Per il 2020 l’Italia avrà bisogno di più di 100.000 nuove posizioni con profilo tecnico mentre metà della forza lavoro esistente dovrà sviluppare o migliorare le proprie competenze digitali.
In pochissimo tempo ci sarà da concretizzare un grandissimo lavoro di formazione e aggiornamento - upskill e reskill - realizzabile solo coordinando tutti i principali attori con un piano comune.
Questo sforzo sarà ripagato da un risultato di interesse collettivo: mantenere il Made in Italy competitivo ai tempi della trasformazione digitale globale.

Lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale contribuirà alla crescita dell’economia italiana con:

+135.000

nuovi posti di lavoro ICT vacanti al 2020

+12% 

incremento della produttività lavorativa al 2035

+15%

valore aggiunto lordo (relativo al Pil) al 2035

Ambizione Italia: un piano operativo per il futuro digitale del paese

Un programma nazionale di iniziative che Microsoft Italia insieme a numerosi partner stanno costruendo per contribuire alla crescita e alla trasformazione digitale dell’Italia:

Ambizione Italia vuole dare un contributo concreto alle nuove e vecchie professioni e ai lavori del futuro che dovranno restare al passo con l’innovazione tecnologica e l’Intelligenza Artificiale. Per farlo, vengono offerti servizi e programmi formativi gratuiti dedicati alla diffusione delle competenze IT, alla trasformazione digitale delle imprese e alle prossime sfide etiche e sociali che saremo chiamati ad affrontare. 
Si rivolge a tutti, studenti, lavoratori, insegnanti, professionisti, disoccupati, imprenditori, giovani e meno giovani: vogliamo contribuire a rendere l’Intelligenza Artificiale accessibile e utile per ampliare le capacità umane, perché crediamo in un futuro in cui grazie alla tecnologia si possano disegnare nuovi scenari, creare nuove professioni e migliorare la vita delle persone.

La nostra ambizione: entro il 2020 coinvolgere più di 2 milioni di persone e fornire nuove competenze a oltre 500 mila studenti e professionisti.

Obiettivo 2 milioni persone coinvolte dal piano

2 milioni

Obiettivo 500mila persone con nuove competenze

500mila