Per il 2020 l’Italia avrà bisogno di più di 100.000 nuove posizioni con profilo tecnico mentre metà della forza lavoro esistente dovrà sviluppare o migliorare le proprie competenze digitali.
In pochissimo tempo ci sarà da concretizzare un grandissimo lavoro di formazione e aggiornamento - upskill e reskill - realizzabile solo coordinando tutti i principali attori con un piano comune.
Questo sforzo sarà ripagato da un risultato di interesse collettivo: mantenere il Made in Italy competitivo ai tempi della trasformazione digitale globale.

La nostra ambizione: entro il 2020 coinvolgere più di 2 milioni di persone e fornire nuove competenze a oltre 500 mila studenti e professionisti.

Persone coinvolte dal piano e persone formate ad oggi

Persone coinvolte dal piano e persone formate ad oggi