Parliamo di semplificazione amministrativa

Parliamo di semplificazione amministrativa

L’attività di ogni Ente della Pubblica Amministrazione ruota intorno ai procedimenti amministrativi. Dati e informazioni sono fondamentali: vanno conservati, trattati e trasmessi con rapidità, sicurezza ed efficienza. È chiaro, quindi, che l’aggregazione, l’omogeneizzazione e, a livello più alto, anche l’analisi di queste fonti siano indispensabili per semplificare l’azione amministrativa e renderla trasparente, migliorando la qualità dei processi di gestione delle pratiche.

Trattare correttamente le informazioni è un vantaggio che incrementa anche la capacità decisionale a qualsiasi livello e la collaborazione interna. Tecnologie, strumenti e processi che aiutino l’allineamento e la condivisione sono di supporto alle decisioni e, in definitiva, consentono di raggiungere una concreta semplificazione amministrativa.


Decisioni più consapevoli

Per arrivare a questo livello di conoscenza, amministratori e collaboratori del Pubblico impiego devono avere ampio accesso alle informazioni, da qualsiasi parte dell'Ente pubblico. Non solo. Devono poter operare sui dati in maniera organica, attraverso flussi di lavoro organizzato e analizzarli per misurare le prestazioni, individuare le possibilità di riduzione dei costi e le opportunità di miglioramento. In questo modo possono prendere decisioni per semplificare i procedimenti amministrativi e renderli più efficaci. Si tratta di un’attività realmente strategica e per poterla mettere in pratica in modo efficiente bisogna dotarsi di strumenti idonei e semplici da usare.


Perché è un'opportunità

Ecco i principali vantaggi

Vi sono tre livelli di aggregazione dati che le amministrazioni possono impiegare: il primo risponde alla necessità di generare analisi e report a supporto delle strutture direttive e per le decisioni strategiche, per esempio nella pianificazione di servizi di Gestione delle relazioni con i cittadini (CRM). Il secondo livello è quello associato a un uso specifico delle informazioni per la gestione di pratiche e il lavoro di gruppo e si innesta nel sistema di amministrazione dei ruoli, offrendo un set di informazioni, viste e accesso ai dati analisi predefiniti. Infine c’è la possibilità di generare viste personalizzate a determinate informazioni, attraverso l’utilizzo di architetture basate su modelli (model-centric) e metadati (metadata-based) diffusi, per esempio, in ambito clinico-sanitario

Le domande più frequenti chiudi

Scelti per te chiudi