Esame 70-583

Pro: Designing and Developing Microsoft Azure Applications

Questo esame è stato ritirato.

Per le opzioni attualmente disponibili, consulta l'elenco degli esami di certificazione Microsoft.

Logo Microsoft Azure
  • Pubblicazione: 14 febbraio 2011
  • Lingue: Inglese
  • Destinatari: Partner, sviluppatori
  • Tecnologia: Microsoft Azure
  • Credito per la certificazione: MCPD

E-mail Convinci il tuo superiore

Copia il seguente contenuto in un messaggio e-mail da indirizzare al tuo superiore e aggiorna [the bracketed text] con le informazioni appropriate.

Gentile [your boss's name]:

Desidererei accrescere e mettere alla prova le mie competenze tecniche conseguendo una certificazione Microsoft. Il mio prossimo obiettivo è quello di sostenere l'esame 70-583. L'imposta di registrazione è di {GET PRICE FROM EXAM PROVIDER}.

Una volta superata la certificazione, avrà la conferma della mia preparazione in relazione a Microsoft Azure. Microsoft dispone di formazione e risorse online che potrebbero essermi utili per la preparazione all'esame. Ritengo che questa importante certificazione tecnica aumenterà la mia produttività ed efficienza.

Sono disponibile per qualsiasi domanda. Nel frattempo, può trovare ulteriori informazioni su questo esame all'indirizzo https://www.microsoft.com/learning/it-it/exam-70-583.aspx. Come può constatare, l'esame convalida competenze che sono fondamentali per il successo del nostro team.

Grazie per il supporto,

[your name]

Competenze misurate

Questo esame misura la capacità di eseguire le attività tecniche elencate di seguito. Le percentuali indicano il peso relativo di ogni area di argomenti principale sull'esame. Maggiore è la percentuale, più domande è probabile che vengano poste nell'area di contenuti corrispondente in sede di esame.

Per questo esame è previsto il ritiro il 31 luglio 2014. Questo esame verrà sostituito da Exam 70-532: Designing and Developing Microsoft Azure Applications.

Tieni presente che le domande possono includere gli argomenti descritti nei punti elenco, ma non saranno limitate a tali argomenti.

  • Scegliere il modello di archiviazione dei dati adeguato in base ai requisiti tecnici

    • SQL Azure, unità cloud, prestazioni, scalabilità, accessibilità da altre applicazioni e piattaforme, servizi di archiviazione Microsoft Azure: blob, tabelle e code

  • Progettare una strategia di sincronizzazione

    • Sincronizzare i dati online e offline utilizzando il framework di sincronizzazione e il servizio di sincronizzazione SQL Azure

  • Pianificare un'architettura dei dati a costi ridotti in base alle esigenze aziendali

    • Costo della migrazione del codice, costo della migrazione dei dati, costo della larghezza di banda

  • Progettare un piano di migrazione del database da SQL Server a SQL Azure

    • Differenze tra SQL Azure e SQL Server, concessioni per funzionalità non supportate, schema, dati, strumenti di generazione di report e analisi

  • Pianificare l'accessibilità e l'archiviazione dei contenuti multimediali

    • Accessibilità dei contenuti multimediali, distribuzione globale con la rete per la distribuzione di contenuti (CDN), archiviazione BLOB

  • Ottimizzare una strategia di accesso ai dati

    • Operazioni batch e tecniche relative alle prestazioni, latenza dei dati dovuta alla posizione, risparmio sui costi della larghezza di banda

  • Progettare un livello di accesso ai dati affidabile per accedere a SQL Azure

    • Definire gli standard di accesso ai dati client, scenari di timeout della connessione

  • Progettare una strategia efficace per evitare la limitazione di accesso ai dati

    • Archiviazione tabelle, partizione, volumi delle transazioni, limitazione CPU SQL Azure, progettazione query

  • Progettare una strategia relativa alle code che garantisca idempotenza

    • Elaborazione multipla, più utenti, processi a esecuzione prolungata

  • Progettare strategie di comunicazione utilizzando le code

    • Invio dei messaggi asincrono, gestione durevole dei messaggi, più utenti per la scalabilità

  • Scegliere i tipi di ruolo appropriati per le istanze di calcolo

    • Differenza tra ruoli Web e ruoli di lavoro, considerazioni sull'hosting di applicazioni autonome, considerazioni sul ridimensionamento per i ruoli Web e i ruoli di lavoro

  • Ottimizzare la progettazione dei ruoli di lavoro per l'utilizzo efficiente delle risorse

    • Progettare uno schema di lavoro per la gestione di più attività in background, archiviazione

  • Individuare i compromessi in termini di prestazioni e costi

    • Numero di istanze, dimensioni macchina virtuale, connessioni del bus di servizio, posizione geografica delle risorse

  • Scegliere le modalità appropriate per rispondere agli eventi del controller di infrastruttura di Azure

    • Eventi Start e Run delle istanze, modifica del numero di istanze, modifiche della configurazione del servizio

  • Sviluppare un piano di migrazione delle applicazioni e dei servizi esistenti

    • Identificare le dipendenze di un'applicazione esistente che non verranno convertite o che richiederanno la migrazione alla piattaforma Azure, determinare il divario per la migrazione di un'applicazione esistente ad Azure, valutare una soluzione di idoneità esistente per la migrazione ad Azure

  • Scegliere una strategia di aggiornamento adeguata

    • Opzioni del percorso di aggiornamento, ad esempio gestione temporanea o produzione, numero di porta e protocollo, modifiche della definizione del servizio, modifiche della configurazione del servizio, affinità, domini di aggiornamento, versioni del sistema operativo

  • Scegliere le dimensioni appropriate per la macchina virtuale

    • Archiviazione di dimensioni locali, memoria, potenza di elaborazione non elaborata, larghezza di banda

  • Pianificare una distribuzione per l'intero ciclo di vita dell'applicazione

    • Portale Azure, Microsoft Visual Studio, API di gestione del servizio, distribuire dal server di generazione, gestire certificati SSL per i servizi ospitati

  • Definire un ambiente con un utilizzo efficiente delle risorse per lo sviluppo e il test delle applicazioni

    • Stato di distribuzione, misuratore su base oraria, differenza tra DevFabric e AzureFabric

  • Scegliere uno schema di denominazione per le risorse

    • Nome di dominio personalizzato, Registro di sistema del servizio in Service Bus, rete per la distribuzione di contenuti (CDN)

  • Pianificare, raccogliere e interpretare i dati di strumentazione e diagnostica

    • Frequenza di polling, frequenza di caricamento, diversi tipi di log, livelli di traccia

  • Identificare le prestazioni e la capacità di archiviazione di SQL Azure con le viste a gestione dinamica (DMV, Dynamic Management Views)

    • Identificare le query a esecuzione prolungata, monitorare le connessioni e la capacità, funzionalità delle viste a gestione dinamica (DMV)

  • Identificare e attenuare i problemi di runtime e distribuzione per Azure

    • Diagnosticare i cicli di avvio e arresto, i problemi di memoria di runtime, esaminare la strumentazione e gli output di diagnostica, IntelliTrace, connettività SQL Azure, controllo degli accessi, connettività Service Bus, attività di avvio dei ruoli

  • Progettazione soluzioni ibride

    • Sicurezza cloud, interoperabilità con tecnologie non Microsoft, integrare con applicazioni e servizi esistenti non ospitati in Azure, Service Bus, pubblicare la sottoscrizione

  • Identificare e attenuare i problemi di connettività nelle soluzioni ibride

    • Database e servizi non Azure, inoltrare le associazioni, ridimensionamento delle connessioni con Service Bus, archiviare e inoltrare

  • Pianificare schemi di controllo degli accessi adeguati basati sui requisiti di sicurezza

    • Federazione di identità, trasformazione delle attestazioni, sicurezza basata sulle attestazioni

A chi è destinato questo esame?

I candidati per questo esame sono gli architetti, gli sviluppatori senior e i responsabili dello sviluppo che hanno una conoscenza pratica dei vari modelli di servizi cloud e delle architetture dei modelli di servizi, della sincronizzazione dei dati e delle implicazioni per la sicurezza delle applicazioni basate su cloud. Dovranno inoltre conoscere le opzioni di archiviazione dei dati disponibili, i metodi per un'allocazione delle risorse ottimale e il potenziale impatto economico di decisioni diverse relative all'architettura. I candidati devono inoltre disporre di una conoscenza pratica dei modelli di distribuzione e aggiornamento, delle modalità di migrazione di applicazioni, servizi e diagnostica dei dati esistenti, dell'integrità di applicazioni e servizi e, infine, delle modalità di integrazione delle applicazioni Azure con le risorse esterne. I candidati devono avere esperienza nella progettazione di applicazioni per l'hosting sulla piattaforma Azure, nella progettazione e nello sviluppo di applicazioni Azure, esperienza con SQL Azure, Azure AppFabric, Windows Communication Foundation, Internet Information Services (IIS), applicazioni Web e la gestione delle identità.

Ulteriori informazioni sugli esami

Si consiglia di rivedere interamente questa guida per la preparazione dell'esame e di acquisire familiarità con le risorse in questo sito Web prima di pianificare l'esame. Vedere la panoramica relativa agli esami di certificazione Microsoft per informazioni sulla registrazione, video con i formati tipici di domande degli esami e altre risorse di preparazione. Per informazioni sui criteri degli esami e sui punteggi, vedere i criteri degli esami di certificazione e le domande frequenti.

Questa guida per la preparazione è soggetta a modifiche in qualsiasi momento e senza preavviso e a sola discrezione di Microsoft. Gli esami Microsoft possono includere tecnologie di test e di simulazione adattive. Microsoft non indica il formato in cui vengono presentati gli esami. Utilizzare questa guida per la preparazione dell'esame indipendentemente dal formato dell'esame. Per aiutare i candidati a preparare questo esame, Microsoft consiglia di acquisire esperienza pratica con il prodotto e di utilizzare le risorse di formazione specificate. Queste risorse di formazione non coprono necessariamente tutti gli argomenti elencati nella sezione "Competenze misurate".