rimovibili e smartphone rappresentano ulteriori vettori di minacce, perché sempre più utilizzati per memorizzare e distribuire asset associati con la creazione del contenuto originale.

Microsoft Azure utilizza diversi meccanismi per proteggere il contenuto multimediale in tutti i punti della catena di approvvigionamento, stabilisce politiche sulla privacy per mantenere la riservatezza e implementa controlli globali completi convalidati da enti indipendenti per il controllo della conformità.

Azure aiuta a mantenere la sicurezza degli asset dei media

Azure è stato il primo servizio cloud globale iperscalabile ad essere certificato CDSA (Content Delivery and Security Association) in base alla sicurezza con cui gestisce i flussi di lavoro quali creazione, produzione, distribuzione ed esibizione dei contenuti. L'esecuzione di applicazioni e infrastrutture in Azure consente ai clienti che hanno l'obbligo di conformità di rispettare gli standard CDSA. Inoltre, Azure è stato il primo servizio cloud multi-tenant iperscalabile a completare con successo una valutazione formale di revisori MPAA indipendenti.

Le case di post produzione, gli artisti VFX e i distributori che usano Servizi multimediali di Azure non hanno bisogno di distribuire risorse complesse e costose per i nuovi progetti. Anziché inserire un nuovo rack di server nella sala di registrazione per una ripresa di tre mesi, i produttori possono beneficiare direttamente della disponibilità, delle dimensioni e della sicurezza dell'opzione a consumo di Azure. Offri alle risorse gli strumenti necessari quando servono in modo semplice e collabora con uno dei tanti partner ISV globali di Azure per una soluzione end-to-end. E una volta terminato il progetto, basta spegnere le macchine virtuali e distribuire la tua creazione, protetta con crittografia integrata e Digital Rights Management.

 

|

Servizi multimediali di Azure protegge i tuoi asset multimediali:

  • grazie alla protezione avanzata, puoi spostare i contenuti tra produzione, catena di approvvigionamento e ambienti di post-produzione con maggiore sicurezza e direttamente nei Servizi multimediali di Azure. Inoltre, HTTPS, ExpressRoute e Azure Virtual Private Network (VPN) proteggono i contenuti trasferiti tra il data center dello studio cinematografico e Azure.
  • Migliora la sicurezza dei contenuti e la gestione archivio tramite:
    •  crittografia AES-256 dei dati inattivi.
    • Possibilità di effettuare il push di contenuto e chiavi di crittografia in due o più data center di Azure contemporaneamente.
    • La ridondanza geografica di Archiviazione di Azure, che replica i dati in una seconda area geografica a centinaia di miglia di distanza dalla prima, garantisce la permanenza dei dati anche in caso di interruzione di corrente o emergenze nella prima area.
  • Sfrutta i servizi di streaming sicuri e altamente disponibili per i media di trasmissione che offrono failover: PlayReady, FairPlay e Widevine Digital Rights Management; e supporto per Apple ProRes e Google HLS.

Accedi a funzionalità di archiviazione e indicizzazione altamente disponibili per le librerie multimediali protette con crittografia AES-128.

 

Scopri di più su Servizi multimediali di Azure

Scopri di più sulla protezione del contenuto in Azure

Grazie all'offerta di maggiori opzioni di conformità di qualsiasi altro provider di servizi cloud, Azure soddisfa un'ampia gamma di standard internazionali specifici del settore, compreso il settore multimediale e dell'intrattenimento.

La certificazione del programma CPS è una parte importante delle pratiche di sicurezza della catena di approvvigionamento del settore multimediale e dell'intrattenimento, perché offre un metodo di garanzia basato su standard ad acquirenti e produttori di contenuti che cercano uno scambio a livello internazionale di contenuti digitali originali utilizzando canali sicuri. Azure è stato controllato e certificato in modo indipendente dal CDSA rispetto ai 311 controlli di sicurezza dello standard CPS, che includono una valutazione del rischio controllata, una gestione sicura dei data center fisici, servizi cloud rafforzati e strutture di archiviazione ottimizzate per gestire la proprietà intellettuale più sensibile.

Scopri di più

MPAA offre linee guida e framework di controllo ai partner delle case cinematografiche per garantire la sicurezza degli asset dei film digitali. Azure è conforme a tutti e tre i sistemi di procedure consigliate relativi alla sicurezza dei contenuti MPAA: linee guida comuni, per la sicurezza delle applicazioni e per la sicurezza del cloud. Inoltre, Microsoft ha tracciato i controlli di protezione dei contenuti di Azure sul modello di sicurezza dei contenuti dell'MPA per consentire ai clienti di conformarsi a tale framework.

Scopri di più

CSA mantiene STAR (Security, Trust and Assurance Registry), un registro gratuito in cui i provider di servizi cloud (CSP) possono pubblicare le proprie valutazioni correlate a CSA. STAR consiste di tre livelli di garanzia in linea con gli obiettivi di controllo in CSA Cloud Controls Matrix (CCM).

Per l'autovalutazione CSA STAR, Microsoft pubblica un report basato su CCM per Azure, oltre alla risposta di Azure a Cloud Assessments Initiative Questionnaire versione 3.0.1. Questi documenti coprono tutte le domande più comuni relative alla sicurezza e alla privacy dei domini e le risposte descrivono in dettaglio le numerose funzionalità, processi e politiche in atto per proteggere i dati dei clienti. Inoltre, Azure è stato insignito del CSA STAR Attestation e del CSA STAR Certification al livello Gold, entrambi i certificati hanno comportato la valutazione rigorosa del comportamento di sicurezza di Azure da terze parti.

Scopri di più

FACT nel Regno Unito ha sviluppato uno schema di certificazione basato su ISO/IEC 27001 dedicato alla sicurezza fisica e digitale per la protezione dal furto di proprietà intellettuale. Azure è stato il primo provider di servizi cloud pubblico multi-tenant a ottenere la certificazione FACT.

Scopri di più

Azure è sottoposto ad audit annuali da parte di BSI sulla conformità con lo standard ISO/IEC 27001 che definisce i controlli di sicurezza delle informazioni riconosciuti a livello internazionale. Questi includono le procedure consigliate per la privacy dei dati comprese da ISO/IEC 27018, che copre la protezione della privacy per l'elaborazione delle informazioni personali da parte dei provider di servizi cloud. Microsoft è il primo provider di servizi cloud ad aver aderito al codice di condotta ISO/IEC 27018.

Scopri di più

Scopri di più

PCI DSS è uno standard globale di sicurezza delle informazioni progettato per prevenire le frodi attraverso un maggiore controllo dei dati delle carte di credito; Azure completa una valutazione PCI DSS annuale usando un Qualified Security Assessor (QSA) approvato. Azure è certificato conforme a PCI DSS versione 3.1 al livello di provider di servizi 1 (il più alto volume di transazioni - oltre 6 milioni all'anno), quindi se necessiti di una soluzione che si estende dalla distribuzione delle licenze ai sistemi di pagamento, Azure può accontentarti dal punto di vista della sicurezza IT tradizionale e dei flussi di lavoro dei nuovi media.

Scopri di più

Che si tratti di video di sorveglianza, microcamere o procedimenti giudiziari, l'integrità e la riservatezza dei contenuti video creati da e per le forze dell'ordine sono assolutamente fondamentali. Azure per enti pubblici prevede impegni contrattuali per gli standard di sicurezza stabiliti dall'FBI nell'ambito del programma CJIS.

Scopri di più

I dati dell'assistenza sanitaria non consistono solamente in statistiche e immagini. Sempre più medici e ospedali utilizzano strumenti digitali avanzati che producono trasmissioni video come ultrasuoni, risonanza magnetica funzionale e altro ancora. Azure consente ai clienti di conformarsi alle normative HIPAA applicabili e include l'accordo HIPAA Business Associate (BAA) come modifica standard alle Condizioni dei servizi online di Microsoft. Servizi multimediali di Azure rientra nell'ambito HIPAA BAA.

Scopri di più

Risorse aggiuntive

CSA Cloud Controls Matrix

La risposta di Azure a CSA Cloud Assessments Initiative Questionnaire (CAIQ) versione 3.0.1

Implementazione della protezione e della sicurezza dei contenuti conformi a CDSA tramite Azure

La risposta di Azure alle linee guida comuni MPAA di marzo 2016

La risposta di Azure alle linee guida sulla sicurezza del cloud e delle applicazioni MPAA di marzo 2016