Data di pubblicazione:
Data di entrata in vigore: 15 settembre 2016
Contratto per i Servizi Microsoft
Privacy dell’UtentePrivacy dell’Utente1_YourPrivacy
Riepilogo

1. Privacy dell’Utente. Microsoft protegge la privacy dell’Utente. L’Utente dovrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Microsoft (“l’Informativa sulla Privacy”) poiché descrive i tipi di dati che Microsoft raccoglie tramite l’Utente e il dispositivo (“Dati”) e la relativa modalità di trattamento. Nell’Informativa sulla Privacy viene inoltre descritto il modo in cui Microsoft utilizza il contenuto dell’Utente, ovvero le comunicazioni con altri utenti, i post o i commenti e suggerimenti inviati dall’Utente a Microsoft tramite i Servizi e i file, le foto, i documenti, l’audio, le attività digitali e i video caricati, archiviati o condivisi dall’Utente attraverso i Servizi (“Contenuto dell’Utente”). Utilizzando i Servizi o accettando le presenti Condizioni, l’Utente acconsente alla raccolta, al trattamento e alla divulgazione, da parte di Microsoft, dei Dati e del Contenuto dell’Utente, secondo le modalità descritte nell’Informativa sulla Privacy.

Testo completo
Contenuto dell’UtenteContenuto dell’Utente2_yourContent
Riepilogo

2. Contenuto dell’Utente. Molti Servizi Microsoft consentono all’Utente di archiviare o condividere il Contenuto dell’Utente o di ricevere materiale da altri. Microsoft non reclama la titolarità del Contenuto dell’Utente. Il Contenuto dell’Utente resta di proprietà dell’Utente, il quale ne è responsabile.

  • a. Qualora l’Utente condivida il proprio Contenuto con altri, accetta espressamente che qualsiasi persona con cui condivide tale Contenuto lo possa utilizzare, salvare, registrare, riprodurre, trasmettere, visualizzare e comunicare (ed eliminare su HealthVault) in modo gratuito e a livello internazionale. Per non concedere ad altri tale facoltà, l’Utente non dovrà utilizzare i Servizi per condividere il Contenuto. L’Utente dichiara e garantisce che, per la durata delle presenti Condizioni, disporrà di tutti i diritti necessari relativi al Contenuto dell’Utente caricato, archiviato o condiviso su o tramite i Servizi e che la raccolta, l’utilizzo e la conservazione del Contenuto dell’Utente tramite i Servizi non violeranno alcuna legge o alcun diritto di terzi. Microsoft consiglia vivamente all’Utente di effettuare copie di backup periodiche del proprio Contenuto. Microsoft non può essere ritenuta responsabile del Contenuto dell’Utente o del materiale caricato, archiviato o condiviso da terzi mediante i Servizi Microsoft.
  • b. Nella misura necessaria per erogare i Servizi all’Utente e a terzi (tra cui l’eventuale modifica di dimensioni, forma o formato del Contenuto dell’Utente al fine di migliorarne l’archiviazione o la visualizzazione), proteggere l’Utente e i Servizi e migliorare i prodotti e i servizi Microsoft, l’Utente concede a Microsoft una licenza internazionale e gratuita relativamente alla proprietà intellettuale per l’utilizzo del Contenuto dell’Utente, ad esempio ai fini della duplicazione, conservazione, trasmissione, riformattazione, distribuzione tramite strumenti di comunicazione e visualizzazione del Contenuto dell’Utente nell’ambito dei Servizi. Qualora venga pubblicato dall’Utente in aree del Servizio disponibili online pubblicamente o senza limitazioni, il Contenuto dell’Utente potrà essere visualizzato in dimostrazioni o materiale promozionale del Servizio. Alcuni dei Servizi sono sostenuti dalla pubblicità. Controlli sul modo in cui Microsoft personalizza la pubblicità sono disponibili alla pagina Sicurezza e privacy del sito Web per la gestione dell’account Microsoft. Microsoft non utilizza ciò che l’Utente afferma in messaggi di posta elettronica, chat, videochiamate o messaggi vocali né usa documenti, foto o altri file personali dell’Utente per creare pubblicità destinata all’Utente. I criteri relativi alla pubblicità vengono trattati in dettaglio nell’Informativa sulla Privacy.
Testo completo
Codice di ComportamentoCodice di Comportamento3_codeOfConduct
Riepilogo

3. Codice di Comportamento.

  • a. Non è consentito l’utilizzo di contenuto, materiale o azioni che violano le presenti Condizioni. Accettando le presenti Condizioni, l’Utente ha l’obbligo di attenersi alle seguenti regole:
    • i. Non effettuare azioni illegali.
    • ii. Non impegnarsi in attività che sfruttino, nuocciano o minaccino di nuocere i bambini.
    • iii. Non inviare posta indesiderata, ovvero messaggi di posta elettronica in blocco, post, richieste di contatto, SMS o messaggi istantanei non desiderati.
    • iv. Non utilizzare né visualizzare pubblicamente i Servizi per condividere Contenuto o altro materiale inappropriato, che implichi ad esempio nudità, molestie, pornografia, violenza grafica o attività criminale.
    • v. Non impegnarsi in attività false o fuorvianti, ad esempio per estorcere denaro sotto mentite spoglie, impersonare un altro utente, manipolare i Servizi per incrementare il numero di giochi o manipolare le classifiche, le valutazioni o i commenti.
    • vi. Non eludere intenzionalmente alcuna limitazione relativa all’accesso o alla disponibilità dei Servizi.
    • vii. L’Utente non dovrà impegnarsi in attività che siano dannose per se stesso, i Servizi o per altri utenti, ad esempio trasmissione di virus, stalking, pubblicazione di contenuto relativo ad attività terroristiche, espressioni di odio o sollecitazioni alla violenza nei confronti di altri utenti.
    • viii. Non violare i diritti di altri utenti, ad esempio tramite la condivisione non autorizzata di musica o altro materiale protetto da copyright, la rivendita o altra distribuzione di fotografie o mappe di Bing.
    • ix. Non impegnarsi in attività che violino il diritto alla protezione dei dati personali di altri utenti.
    • x. Non aiutare altri utenti a infrangere tali regole.
  • b. Validità delle disposizioni contrattuali. Microsoft si riserva il diritto di rifiutare il Contenuto dell’Utente qualora superi i limiti relativi a dimensioni di file e archiviazione consentiti ai sensi delle presenti Condizioni. Inoltre, qualora l’Utente violi eventuali obbligazioni di cui all’Articolo 3(a) precedente o violi in altro modo materialmente le presenti Condizioni, Microsoft intraprenderà azioni a suo carico tra cui, a titolo esemplificativo, l’interruzione dei Servizi o la chiusura immediata di un account Microsoft o di un account Skype per giusta causa oppure il blocco della consegna di una comunicazione (ad esempio tramite messaggio di posta elettronica o istantaneo) inviata o ricevuta tramite i Servizi. Microsoft si riserva inoltre il diritto di rimuovere o bloccare il Contenuto dell’Utente dai Servizi in qualsiasi momento, qualora ritenga che tale Contenuto possa violare la legge applicabile o le presenti Condizioni. Durante le indagini relative alle presunte violazioni alle presenti Condizioni, Microsoft di riserva il diritto di analizzare il Contenuto dell’Utente al fine di risolvere il problema. Tuttavia, Microsoft non potrà monitorare tutti i Servizi né tenterà di farlo.
  • c. Applicazione ai Servizi Xbox. L’Utente dovrà fare clic qui per ulteriori informazioni su come il presente Codice di Comportamento si applichi ai giochi, alle applicazioni, ai servizi e al contenuto di Xbox Live, Games for Windows Live e Microsoft Studios forniti da Microsoft.
Testo completo
Utilizzo dei Servizi e SupportoUtilizzo dei Servizi e Supporto4_usingTheServicesSupport
Riepilogo

4. Utilizzo dei Servizi e Supporto.

  • a. Account Microsoft o Skype. Per utilizzare molti dei Servizi, l’Utente dovrà disporre di un account Microsoft. L’account Microsoft consente all’Utente di accedere a prodotti, siti Web e servizi forniti da Microsoft e da alcuni partner Microsoft. Per accedere a Skype su determinate piattaforme, l’Utente ha la possibilità di utilizzare un account Skype o un account Microsoft.
    • i. Creazione di un Account. L’Utente può creare un account Microsoft o un account Skype tramite registrazione online. L’Utente accetta di non utilizzare informazioni false, non accurate o ingannevoli al momento della registrazione per un account Microsoft o Skype. In alcuni casi, è possibile che un account Microsoft sia stato assegnato all’Utente da terzi, ad esempio il relativo provider di servizi Internet. In tali casi, il terzo potrà vantare diritti aggiuntivi sull’account dell’Utente, ad esempio la possibilità di accedere o eliminare l’account Microsoft. L’Utente potrà prendere visione di eventuali condizioni aggiuntive fornite dal terzo, in quanto Microsoft non detiene alcuna responsabilità in relazione a esse. Qualora l’Utente crei un account Microsoft per conto di una persona giuridica, ad esempio la propria azienda o il proprio datore di lavoro, dichiara di avere l’autorità legale per vincolare tale persona giuridica alle presenti Condizioni. L’Utente non potrà trasferire il proprio account Microsoft o Skype a un altro utente o a un’altra persona giuridica. Per proteggere il proprio account, l’Utente dovrà mantenere riservati i dettagli relativi al proprio account e la propria password. L’Utente è responsabile di tutte le attività svolte con il proprio account Microsoft o Skype.
    • ii. Utilizzo dell’Account. L’Utente dovrà utilizzare il proprio account Microsoft affinché venga mantenuto attivo. Per mantenere attivo il proprio account Microsoft e i Servizi a esso associati, l’Utente dovrà pertanto accedervi almeno una volta in cinque anni, se non diversamente specificato in un’offerta per una parte a pagamento dei Servizi. Qualora l’Utente non effettui l’accesso durante tale periodo di tempo, l’account Microsoft verrà considerato inattivo e verrà chiuso. Vedere l’Articolo 4(a)(iv)(2) per informazioni sulle conseguenze correlate a un account Microsoft chiuso. L’Utente dovrà accedere alla cartella Posta in arrivo di Outlook.com e a OneDrive (separatamente) almeno una volta in un anno; in caso contrario, Microsoft chiuderà la cartella Posta in arrivo di Outlook.com e lo spazio di archiviazione OneDrive dell’Utente. L’Utente dovrà accedere ai Servizi Xbox (definiti all’Articolo 13(a)(i)) almeno una volta ogni cinque anni per mantenere il gamertag associato al proprio account Microsoft. In caso di ragionevole sospetto da parte di Microsoft che l’account Microsoft o Skype dell’Utente venga utilizzato da terzi in modo fraudolento (ad esempio, in seguito a violazione dell’account), Microsoft potrà sospendere l’account fino a quando la relativa titolarità non potrà essere reclamata. In base alla natura del compromesso, è possibile che Microsoft debba disabilitare l’accesso a una parte o a tutto il Contenuto dell’Utente. In caso di problemi di accesso all’account Microsoft, l’Utente potrà visitare il sito Web all’indirizzo (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=238656). Per gestire il proprio account Skype, l’Utente dovrà effettuare l’accesso all’indirizzo www.skype.com.
    • iii. Bambini e Account. Mediante la registrazione, l’Utente dichiara di essere ritenuto maggiorenne nel paese in cui risiede oppure di disporre del consenso da parte di un genitore o tutore ad essere vincolato dalle presenti Condizioni. Qualora l’Utente non sappia se ha raggiunto la maggiore età nel suo paese di residenza o non comprenda il presente Articolo, non dovrà procedere con la creazione di un account Microsoft o Skype prima di avere chiesto assistenza al genitore o al tutore legale. Il genitore o il tutore di un minore che crea un account Microsoft o Skype accetta le presenti Condizioni per conto del minore e ha la responsabilità di controllare il minore durante l’utilizzo dell’account Microsoft, dell’account Skype o dei Servizi, inclusi gli acquisti, sia qualora l’account del minore sia correntemente aperto sia qualora venga creato in un secondo momento.
    • iv. Chiusura dell’Account dell’Utente.
      • 1. Oltre ai diritti di annullamento specificati all’Articolo “Criteri di Rimborso” successivo (Articolo 9(g)), l’Utente potrà annullare Servizi specifici o chiudere il proprio account Microsoft o Skype in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo. Per chiudere il proprio account Microsoft, l’Utente dovrà accedere all’indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=618278. Quando viene richiesta la chiusura di un account Microsoft, Microsoft sospende l’account per 60 giorni, nell’eventualità che l’Utente che ha richiesto tale operazione cambi idea. Al termine di tale periodo di 60 giorni, l’account Microsoft verrà chiuso. Per informazioni dettagliate sulle conseguenze della chiusura del proprio account Microsoft, l’Utente potrà fare riferimento all’articolo 4(a)(iv)(2) successivo. Se l’Utente riaccede al proprio account Microsoft durante tale periodo di 60 giorni, l’account Microsoft verrà riattivato. Per annullare l’account Skype, l’Utente dovrà inviare una richiesta di supporto all’indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=618280.
      • 2. Se i Servizi dell’Utente sono annullati oppure il relativo account Microsoft o Skype è stato chiuso (dall’Utente o da Microsoft) accadrà quanto segue: in primo luogo, il diritto dell’Utente di utilizzare i Servizi decade immediatamente e la licenza per l’uso del software correlato ai Servizi viene risolta; quindi, Microsoft eliminerà i Dati o il Contenuto dell’Utente associato all’account Microsoft o Skype o ne rimuoverà l’associazione dall’Utente e dal relativo account Microsoft o Skype, a meno che non sia richiesto per legge che vengano mantenuti. L’Utente non sarà pertanto più in grado di accedere ai Servizi (o al Contenuto dell’Utente in essi archiviato) che richiedono un account Microsoft. L’Utente dovrà disporre di un piano di backup periodico; infine, l’Utente potrà perdere l’accesso al materiale o ai prodotti acquisiti.
  • b. Account di Lavoro o Scuola. L’Utente può accedere a determinati servizi di Microsoft utilizzando l’indirizzo di posta elettronica di lavoro o di scuola. In tal caso, accetta che il titolare del dominio associato al suo indirizzo di posta elettronica possa controllare e gestire l’account, nonché accedere ai dati, inclusi i contenuti delle comunicazioni e dei file, ed elaborarli. L’Utente accetta inoltre che l’utilizzo dei servizi possa essere soggetto a contratti che Microsoft ha stipulato con l’Utente o con la relativa organizzazione e che le presenti condizioni non si applichino. Qualora l’Utente utilizzi un indirizzo di posta elettronica di lavoro o di scuola per accedere ai Servizi disciplinati dalle presenti Condizioni, è possibile che gli venga chiesto di aggiornare l’indirizzo di posta elettronica associato al proprio account Microsoft per continuare ad accedere a tali Servizi.
  • c. Apparecchiature Supplementari/Piani Dati. Ai fini dell’utilizzo di molti dei Servizi, è richiesta una connessione Internet e/o un piano dati/cellulare. Potrebbe anche essere necessario disporre di apparecchiature supplementari, quali auricolare, fotocamera o microfono. L’Utente ha la responsabilità di disporre di tutte le connessioni, le attrezzature e/o tutti i piani necessari per utilizzare i Servizi e di pagare i corrispettivi addebitati dai fornitori delle connessioni, dei piani e delle attrezzature. Tali corrispettivi sono da ritenersi in aggiunta a quelli eventualmente dovuti a Microsoft per i Servizi e non verranno rimborsati da Microsoft all’Utente. L’Utente potrà rivolgersi ai propri fornitori al fine di determinare se alcuni di tali corrispettivi sono applicabili al suo caso.
  • d. Comunicazioni sul Servizio. Qualora sia necessario fornire informazioni importanti su un Servizio utilizzato dall’Utente, Microsoft invierà all’Utente comunicazioni sul Servizio e qualsivoglia altra informazione necessaria per legge tramite l’indirizzo di posta elettronica associato all’account Microsoft o, per le comunicazioni relative a Skype, all’account Skype. Qualora l’Utente comunichi a Microsoft il numero di telefono associato all’account Microsoft o Skype, Microsoft potrà inviargli le comunicazioni sul Servizio tramite SMS (messaggio di testo). Potrà utilizzare il numero anche per verificare l’identità dell’Utente prima di procedere con la registrazione. Per le comunicazioni ricevute tramite SMS potrebbero essere applicati costi relativi al traffico dati o ai messaggi. Microsoft consiglia di monitorare e mantenere l’indirizzo di posta elettronica specificato. Qualora l’Utente non dia il proprio consenso alla ricezione di comunicazioni in formato elettronico, dovrà interrompere l’utilizzo dei Servizi.
  • e. Supporto. L’assistenza clienti per i Servizi è disponibile all’indirizzo http://support.microsoft.com. L’Utente può anche inviare una comunicazione a Microsoft mediante le procedure descritte in dettaglio nella sezione Comunicazioni delle presenti Condizioni. Qualora l’Utente risieda in Europa e non sia in grado di risolvere il problema con l’ausilio dei canali di supporto tecnico di Microsoft, può presentare il problema alla piattaforma per la Risoluzione Online delle Controversie dell’Unione Europea all’indirizzo https://webgate.ec.europa.eu/odr/main/index.cfm?event=main.home.show&lng=IT. L’indirizzo del contatto Microsoft da includere nella presentazione del problema è MSODR@microsoft.com. Questo indirizzo di posta elettronica è da utilizzarsi solo con la piattaforma Risoluzione Online delle Controversie dell’Unione Europea e non è un punto di contatto per domande o assistenza di carattere generale.
Testo completo
Utilizzo di App e Servizi di TerziUtilizzo di App e Servizi di Terzi5_usingThird-PartyAppsAndServices
Riepilogo

5. Utilizzo di App e Servizi di Terzi. È possibile che i Servizi Microsoft consentano all’Utente di accedere a, o acquisire, prodotti, servizi, siti Web, collegamenti, contenuto, materiale, giochi o applicazioni di terzi (società o persone non Microsoft) (“App e Servizi di Terzi”). Molti Servizi Microsoft consentono all’Utente anche di trovare App e Servizi di Terzi e l’Utente comprende di utilizzare i nostri Servizi per l’erogazione di App e Servizi di Terzi. Le App e i Servizi di Terzi possono inoltre consentire all’Utente di archiviare il proprio Contenuto o i Dati tramite l’editore, il provider o l’operatore di App e Servizi di Terzi. È possibile che per le App e i Servizi di Terzi sia disponibile un’informativa sulla privacy o che prima dell’installazione o dell’utilizzo delle App e dei Servizi di Terzi venga richiesto all’Utente di accettare condizioni per l’utilizzo aggiuntive. All’Articolo 13(b) sono disponibili informazioni sulle condizioni aggiuntive relative alle applicazioni acquisite tramite Office Store, Xbox Store o Windows Store. L’Utente è tenuto a leggere le informative sulla privacy e le condizioni aggiuntive prima di acquisire o utilizzare App e Servizi di Terzi. Le presenti Condizioni non vengono modificate dalle eventuali condizioni aggiuntive. Microsoft non concede in licenza all’Utente alcuna proprietà intellettuale come parte delle App e dei Servizi di Terzi. L’Utente accetta di assumersi qualsiasi rischio e responsabilità derivante dall’utilizzo di tali App e Servizi di Terzi e di non ritenere Microsoft responsabile di eventuali problemi correlati all’utilizzo di tali App e Servizi di Terzi da parte dell’Utente. Microsoft non è responsabile delle informazioni fornite da terzi.

Testo completo
Disponibilità dei ServiziDisponibilità dei Servizi6_serviceAvailability
Riepilogo

6. Disponibilità dei Servizi.

  • a. I Servizi, le App e i Servizi di Terzi o il materiale o i prodotti offerti tramite i Servizi potranno periodicamente non essere disponibili, potranno essere offerti solo per un periodo di tempo limitato oppure variare in base al paese/all’area geografica o al dispositivo dell’Utente. Qualora l’Utente modifichi la posizione associata al proprio account Microsoft, potrebbe dover riacquisire il materiale o le applicazioni a sua disposizione e per cui ha effettuato il pagamento nel paese/area geografica precedente.
  • b. Microsoft si impegna a mantenere i Servizi attivi e funzionanti. Tuttavia, tutti i servizi online subiscono occasionali malfunzionamenti e interruzioni. In caso di malfunzionamento o interruzione del Servizio, l’Utente non sarà in grado di recuperare il proprio Contenuto. Microsoft consiglia all’Utente di effettuare backup periodici del Contenuto archiviato nei Servizi o di effettuarne l’archiviazione mediante App e Servizi di Terzi.
Testo completo
Aggiornamenti di Servizi o Software e Modifiche alle presenti CondizioniAggiornamenti di Servizi o Software e Modifiche alle presenti Condizioni7_updatesToTheServicesOrSoftwareAndChangesToTheseTerms
Panoramica

7. Aggiornamenti di Servizi o Software e Modifiche alle presenti Condizioni.

  • a. Microsoft informerà l’Utente qualora intenda apportare modifiche alle presenti Condizioni. Microsoft potrà modificare le presenti Condizioni qualora sia necessario (i) ai sensi della legge applicabile, inclusa, a titolo esemplificativo, una variazione di tale legge, (ii) in seguito a una comunicazione e/o un ordine ai sensi della legge applicabile, (iii) in seguito all’evoluzione dei Servizi, (iv) per motivi tecnici, (v) per requisiti operativi o (vi) per apportare miglioramenti alle Condizioni a beneficio dell’Utente. Microsoft informerà l’Utente prima che la modifica prevista abbia effetto, tramite l’interfaccia utente, in un messaggio di posta elettronica o tramite un altro mezzo adeguato. Microsoft fornirà all’Utente l’opportunità di annullare i Servizi almeno 30 giorni prima che la modifica diventi effettiva. L’utilizzo dei Servizi successivamente alla data di entrata in vigore della modifica costituisce accettazione delle nuove condizioni. Qualora non accetti le nuove condizioni, l’Utente dovrà interrompere l’utilizzo dei Servizi e chiudere il proprio account Microsoft e/o Skype in conformità all’Articolo 4(a)(iv). Ciò verrà anche comunicato in modo esplicito da Microsoft quando informerà l’Utente della modifica prevista alle presenti Condizioni.
  • b. Microsoft potrà controllare automaticamente la versione del software, che è necessaria per erogare i Servizi, e scaricare gli aggiornamenti del software o le modifiche alla configurazione, senza alcun costo per l’Utente, al fine di aggiornare, migliorare e sviluppare ulteriormente i Servizi. È inoltre possibile che venga richiesto all’Utente di aggiornare il software per continuare a utilizzare i Servizi. Tali aggiornamenti saranno soggetti alle presenti Condizioni, a meno che non siano accompagnati da condizioni aggiuntive o da altre condizioni, nel qual caso si applicheranno queste ultime. Qualora non accetti le condizioni aggiuntive o le altre condizioni applicabili agli aggiornamenti, l’Utente non potrà utilizzare né ricevere gli aggiornamenti. Microsoft non è obbligata a rendere disponibile alcun aggiornamento e non garantisce di supportare la versione del sistema per il quale l’Utente riceve in licenza il software.
  • c. Microsoft è costantemente impegnata a garantire il miglioramento dei Servizi e, in qualsiasi momento, potrà modificare i Servizi, eliminare funzionalità o interrompere l’accesso ad App e Servizi di Terzi, inclusi, a titolo esemplificativo, nei casi in cui, ai sensi dei contratti stipulati da Microsoft con i terzi, non sia più consentito a Microsoft rendere disponibili i materiali di terzi né sia più fattibile per Microsoft erogare tali materiali, gli avanzamenti tecnologici o i commenti dei clienti che indicano la necessità di una modifica. Microsoft informerà in anticipo l’Utente qualora una modifica ai Servizi impedisca l’accesso al Contenuto dell’Utente. Per i Servizi a pagamento, Microsoft comunicherà inoltre all’Utente in anticipo altre modifiche sostanziali apportate ai Servizi. Fatti salvi i casi richiesti dalla legge applicabile, Microsoft non è tenuta a consentire un nuovo download o la sostituzione del materiale, dei Prodotti Digitali definiti all’Articolo 13(k) o delle applicazioni acquistate in precedenza. Se Microsoft annulla un Servizio a pagamento, rimborserà all’Utente, su base proporzionale, l’importo dei pagamenti eseguiti per la parte del Servizio rimanente alla quale l’Utente avrebbe diritto al momento dell’annullamento.
  • d. Affinché l’Utente possa utilizzare materiale protetto da DRM (Digital Rights Management), tra cui musica, giochi, film e altro, il software DRM potrà contattare automaticamente un server dei diritti online, nonché scaricare e installare gli aggiornamenti DRM.
Testo completo
Licenza SoftwareLicenza Software8_softwareLicense
Riepilogo

8. Licenza per il Software. A meno che non sia accompagnato da un contratto di licenza Microsoft specifico (ad esempio, qualora l’Utente utilizzi un’applicazione Microsoft inclusa in Windows, nel qual caso il software è disciplinato dalle Condizioni di Licenza per il Software Microsoft per il Sistema Operativo Windows) e fatto salvo quanto definito all’Articolo 13(b)(i) che segue per le applicazioni disponibili tramite Office Store, Windows Store o Xbox Store, il software fornito da Microsoft all’Utente nell’ambito dei Servizi è soggetto alle presenti Condizioni.

  • a. Microsoft concede all’Utente il diritto di installare e utilizzare una copia del software per dispositivo su base internazionale per l’utilizzo da parte di una persona alla volta, come parte dell’utilizzo dei Servizi dell’Utente, purché quest’ultimo rispetti le presenti Condizioni. Il software o il sito Web che fa parte dei Servizi può includere codice di terzi. Il codice o gli script di terzi, collegati a, o a cui si fa riferimento in, tale software o sito Web, sono concessi in licenza all’Utente dai terzi proprietari di tale codice, non da Microsoft. Le eventuali comunicazioni relative al codice di terzi vengono incluse a solo scopo informativo.
  • b. Il software viene concesso in licenza, non venduto, e Microsoft si riserva tutti i diritti sul software non espressamente concessi ai sensi delle presenti Condizioni. Se non espressamente consentito dalla legge applicabile, la licenza non fornisce all’Utente alcun diritto di effettuare le seguenti attività e l’Utente pertanto non potrà:
    • i. aggirare né eludere alcuna misura di protezione tecnologica presente nel software o nei Servizi o ad essi correlata;
    • ii. disassemblare, decompilare, decifrare, modificare, emulare o sfruttare alcun software o alcun altro aspetto dei Servizi incluso nei Servizi o accessibile tramite essi, fatta eccezione per i casi in cui tali attività siano espressamente autorizzate dalla legge applicabile in materia di copyright;
    • iii. separare componenti del software o dei Servizi per utilizzarli su dispositivi diversi;
    • iv. pubblicare, duplicare il software o i Servizi, noleggiarli, concederli in prestito o in locazione, venderli, esportarli, importarli o distribuirli, se non espressamente autorizzato da Microsoft;
    • v. trasferire il software, eventuali licenze software o eventuali diritti di accesso ai Servizi o di utilizzo degli stessi;
    • vi. utilizzare i Servizi in alcun modo non autorizzato che possa interferire con l’utilizzo da parte di altri o l’accesso a servizi, dati, account o rete;
    • vii. consentire l’accesso ai Servizi o modificare un dispositivo autorizzato da Microsoft (ad esempio Xbox One, Xbox 360, Microsoft Surface e così via) tramite applicazioni di terzi non autorizzate.
Testo completo
Condizioni di PagamentoCondizioni di Pagamento9_paymentTerms
Riepilogo

9. Condizioni di Pagamento. Qualora l’Utente acquisiti un Servizio, le presenti condizioni di pagamento si applicano all’acquisto e sono ritenute accettate dall’Utente.

  • a. Costi. Qualora a una parte dei Servizi sia associato un costo, l’Utente accetta di corrisponderne il pagamento. Il prezzo stabilito per i Servizi include tutte le imposte applicabili, salvo diversamente specificato. L’Utente è l’unico responsabile del pagamento di tali imposte o di altri costi. Le imposte sono calcolate in base alla posizione dell’Utente al momento della registrazione dell’account Microsoft, salvo diversamente specificato. Dopo che Microsoft avrà comunicato all’Utente di non avere ricevuto il pagamento secondo le scadenze concordate, potrà sospendere o annullare i Servizi qualora l’Utente non provveda immediatamente a onorare il suo impegno. Qualora i Servizi vengano sospesi o annullati per mancato pagamento, l’Utente non sarà più in grado di accedere o utilizzare l’account né il relativo contenuto. La connessione a Internet tramite una rete aziendale o altra rete privata che mascheri la posizione dell’Utente può provocare l’applicazione di costi differenti da quelli visualizzati per la posizione effettiva dell’Utente. In base alla posizione dell’Utente, per alcune transazioni potrebbe essere necessaria la conversione in valuta estera o l’elaborazione in un altro paese. Quando l’Utente utilizza una carta di debito o credito per pagare i suddetti servizi, la banca potrebbe addebitargli costi aggiuntivi. Per ulteriori dettagli, l’Utente dovrà contattare la banca.
  • b. Account di Fatturazione dell’Utente. Al momento della registrazione a un Servizio a pagamento, all’Utente verrà chiesto di indicare un metodo di pagamento per tale Servizio. L’Utente può accedere e cambiare le informazioni di fatturazione e il metodo di pagamento sul sito Web per la gestione dell’account Microsoft e, per l’account di fatturazione Skype, accedendo all’account tramite l’indirizzo www.skype.com. L’Utente accetta inoltre di consentire a Microsoft di utilizzare le informazioni dell’account aggiornate relativamente al metodo di pagamento selezionato fornito dalla banca emittente o dalla rete di pagamento applicabile. L’Utente accetta di aggiornare tempestivamente le informazioni relative al proprio account e altre informazioni, inclusi l’indirizzo di posta elettronica e i dettagli della modalità di pagamento, in modo tale che Microsoft possa concludere le transazioni e contattarlo in caso di necessità in relazione alle transazioni. Qualora l’Utente richieda di interrompere l’utilizzo del metodo di pagamento e non fornisca alcun metodo alternativo dopo averne ricevuto comunicazione con appropriato preavviso, Microsoft potrà sospendere o annullare il Servizio a pagamento per giusta causa. Le modifiche apportate all’account di fatturazione non avranno effetto sui costi addebitati sull’account di fatturazione del licenziatario prima che Microsoft possa ragionevolmente dar corso alla richiesta di modifica delle informazioni sull’account di fatturazione.
  • c. Fatturazione. Indicando a Microsoft un metodo di pagamento, l’Utente (i) dichiara di essere autorizzato a utilizzare tale metodo di pagamento e che tutte le informazioni fornite per il pagamento sono vere e accurate, (ii) autorizza Microsoft ad addebitare il costo dei Servizi o del contenuto disponibile tramite il metodo di pagamento indicato e (iii) autorizza Microsoft ad addebitare il costo di ogni funzionalità a pagamento dei Servizi a cui egli sceglie di effettuare la registrazione o che sceglie di utilizzare, finché saranno in vigore le presenti Condizioni. Come specificato, Microsoft potrà emettere fattura (a) in anticipo, (b) al momento dell’acquisto, (c) immediatamente dopo l’acquisto oppure (d) su base ricorrente per i Servizi in abbonamento. Microsoft potrà inoltre addebitare l’importo approvato dall’Utente e comunicherà in anticipo all’Utente eventuali variazioni dell’importo da corrispondere per i Servizi ricorrenti basati sulla sottoscrizione e, in caso di variazione del prezzo, potrà offrire all’Utente la possibilità di annullare i Servizi prima che tale variazione sia effettiva. Microsoft potrà emettere fattura contemporaneamente per più periodi di fatturazione relativamente a importi che non sono stati elaborati in precedenza.
  • d. Pagamenti Ricorrenti. Quando acquista i Servizi sottoscrivendo un abbonamento mensile, trimestrale o annuale, a seconda dei casi, l’Utente dà atto e accetta di autorizzare un pagamento ricorrente e che i pagamenti dovranno essere effettuati a Microsoft tramite il metodo scelto in base agli intervalli ricorrenti accettati, fino alla risoluzione dell’abbonamento al Servizio da parte dell’Utente o di Microsoft. Autorizzando i pagamenti ricorrenti, l’Utente autorizza Microsoft a elaborare tali pagamenti tramite bonifico elettronico, assegno elettronico dall’account designato (in caso di pagamenti tramite ACH o modalità di pagamento simili) o addebito all’account designato (in caso di carta di credito o pagamenti simili), collettivamente, “Pagamenti Elettronici”. I corrispettivi per l’abbonamento sono in genere fatturati o addebitati in anticipo rispetto al periodo di abbonamento applicabile. Se il pagamento risulta non effettuato o se un’eventuale transazione tramite carta di credito o altro metodo simile viene rifiutata o negata, Microsoft o i relativi provider di servizi si riservano il diritto di riscuotere qualsiasi corrispettivo applicabile correlato a fondi insufficienti, elementi restituiti o rifiutati e di elaborare tale pagamento come Pagamento Elettronico.
  • e. Rinnovo Automatico. A condizione che i rinnovi automatici siano consentiti nel paese dell’Utente, quest’ultimo potrà scegliere il rinnovo automatico dei Servizi alla scadenza di un periodo fisso. Microsoft invierà per posta elettronica un promemoria prima che i Servizi si rinnovino per un nuovo periodo di validità e comunicherà all’Utente eventuali variazioni di prezzo in conformità all’Articolo 9(k). Dopo avere ricordato all’Utente della sua scelta di avvalersi del rinnovo automatico dei Servizi, alla scadenza del periodo di validità in essere Microsoft potrà procedere al rinnovo automatico addebitando all’Utente il prezzo appropriato per il periodo di rinnovo, a meno che l’Utente non abbia deciso di annullare i Servizi nella modalità descritta in precedenza. Microsoft ricorderà inoltre all’Utente che fatturerà il rinnovo dei Servizi in base al metodo di pagamento prescelto, indipendentemente dal fatto che sia già noto al momento del rinnovo o che venga fornito successivamente. Microsoft fornirà all’Utente le istruzioni su come annullare i Servizi. L’Utente dovrà annullare i Servizi prima della data di rinnovo per evitare che vengano fatturati per un ulteriore periodo.
  • f. Estratto Conto Online ed Errori. Microsoft fornirà all’Utente un estratto conto online tramite il sito Web per la gestione dell’account Microsoft, da cui l’Utente potrà visualizzarlo e stamparlo. Per gli account Skype, l’Utente potrà visualizzare l’estratto conto online accedendo al proprio account all’indirizzo www.skype.com. È l’unico estratto conto che Microsoft fornisce. In base al Servizio e al paese potrebbe essere fornita una fattura con IVA. Se nella fattura è stato commesso un errore, Microsoft lo correggerà immediatamente non appena se ne accorga o venga segnalato dall’Utente e a seguito dei necessari controlli. Microsoft consiglia all’Utente di comunicarle la presenza in fattura di un errore ovvio entro 120 giorni dalla comparsa iniziale in quanto risulta più facile risolverlo in quel periodo.
  • g. Criteri di Rimborso. L’Utente avrà diritto a un periodo di annullamento (“Periodo di Ripensamento”) di quattordici (14) giorni dalla data di acquisto, con o senza motivo. Qualora il Servizio sia stato parzialmente erogato al momento dell’annullamento, l’Utente otterrà un rimborso proporzionale. Il Periodo di Ripensamento termina qualora il Servizio sia stato completamente erogato all’Utente, nel qual caso l’acquisto non potrà essere rimborsato. Qualora l’Utente acquisti da Microsoft contenuto digitale, il diritto di annullamento cesserà nel momento in cui avrà inizio il download. Fatto salvo quanto previsto dalla legge applicabile o da una particolare offerta di Servizi, tutti gli acquisti sono definitivi e non rimborsabili. Le informazioni e istruzioni su come annullare tutti i Servizi diversi da Skype e richiedere un rimborso tramite l’apposito Modulo, qualora l’Utente abbia diritto a un rimborso, sono disponibili sul sito Web per la gestione dell’account Microsoft. Per Skype, compilare il Modulo mediante le informazioni fornite qui. Qualora ritenga di aver ricevuto per errore un addebito da parte di Microsoft, l’Utente dovrà contattare Microsoft, che effettuerà immediatamente i dovuti controlli. Il riconoscimento di un rimborso o un credito da parte di Microsoft non implica alcun obbligo a riconoscere lo stesso rimborso o un rimborso simile in futuro. I presenti criteri di rimborso non influiscono su eventuali diritti ai sensi della legge applicabile. Per maggiori informazioni sulla modalità di rimborso, l’Utente dovrà consultare gli argomenti della Guida.
  • h. Risoluzione dei Servizi. L’Utente dovrà fare di nuovo riferimento all’offerta relativa ai Servizi, poiché (i) potrebbe non ricevere alcun rimborso al momento dell’annullamento, (ii) potrebbe essere obbligato a pagare i costi di annullamento, (iii) potrebbe essere obbligato a pagare tutti i costi addebitati sul proprio account di fatturazione per i Servizi prima della data di annullamento oppure (iv) potrebbe non essere più in grado di accedere a e utilizzare l’account dopo avere annullato i Servizi. Qualora l’Utente annulli i Servizi, essi termineranno alla scadenza del periodo di validità oppure, qualora l’account venga fatturato su base periodica, alla scadenza del periodo in cui l’Utente ha richiesto l’annullamento.
  • i. Offerte per Periodi di Prova. Qualora l’Utente partecipi a un’offerta per un periodo di prova, dovrà annullare i Servizi in prova entro la fine di tale periodo per evitare di dover sostenere nuovi costi, se non diversamente comunicato. Qualora l’Utente non annulli gli eventuali Servizi in prova entro la fine di tale periodo, Microsoft addebiterà il costo di tali Servizi in base al prezzo comunicato prima della fine del periodo di prova.
  • j. Offerte Promozionali. Periodicamente, Microsoft potrà offrire i Servizi per un periodo di prova, durante il quale non verrà addebitato all’Utente alcun importo. Microsoft si riserva il diritto di addebitare all’Utente un importo per tali Servizi (in base alla normale tariffa) qualora determini, a sua ragionevole discrezione, che l’Utente sia inadempiente alle condizioni dell’offerta.
  • k. Modifiche ai Prezzi. Qualora l’offerta dei Servizi preveda un prezzo fisso, tale prezzo rimarrà in vigore per il periodo di validità. Per continuare a utilizzare i Servizi, l’Utente dovrà accettare la nuova offerta al nuovo prezzo. Se i Servizi vengono offerti su base periodica (ad esempio mensile), senza una durata di tempo specificata, e se non si tratta di un’offerta di prova, Microsoft potrà modificarne il prezzo fino al 5% annuo e ne informerà l’Utente almeno 30 giorni prima che la modifica entri in vigore. L’Utente avrà l’opportunità di annullare i Servizi prima che il prezzo venga modificato. Quando Microsoft comunicherà all’Utente la variazione del prezzo, lo informerà anche che ai Servizi verrà applicato il nuovo prezzo a meno che non siano stati annullati.
  • l. Pagamenti all’Utente. In caso di debito di Microsoft nei confronti dell’Utente, quest’ultimo accetta di fornire a Microsoft in modo puntuale e accurato tutte le informazioni necessarie per l’esecuzione del pagamento relativo. L’Utente sarà responsabile di eventuali imposte e oneri relativi al pagamento ricevuto. Dovrà inoltre conformarsi a eventuali altre condizioni di Microsoft per ottenere il diritto di ricevere i pagamenti. Microsoft potrà annullare un eventuale pagamento effettuato per errore all’Utente o richiederne la restituzione. L’Utente accetta di collaborare con Microsoft per provvedere alla restituzione. Microsoft potrà anche ridurre, senza preavviso, il pagamento corrisposto all’Utente al fine di compensare un eventuale precedente pagamento in eccesso.
  • m. Ritardi nei pagamenti. In caso di ritardi nei pagamenti, i costi sostenuti da Microsoft per la riscossione degli importi scaduti, incluse spese legali e altri onorari e costi legali, sono a carico dell’Utente, secondo quanto consentito dalle leggi e dai regolamenti applicabili. Microsoft potrà sospendere o annullare i Servizi qualora l’Utente non effettui un pagamento completo e puntuale dopo l’invio da parte di Microsoft di un sollecito, con preavviso di sospensione e/o annullamento dei Servizi, in cui viene chiesto all’Utente di effettuare il pagamento entro un periodo appropriato. L’Utente potrà evitare la sospensione o l’annullamento dei Servizi se effettua il pagamento richiesto entro il periodo di tempo appropriato, stabilito nel sollecito. In caso l’importo mancante sia marginale, verrà applicata una procedura diversa. Importi inferiori di una percentuale inferiore al 2% del valore totale della fattura verranno sempre ritenuti marginali. La sospensione o l’annullamento dei Servizi per mancato pagamento potrà causare la perdita di accesso all’account Microsoft.
  • n. Carte Regalo. Il riscatto e l’utilizzo di carte regalo, eccetto carte regalo di Skype, sono disciplinati dalle condizioni per le carte regalo Microsoft. Informazioni sulla carte regalo Skype sono disponibili alla pagina Aiuto di Skype.
Testo completo
Persona Giuridica Contraente, Legge Applicabile e Foro per la Risoluzione delle ControversiePersona Giuridica Contraente, Legge Applicabile e Foro per la Risoluzione delle Controversie10_11_contractingEntityChoiceOfLaw
Riepilogo

10. Persona Giuridica Contraente, Legge Applicabile e Foro per la Risoluzione delle Controversie.

  • a. Servizi con marchio Skype. Ai fini dell’utilizzo di Servizi e software gratuiti con marchio Skype destinati ai consumatori, la persona giuridica contraente sarà, e tutti i riferimenti a “Microsoft” nelle presenti Condizioni indicheranno, Skype Software S.à.r.l, 23 – 29 Rives de Clausen, L-2165 Luxembourg, mentre per i Servizi a pagamento con marchio Skype destinati ai consumatori, la persona giuridica contraente sarà, e tutti i riferimenti a “Microsoft” nelle presenti Condizioni indicheranno, Skype Communications S.à.r.l, 23 – 29 Rives de Clausen, L-2165 Luxembourg. Le presenti Condizioni saranno disciplinate e interpretate in conformità alle leggi del Lussemburgo. La presente disposizione non ha impatto sulle leggi obbligatorie in materia di diritti dei consumatori.
  • b. Tutti gli altri Servizi. Qualora l’Utente risieda, o la sede principale della sua azienda si trovi, in Europa e utilizzi funzionalità gratuite dei Servizi (quali Bing e MSN), la persona giuridica contraente sarà Microsoft Corporation, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052, USA (codice UBI: 600 413 485). Tutti i reclami correlati ai Servizi gratuiti saranno disciplinati dalle leggi dello Stato di Washington, U.S.A., ferme restando le disposizioni di legge obbligatorie in vigore nel Paese di residenza dell’Utente in cui Microsoft eroga i propri Servizi. Qualora l’utilizzo di una parte dei Servizi (ad esempio funzionalità dei Servizi con marchio Office o Outlook.com senza pubblicità) sia stato soggetto a pagamento da parte dell’Utente, la persona giuridica contraente è Microsoft Ireland Operations Limited, The Atrium Building, Block B, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Ireland, iscritta al registro delle imprese (Companies Registration Office) irlandese con il numero 256796, Partita IVA: IE 8256796 U, indirizzo registrato 70 Sir John Rogerson’s Quay, Dublin 2, Ireland. Tutti i reclami correlati ai Servizi a pagamento saranno disciplinati dalle leggi del paese di residenza dell’Utente in cui Microsoft eroga i propri Servizi. Relativamente alla giurisdizione, l’Utente e Microsoft accettano di scegliere il foro competente del paese di residenza dell’Utente in cui Microsoft eroga i propri Servizi per tutte le controversie derivanti o correlate alle presenti Condizioni; in alternativa, l’Utente potrà scegliere il tribunale competente in Irlanda.
Testo completo
GaranzieGaranzie12_Warranties
Riepilogo

11. Garanzie. La legge riconosce all’Utente consumatore determinati diritti, tra cui l’obbligazione da parte di Microsoft di erogare i Servizi con cura e competenza ragionevoli. Nessuna disposizione delle presenti condizioni è volta a limitare o escludere la responsabilità di Microsoft per eventuali violazioni da parte di Microsoft stessa di quanto ivi stabilito. FATTI SALVI I CASI IN CUI MICROSOFT ABBIA OCCULTATO EVENTUALI DIFETTI IN MALAFEDE O SIA IMPOSSIBILE UTILIZZARE I SERVIZI A CAUSA DI EVENTUALI DIFETTI E FATTI SALVI I PRODOTTI A PAGAMENTO SKYPE, MICROSOFT FORNISCE I SERVIZI “COME SONO”, “CON I POSSIBILI DIFETTI” E “COME DISPONIBILI”. MICROSOFT NON GARANTISCE L’ACCURATEZZA O LA TEMPESTIVITÀ DELLE INFORMAZIONI DISPONIBILI TRAMITE I SERVIZI. L’UTENTE DÀ ATTO E ACCETTA CHE I SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONE NON SIANO ESENTI DA ERRORI E CHE SI VERIFICHINO TEMPI DI INATTIVITÀ. MICROSOFT NON PUÒ GARANTIRE CHE I SERVIZI SARANNO ININTERROTTI, PUNTALI, SICURI O ESENTI DA ERRORI. MICROSOFT, LE SUE CONSOCIATE E I SUOI RIVENDITORI, DISTRIBUTORI E FORNITORI NON RICONOSCONO ALCUNA ALTRA GARANZIA O CONDIZIONE CONTRATTUALE. VENGONO CONCESSE ALL’UTENTE TUTTE LE GARANZIE OBBLIGATORIE PREVISTE A NORMA DI LEGGE; MICROSOFT NON CONCEDE TUTTAVIA ULTERIORI GARANZIE AGGIUNTIVE. MICROSOFT ESCLUDE EVENTUALI GARANZIE OBBLIGATORIE IMPLICITE, INCLUSE QUELLE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO, PERIZIA E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI, NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE.

Testo completo
Limitazione di ResponsabilitàLimitazione di Responsabilità13_limitationOfLiability
Riepilogo

12. Limitazione di responsabilità.

  • a. Microsoft non sarà responsabile del materiale e del Contenuto dell’Utente o del materiale di terzi, inclusi collegamenti a siti Web di terzi, né delle attività fornite dagli utenti. Tali contenuti e attività non sono attribuibili a Microsoft né rappresentano l’opinione di Microsoft.
  • b. Microsoft sarà responsabile solo in caso di violazione delle obbligazioni materiali definite nel Contratto.
  • c. Microsoft, i relativi delegati che agiscono per suo conto e/o i relativi rappresentanti legali non saranno responsabili per danni indiretti, inclusa la perdita finanziaria, quale la perdita di profitto, se non in caso di colpa grave o dolo di Microsoft, dei relativi delegati che agiscono per suo conto e/o dei relativi rappresentanti legali.
  • d. Qualsiasi responsabilità di assenza di errori di Microsoft prevista a norma di legge, inclusa la responsabilità a norma di legge per inadempimento della garanzia, non sarà interessata dalla limitazione di responsabilità. Lo stesso principio si applicherà alla responsabilità di Microsoft, dei relativi delegati che agiscono per suo conto e/o dei relativi rappresentanti legali in caso di illecito o atto di negligenza che sia causa di decesso o danni alla persona.
  • e. Microsoft non è responsabile per eventuali errori o ritardi nell’adempimento delle obbligazioni previste ai sensi delle presenti Condizioni, a condizione che tali errori o ritardi siano causati da circostanze al di fuori del ragionevole controllo di Microsoft, quali controversie sindacali, cause di forza maggiore, guerre o attività terroristiche, danni intenzionali, incidenti o conformità alle disposizioni di enti governativi o leggi applicabili. Microsoft dovrà impegnarsi al fine di ridurre gli effetti di tali eventi e garantire l’adempimento delle restanti obbligazioni.
Testo completo
Condizioni Specifiche dei ServiziCondizioni Specifiche dei Servizi14_service-SpecificTerms
Riepilogo

13. Condizioni Specifiche dei Servizi. Le condizioni di cui agli articoli che precedono o seguono l’Articolo 13 si applicano a tutti i Servizi. Il presente Articolo contiene le condizioni specifiche dei servizi, in aggiunta alle condizioni generali.

Testo completo
Giochi e Applicazioni Xbox Live e Microsoft StudiosGiochi e Applicazioni Xbox Live e Microsoft Studios14a_XboxLive
Riepilogo
  • a. Giochi e Applicazioni Xbox Live e Microsoft Studios.
    • i. Utilizzo Personale Non Commerciale. I giochi, le applicazioni, i servizi e i contenuti Xbox Live, Games for Windows – LIVE e Microsoft Studios forniti da Microsoft (collettivamente, i “Servizi Xbox”) sono destinati esclusivamente a un utilizzo personale e non commerciale da parte dell’Utente.
    • ii. Condivisione di Informazioni Limitate sull’Account. Come parte dell’erogazione dei Servizi Xbox, le informazioni su gamertag e gioco dell’Utente, Contenuto dell’Utente reso pubblico, attività e utilizzo del Servizio Xbox vengono rese disponibili da Microsoft ai fini dell’utilizzo e dell’erogazione di (a) altri Servizi Xbox e (b) giochi di terzi che utilizzano i Servizi Xbox. Qualora l’Utente scelga di collegare il proprio account dei Servizi Microsoft Xbox al proprio account di un servizio non Microsoft (ad esempio un editore di giochi non Microsoft di App e Servizi Terzi), accetta che: (a) Microsoft possa condividere informazioni limitate sull’account (inclusi, a titolo esemplificativo, gamertag, punteggi dei giocatori, punteggi dei giochi, storico dei giochi ed elenco degli amici) con tale parte non Microsoft in base a quanto indicato nell’Informativa sulla Privacy Microsoft e (b) nel caso in cui sia consentito dalle impostazioni relative alla privacy di Xbox, la parte non Microsoft possa anche accedere al Contenuto dell’Utente tramite le comunicazioni all’interno dei giochi, qualora l’Utente abbia effettuato l’accesso al proprio account con tale parte non Microsoft. Inoltre, nel caso in cui sia consentito dalle impostazioni relative alla privacy di Xbox, nelle comunicazioni destinate ai contatti presenti nell’elenco di amici di Xbox dell’Utente Microsoft potrà pubblicare il nome, il gamertag, l’immagine del giocatore, il motto e l’avatar dell’Utente, nonché i giochi utilizzati da quest’ultimo.
    • iii. Contenuto dell’Utente. Come parte della creazione della community dei Servizi Xbox, l’Utente concede a Microsoft, alle sue consociate e ai sublicenziatari un diritto gratuito e internazionale di utilizzare, modificare, riprodurre, distribuire e visualizzare il Contenuto o il nome dell’Utente, il gamertag, il motto o l’avatar pubblicato dall’Utente per i Servizi Xbox, in tutto o in parte, mediante altri mezzi o processi su eventuali materiali o supporti.
    • iv. Gestori dei giochi. Alcuni giochi potranno utilizzare gestori e host. Gestori e host dei giochi non sono portavoce autorizzati di Microsoft e le loro opinioni non riflettono necessariamente quelle di Microsoft.
    • v. Bambini su Xbox. Se l’Utente che utilizza Xbox Live è un minore, il relativo genitore o tutore può controllare vari aspetti dell’account e ricevere report sull’utilizzo di Xbox Live da parte dell’Utente.
    • vi. Valuta dei Giochi o Beni Virtuali. I Servizi potranno includere una valuta dei giochi virtuale (ad esempio oro, monete o punti), acquistabile presso Microsoft mediante strumenti monetari effettivi, qualora l’Utente sia considerato adulto in base alla legge del proprio paese di residenza. I Servizi potranno includere anche elementi o beni digitali virtuali che potranno essere acquistati presso Microsoft utilizzando strumenti monetari effettivi o la valuta dei giochi. La valuta dei giochi e i beni virtuali non potranno mai essere riscattati in cambio di strumenti monetari effettivi, beni o altri elementi di valore monetario di Microsoft o altre parti. A parte una licenza limitata, personale, revocabile, non trasferibile e non cedibile in sublicenza per l’utilizzo della valuta dei giochi e dei beni virtuali esclusivamente nei Servizi, l’Utente non avrà alcun diritto o titolarità relativamente a tale valuta dei giochi o a tali beni virtuali che appaiono o hanno origine nei Servizi né relativamente a eventuali altri attributi associati all’utilizzo dei Servizi o archiviati nei Servizi. Microsoft potrà cambiare periodicamente le proprie offerte riguardanti la valuta del gioco o i prodotti virtuali.
    • vii. Aggiornamenti Software. Per qualsiasi dispositivo in grado di connettersi ai Servizi Xbox, Microsoft potrà verificare automaticamente la versione del software della console Xbox o del software delle App Xbox e scaricare la console Xbox oppure gli aggiornamenti software o le modifiche alla configurazione delle App Xbox, incluse quelle che impediscono all’Utente di accedere ai Servizi Xbox, di utilizzare giochi o app Xbox non autorizzate oppure di usare periferiche hardware non autorizzate con una console Xbox.
    • viii. Scadenza del Gamertag. L’Utente dovrà accedere ai Servizi Xbox almeno una volta ogni cinque anni, altrimenti potrà perdere l’accesso al gamertag associato al proprio account e il gamertag potrà essere disponibile per l’utilizzo da parte di altri utenti.
Testo completo
StoreStore14b_Store
Riepilogo
  • b. Store. “Store” fa riferimento a un Servizio che consente all’Utente di sfogliare, scaricare, acquistare, votare e commentare applicazioni (il termine “applicazioni” include i giochi) e altro contenuto digitale. Le presenti Condizioni disciplinano l’utilizzo di Office Store, Windows Store e Xbox Store. “Office Store” indica uno Store per prodotti Office e app per Office, SharePoint, Exchange, Access e Project (2013 o versioni successive). “Windows Store” indica uno Store per dispositivi Windows, quali smartphone, PC e tablet, o qualsiasi altra esperienza con marchio Windows Store. “Xbox Store” indica uno Store per console Xbox One e Xbox 360 o qualsiasi altra esperienza con marchio Xbox Store.
    • i. Condizioni di Licenza. Microsoft identificherà l’editore di ciascuna applicazione resa disponibile nello Store. Le Condizioni di Licenza Standard per l’Applicazione, disponibili nella parte finale delle presenti Condizioni, costituiscono un contratto tra l’Utente e l’editore dell’applicazione in cui vengono stabilite le condizioni di licenza che si applicano all’utilizzo da parte dell’Utente di un’applicazione scaricata tramite il Windows Store o l’Xbox Store, a meno che l’applicazione non sia corredata di condizioni di licenza specifiche. L’Articolo 5 delle presenti Condizioni si applica a qualsivoglia Servizio e App di Terzi di cui si effettua l’acquisizione tramite uno Store.
    • ii. Aggiornamenti. Microsoft controllerà automaticamente la disponibilità di aggiornamenti delle applicazioni in uso e ne effettuerà il download, anche qualora l’Utente non abbia effettuato l’accesso allo Store appropriato. Qualora preferisca non ricevere aggiornamenti automatici per le applicazioni dello Store, l’Utente potrà modificare le impostazioni del sistema o dello Store. Alcune applicazioni dell’Office Store ospitate in tutto o in parte online potranno essere aggiornate in qualsiasi momento dallo sviluppatore delle applicazioni e l’autorizzazione dell’Utente potrebbe non essere richiesta ai fini dell’aggiornamento.
    • iii. Votazioni e Commenti. Qualora l’Utente invii una votazione o un commento relativamente a un’applicazione nello Store, potrà ricevere un messaggio di posta elettronica da Microsoft con contenuto proveniente dall’editore dell’applicazione. Questi tipi di messaggi provengono da Microsoft; Microsoft non condivide gli indirizzi di posta elettronica dell’Utente con gli editori delle applicazioni acquistate tramite lo Store.
    • iv. Avviso di Sicurezza. Al fine di evitare possibili danni, malessere o affaticamento degli occhi, l’Utente dovrebbe interrompere periodicamente l’utilizzo di giochi o altre applicazioni, in particolare qualora riscontri spossatezza o dolore durante l’utilizzo. Qualora l’Utente provi malessere, dovrà prendersi una pausa. Malessere potrebbe significare senso di nausea, chinetosi, vertigini, disorientamento, mal di testa, spossatezza, affaticamento degli occhi o secchezza oculare. L’utilizzo di applicazioni potrebbe essere fonte di distrazione e di estraniazione dall’ambiente circostante. L’Utente dovrà prestare attenzione a pericoli di inciampo, scale, soffitti bassi, oggetti fragili o di valore che potrebbero subire danni. Una percentuale molto ridotta di persone potrà essere soggetta ad attacchi epilettici a seguito dell’esposizione a determinate immagini visive, quali luci lampeggianti o schemi, che potrebbero apparire nelle applicazioni. Nei soggetti che in precedenza non hanno mai sofferto di epilessia potrebbe essere presente una condizione non diagnosticata che può causare tali attacchi. Alcuni dei sintomi che possono essere riscontrati includono vertigini, vista alterata, contrazioni, spasmi o tremori agli arti, disorientamento, confusione, perdita di coscienza o convulsioni. In presenza di uno qualsiasi di questi sintomi, interrompere immediatamente l’utilizzo delle applicazioni e consultare un medico; qualora l’Utente abbia in precedenza sofferto di sintomi correlati agli attacchi epilettici dovrà rivolgersi a un medico prima di utilizzare le applicazioni. I genitori dovrebbero monitorare l’utilizzo delle applicazioni da parte dei propri figli, al fine di verificare l’eventuale insorgere di tali sintomi.
Testo completo
Famiglia di Account MicrosoftFamiglia di Account Microsoft14c_MicrosoftFamily
Riepilogo
  • c. Funzionalità della Famiglia di Account Microsoft. Genitori e bambini possono utilizzare le funzionalità della famiglia di account Microsoft per costruire un rapporto di fiducia basato sulla comprensione condivisa di comportamenti, siti Web, app, giochi, posizioni fisiche e spese che sono ritenuti appropriati in famiglia. I genitori possono creare una famiglia accedendo all’indirizzo https://account.microsoft.com/family (oppure seguendo le istruzioni sul dispositivo Windows o sulla console Xbox) e invitando i bambini o altri genitori a unirsi. Per i membri della famiglia sono disponibili numerose funzionalità. L’Utente che accetta di creare una famiglia o di entrare a farne a parte dovrà leggere attentamente le informazioni fornite. Creando una famiglia o entrando a farne parte, l’Utente dichiara che utilizzerà tale famiglia in conformità alla sua finalità e non in modo non autorizzato per accedere illegalmente alle informazioni di un’altra persona.
Testo completo
Messaggi di GruppoMessaggi di Gruppo14d_GroupMessaging
Riepilogo
  • d. Messaggi di Gruppo. Diversi servizi Microsoft consentono all’Utente di inviare messaggi ad altri utenti tramite voce o SMS (“messaggi”) e/o consentono a Microsoft e alle consociate controllate da Microsoft di inviare tali messaggi all’Utente e a uno o più utenti aggiuntivi per conto dell’Utente. QUANDO L’UTENTE CHIEDE A MICROSOFT E ALLE CONSOCIATE CONTROLLATE DA MICROSOFT DI INVIARE TALI MESSAGGI ALL’UTENTE O AD ALTRI UTENTI, DICHIARA E GARANTISCE A MICROSOFT CHE L’UTENTE STESSO E CIASCUNA DELLE PERSONE DESTINATARIE DEL MESSAGGIO ACCONSENTONO ALLA RICEZIONE DI TALI MESSAGGI E DI QUALSIASI ALTRO MESSAGGIO DI TESTO CORRELATO, DI TIPO AMMINISTRATIVO, PROVENIENTE DA MICROSOFT E DALLE CONSOCIATE CONTROLLATE DA MICROSOFT. “Messaggi di testo di tipo amministrativo” sono messaggi transazionali periodici di un particolare servizio Microsoft, inclusi, a titolo esemplificativo, i “messaggi di benvenuto” oppure le istruzioni su come interrompere la ricezione di messaggi. L’Utente o i membri del gruppo che non desiderano più ricevere tali messaggi possono, in qualsiasi momento, rifiutare esplicitamente di riceverne altri da Microsoft o dalle consociate controllate da Microsoft, attenendosi alle istruzioni fornite. Qualora l’Utente non desideri più ricevere tali messaggi o partecipare al gruppo, accetta di rifiutare esplicitamente seguendo le istruzioni fornite dal programma o dal servizio applicabile. Qualora l’Utente abbia ragione di ritenere che un membro del gruppo non desideri più ricevere tali messaggi o partecipare al gruppo, accetta di rimuoverlo dal gruppo. L’Utente dichiara e garantisce inoltre che, unitamente a ciascuna persona destinataria dei messaggi di Microsoft, comprende che ciascun membro del gruppo è responsabile dei costi dei messaggi sostenuti dal proprio gestore telefonico, inclusi i costi dei messaggi internazionali che potranno essere applicati quando i messaggi verranno trasmessi da numeri con base negli Stati Uniti.
Testo completo
Skype e GroupMeSkype e GroupMe14e_Skype
Riepilogo
  • e. Skype e GroupMe.
    • i. Nessun Accesso ai Servizi di Emergenza. Esistono importanti differenze tra i servizi telefonici tradizionali e Skype. Skype non ha l’obbligo di fornire l’accesso ai Servizi di Emergenza, ai sensi di quanto stabilito dalle leggi, dai regolamenti o dalle disposizioni nazionali e/o locali applicabili. Il software e i prodotti di Skype non sono destinati al supporto o all’esecuzione di chiamate di emergenza verso ospedali, forze dell’ordine, unità di emergenza medica o altri tipi di servizi che mettono un utente in contatto con il personale di servizi di emergenza o enti preposti alla pubblica sicurezza (“Servizi di Emergenza”). Skype potrà supportare chiamate ai Servizi di Emergenza in un numero molto limitato di paesi e solo per determinate piattaforme e versioni del software. Dettagli sulla disponibilità e sulla modalità di configurazione di questa funzionalità sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.skype.com/go/emergency. Dopo la connessione della chiamata di emergenza, l’Utente dovrà indicare la propria posizione per consentire la messa in atto delle azioni appropriate da parte dei servizi di emergenza. Skype non fornisce alcuna garanzia circa l’esito della chiamata di emergenza. L’Utente dà atto e accetta (i) di essere responsabile dell’acquisto di un servizio telefonico fisso o wireless (mobile) tradizionale che offra l’accesso ai Servizi di Emergenza e (ii) che Skype non sostituisce il servizio telefonico principale. Ulteriori informazioni sulle chiamate al 112, il numero di emergenza dedicato per l’UE, sono disponibili all’indirizzo www.skype.com/go/emergency.
    • ii. Modifiche ai prodotti a pagamento Skype. Qualora apporti ai prodotti a pagamento Skype modifiche svantaggiose per l’Utente, Microsoft fornirà a quest’ultimo un preavviso di almeno trenta (30) giorni e lo informerà di avere il diritto di interrompere l’utilizzo del prodotto prima che vengano apportate le modifiche. Le modifiche vengono ritenute accettate qualora l’Utente non interrompa l’utilizzo del prodotto prima che diventino effettive. Al momento del preavviso, Microsoft informerà l’Utente di tale condizione.
    • iii. API o Broadcast. Qualora l’Utente desideri utilizzare Skype con qualsiasi broadcast, dovrà attenersi alle “Condizioni del Servizio Broadcast” disponibili all’indirizzo http://www.skype.com/go/legal.broadcast. Qualora l’Utente desideri utilizzare un’API (Application Program Interface) esposta o resa disponibile tramite Skype, dovrà attenersi alle condizioni di licenza applicabili, disponibili all’indirizzo www.skype.com/go/legal.
    • iv. Condizioni d’Uso. Le condizioni d’uso potranno essere applicate all’utilizzo di Skype da parte dell’Utente. L’Utente potrà prendere visione di tali condizioni definite per impedire situazioni di uso illecito e improprio e che potranno limitare tipo, durata o volume delle chiamate o dei messaggi disponibili per l’Utente. Tali condizioni sono da considerarsi incorporate nelle presenti Condizioni in virtù di questo riferimento e sono disponibili per l’Utente all’indirizzo http://www.skype.com/go/terms.fairusage.
    • v. Mappe. Skype contiene funzionalità che consentono all’Utente di inviare informazioni a, o di individuare la propria posizione su una mappa mediante, un servizio di visualizzazione di mappe. Utilizzando tali funzionalità, l’Utente accetta le presenti Condizioni e le condizioni relative a Google Maps disponibili all’indirizzo http://www.google.com/intl/en_ALL/help/terms_maps.html.
    • vi. Utilizzo Personale/Non Commerciale. L’utilizzo di Skype è esclusivamente per utilizzo personale e non commerciale da parte dell’Utente. L’Utente non è autorizzato a utilizzare l’account personale di Skype a lavoro, per le proprie comunicazioni commerciali.
    • vii. Numero Skype/Skype To Go. Qualora Skype fornisca all’Utente un Numero Skype o un numero Skype To Go, l’Utente accetta di non essere il proprietario di tale numero e di non avere il diritto di disporre per sempre di tale numero. In alcuni paesi, è possibile che un numero venga reso disponibile all’Utente da parte di un partner Skype, non da Skype, nel qual caso, è possibile che l’Utente debba stipulare un contratto separato con tale partner.
    • viii. Skype Manager. Un “Account di Gestione Skype Manager” è un account Skype creato e gestito dall’Utente, che agisce come singolo amministratore di un gruppo Skype Manager e non come persona giuridica commerciale. Account Skype personali possono essere collegati a un gruppo Skype Manager (“Account Collegato”). L’Utente potrà nominare amministratori aggiuntivi del proprio Skype Manager, purché accettino le presenti Condizioni. Qualora l’Utente associ Numeri Skype a un Account Collegato, è responsabile della conformità a tutti i requisiti correlati alla residenza o alla posizione degli utenti del proprio Account Collegato. Qualora l’Utente scelga di rimuovere il collegamento da un Account Collegato di un gruppo Skype Manager, le eventuali sottoscrizioni assegnate, il Credito Skype o i Numeri Skype non saranno recuperabili e il Contenuto dell’Utente o il materiale associato all’Account Skype non collegato non sarà più accessibile dall’Utente. L’Utente accetta di elaborare le informazioni personali del proprio Account Collegato in conformità a tutte le leggi applicabili in materia di diritto alla protezione dei dati personali.
    • ix. Tariffe e Rimborsi Skype. Le tariffe per le chiamate verso telefoni che non rientrano in un abbonamento prevedono uno scatto alla risposta (addebito singolo per ogni chiamata) e una tariffa al minuto, come indicato alla pagina www.skype.com/go/allrates. Gli importi per le chiamate verranno dedotti dal saldo del Credito Skype. Skype potrà modificare le tariffe per le chiamate verso i telefoni e i numeri a tariffa premium che non sono parte di un abbonamento. In caso di modifiche sostanziali e non vantaggiose per l’Utente (ad esempio, in caso di aumento delle tariffe), Microsoft informerà l’Utente tramite posta elettronica o in altro modo ritenuto appropriato almeno trenta (30) giorni prima che le modifiche abbiano effetto. Passati trenta (30) giorni, le nuove tariffe verranno applicate alla successiva chiamata dell’Utente. Le tariffe correnti sono disponibili all’indirizzo www.skype.com/go/allrates. L’Utente non dovrà effettuare chiamate qualora non accetti le nuove tariffe. Gli addebiti per frazioni di minuto e frazioni di unità monetaria verranno arrotondate per eccesso all’unità intera più vicina. Se non altrimenti indicato, tutti i prezzi per i prodotti a pagamento Skype sono comprensivi delle imposte applicabili, inclusa l’IVA. L’IVA viene calcolata in base all’indirizzo di fatturazione specificato. L’Utente rinuncia esplicitamente a qualsiasi diritto di rimborso dell’IVA da parte di Skype qualora l’importo dell’IVA che Skype deve corrispondere alle autorità fiscali sia per qualsivoglia motivo inferiore all’importo dell’IVA applicato all’Utente. I prodotti Skype a pagamento non sono disponibili per i clienti nelle seguenti località: Monte Athos, Isole Canarie, Dipartimenti francesi d’Oltremare, Isole Aland, Isole del Canale, Heligoland, Büsingen/Buesingen, Ceuta, Melilla, Livigno, Campione d’Italia e Acque Italiane del Lago di Lugano. Qualora l’Utente faccia uso di un prodotto Skype a pagamento, il Periodo di Ripensamento di cui dispone verrà estinto e l’acquisto non potrà essere annullato né rimborsato. La spesa del Credito Skype, l’assegnazione di un Numero Skype o l’utilizzo di un abbonamento è da considerarsi come “erogazione completa” e/o “utilizzo” di un prodotto a pagamento Skype. L’Utente accetta espressamente che i Numeri Skype possano essere assegnati prima del termine del Periodo di Ripensamento e che diventino non rimborsabili dopo l’assegnazione. Al di fuori del Periodo di Ripensamento, solo gli abbonamenti Skype non utilizzati o non scaduti sono rimborsabili ai sensi delle presenti Condizioni. Il Periodo di Ripensamento e i rimborsi non si applicano ai prodotti a pagamento Skype (i) acquistati tramite un partner terzo, (ii) pagati in contanti tramite metodi di pagamento di terzi (ad esempio pagamento in contanti con wallet), (iii) non acquistati direttamente online da Skype (ad esempio voucher o schede prepagate) o (iv) assegnati all’account dell’Utente da terzi.
    • x. Credito Skype. Skype non garantisce che l’Utente sarà in grado di utilizzare il saldo del Credito Skype per acquistare tutti i prodotti a pagamento Skype. Qualora l’Utente non utilizzi il Credito Skype per un periodo di 180 giorni, Skype renderà tale credito inattivo. L’Utente potrà riattivare il Credito Skype mediante l’apposito collegamento disponibile all’indirizzo http://www.skype.com/go/store.reactivate.credit. L’Utente può attivare l’opzione di Autoricarica al momento dell’acquisto del Credito Skype, selezionando l’apposita casella. In tal caso, ogni volta che il saldo dell’account Skype dell’Utente scenderà al di sotto della soglia impostata di volta in volta da Skype, il saldo del Credito Skype verrà ricaricato con lo stesso importo e tramite lo stesso metodo di pagamento scelto dall’Utente. Qualora l’Utente che attiva l’Autoricarica abbia acquistato un abbonamento con un metodo di pagamento diverso da carta di credito, PayPal o Moneybookers (Skrill), il relativo saldo del Credito Skype verrà ricaricato con l’importo necessario all’acquisto del successivo rinnovo. L’Utente può disattivare l’Autoricarica in qualsiasi momento eseguendo l’accesso e modificando le impostazioni tramite l’account Skype.
    • xi. Tariffe dei Messaggi Internazionali. GroupMe utilizza al momento numeri con base negli Stati Uniti per ciascun gruppo creato. Ogni SMS inviato a o ricevuto da un numero GroupMe vale come un SMS internazionale inviato negli o ricevuto dagli Stati Uniti. L’Utente dovrà rivolgersi al proprio operatore per conoscere le tariffe internazionali associate.
Testo completo
Bing e MSNBing e MSN14f_BingandMSN
Riepilogo
  • f. Bing e MSN.
    • i. Materiali di Bing e MSN. Gli articoli, il testo, le foto, le mappe, i video, i lettori video e altro materiale di terzi disponibile su Bing e MSN sono esclusivamente per uso personale e non commerciale. Altri utilizzi, ad esempio il download, la copia o la ridistribuzione di tali materiali, sono consentiti solo nella misura massima specificamente autorizzata da Microsoft o aventi diritto o consentita dalla legge applicabile in materia di copyright. Microsoft o altri aventi diritto si riservano tutti i diritti sul materiale non espressamente concessi da Microsoft ai sensi delle condizioni di licenza.
    • ii. Bing Mappe. L’Utente non potrà utilizzare le immagini panoramiche di Stati Uniti, Canada, Messico, Nuova Zelanda, Australia o Giappone per utilizzi correlati alla pubblica amministrazione senza l’approvazione scritta separata da parte di Microsoft.
    • iii. Bing Places. Quando l’Utente fornisce i propri Dati o il Contenuto dell’Utente a Bing Places, concede a Microsoft una licenza mondiale e gratuita relativamente alla proprietà intellettuale per utilizzare, riprodurre, salvare, modificare, aggregare, promuovere, trasmettere, visualizzare o distribuire nell’ambito di un servizio e concedere in sublicenza tali diritti a terzi.
Testo completo
CortanaCortana14g_Cortana
Riepilogo
  • g. Cortana. Cortana è il servizio di assistenza personale di Microsoft. Mette a disposizione dell’Utente informazioni solo per aiutarlo nella pianificazione e l’Utente, esaminandole, le dovrà valutare autonomamente. Microsoft non garantisce l’accuratezza, l’integrità, l’affidabilità, la disponibilità o la tempestività di deduzioni ed esperienze personalizzate fornite da Cortana. Microsoft non è responsabile del fatto che una funzionalità di gestione delle comunicazioni di Cortana posticipi o impedisca all’Utente di analizzare o inviare una comunicazione.
Testo completo
Outlook.comOutlook.com14h_Outlook_com
Riepilogo
  • h. Outlook.com. L’indirizzo di posta elettronica Outlook.com (o @msn, @hotmail o @live) utilizzato dall’Utente per creare l’account Microsoft sarà univoco dell’Utente purché la relativa cartella Posta in arrivo di Outlook.com o il relativo account Microsoft sia ancora attivo. Qualora la cartella Posta in arrivo di Outlook.com o l’account Microsoft dell’Utente sia stato disattivato dall’Utente stesso o da Microsoft ai sensi delle presenti Condizioni, l’indirizzo di posta elettronica o il nome utente potrà essere riciclato nel sistema Microsoft e assegnato a un altro utente.
Testo completo
Servizi basati su OfficeServizi basati su Office14i_officeBasedServices
Riepilogo
  • i. Servizi basati su Office. I prodotti, le applicazioni o i servizi consumer basati su Office, inclusi Sway e OneNote, sono destinati esclusivamente a un utilizzo personale, non commerciale, da parte dell’Utente, a meno che quest’ultimo non disponga di diritti di utilizzo commerciale ai sensi di un contratto separato stipulato con Microsoft.
Testo completo
Servizi Sanitari MicrosoftServizi Sanitari Microsoft14j_MicrosoftHealthServices
Riepilogo
  • j. Servizi Sanitari Microsoft.
    • i. HealthVault. HealthVault è stato pensato per consentire all’Utente di archiviare informazioni sanitarie personali e informazioni relative ad altre persone (come i familiari), con il loro consenso. Gli account HealthVault non sono pensati per essere utilizzati da operatori sanitari, né sono destinati a finalità commerciali o non personali. Le informazioni contenute nell’account dell’Utente potrebbero non essere sempre accurate o aggiornate e dovrebbero essere tenute in considerazione dagli operatori sanitari a solo scopo informativo. Il Servizio HealthVault non è destinato a contenere record per operatori sanitari o per altre finalità mediche o di gestione dei pazienti. Ad esempio, i record HealthVault non sono considerati gruppi di record ai sensi della normativa statunitense. Se un operatore sanitario decide di inserire nei propri record eventuali dati messi a disposizione tramite HealthVault, è opportuno che ne archivi una copia nel proprio sistema. Se esiste un co-responsabile di un record dell’account dell’Utente (perché invitato da quest’ultimo), l’Utente dà atto che il co-responsabile detiene il pieno controllo su tale record e ha la facoltà di annullare l’accesso dell’Utente al record, gestire l’accesso di altre persone al record e visualizzare i dati del record, compreso come e quando il record viene utilizzato. Microsoft non supporta credenziali non Microsoft, ad esempio di Facebook e OpenID, pertanto l’assistenza clienti HealthVault non sarà in grado di risolvere problematiche di accesso ad essi correlate. Qualora l’Utente perda le credenziali di accesso o l’account tramite cui sono state ottenute tali credenziali venga chiuso, non sarà possibile recuperare i dati archiviati. Al fine di garantire l’accesso continuo, Microsoft consiglia all’Utente di utilizzare più credenziali di accesso per l’account HealthVault. Microsoft non approva, non controlla né è responsabile del funzionamento, del supporto o della sicurezza di credenziali non Microsoft eventualmente utilizzate dall’Utente.
    • ii. Microsoft Health e Microsoft Band. Microsoft Health e Microsoft Band non sono dispositivi medicali e sono da utilizzarsi esclusivamente per finalità legate al fitness e al benessere. Non sono concepiti o destinati a essere impiegati nella diagnosi di malattie o di altre condizioni di salute, né per la cura, la riduzione, il trattamento o la prevenzione di malattie. Prima di utilizzare Microsoft Health per iniziare o modificare qualsiasi attività o programma per il sonno, l’Utente dovrà contattare il proprio medico. Microsoft non è responsabile di alcuna decisione presa sulla base dei dati ricevuti da Microsoft.
Testo completo
Prodotti DigitaliProdotti Digitali14k_DigitalGoods
Riepilogo
  • k. Prodotti Digitali. Tramite Microsoft Groove, Film e programmi TV Microsoft, Store e qualsiasi altro servizio futuro e correlato, Microsoft potrà consentire all’Utente di ottenere, ascoltare, visualizzare, riprodurre o leggere (a seconda dei casi) musica, immagini, video, testo, libri, giochi o altro materiale (“Prodotti Digitali”) che potrà essere ottenuto dall’Utente in formato digitale. I Prodotti Digitali sono esclusivamente per intrattenimento personale e non per uso commerciale da parte dell’Utente. L’Utente accetta di non ridistribuire, trasmettere, eseguire pubblicamente o visualizzare pubblicamente né di trasferire copie dei Prodotto Digitali. I Prodotti Digitali potranno essere di proprietà di Microsoft o di terzi. In tutti i casi l’Utente comprende e dà atto che i diritti dell’Utente relativamente ai Prodotti Digitali sono limitati dalle presenti Condizioni, dalla legge sul copyright e dalle regole sull’utilizzo disponibili all’indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=723143. L’Utente accetta che per nessun motivo tenterà di modificare i Prodotti Digitali ottenuti tramite uno dei Servizi, ad esempio con l’intento di mascherare o modificare la titolarità o l’origine dei Prodotti Digitali. Microsoft o i proprietari dei Prodotti Digitali potranno rimuovere periodicamente i Prodotti Digitali dai Servizi senza preavviso.
Testo completo
OneDriveOneDrive14l_OneDrive
Riepilogo
  • l. OneDrive.
    • i. Allocazione di Memoria. Qualora l’Utente abbia archiviato nel proprio account OneDrive più contenuto di quello consentito ai sensi delle condizioni del servizio di sottoscrizione gratuito o a pagamento per OneDrive e non risponda alle comunicazioni di Microsoft che lo invita a fissare l’account tramite la rimozione del contenuto in eccesso o il passaggio a un nuovo piano di sottoscrizione con una quantità maggiore di memoria, Microsoft si riserva il diritto di chiudere l’account dell’Utente e di eliminare o disabilitare l’accesso al relativo Contenuto su OneDrive.
    • ii. Erogazione del Servizio. In base a fattori, quali l’apparecchiatura, la connessione a Internet e gli sforzi di Microsoft per mantenere le prestazioni e l’integrità del servizio offerto, l’Utente potrà occasionalmente sperimentare ritardi nel caricamento o nella sincronizzazione di contenuto su OneDrive.
    • iii. Comunicazione della Scadenza. Microsoft fornirà all’Utente un preavviso di almeno un mese prima di chiudere l’account OneDrive per inattività ai sensi dell’Articolo 4(a)(ii). Qualora l’Utente sia un sottoscrittore di OneDrive, Microsoft non chiuderà l’account per inattività nei periodi in cui l’Utente avrà pagato l’utilizzo di OneDrive.
    • iv. Modifiche al Servizio OneDrive. Microsoft comunicherà con almeno 30 giorni di anticipo qualora una qualsiasi modifica al servizio OneDrive gratuito o a pagamento dovesse impedire all’Utente l’accesso al proprio Contenuto su OneDrive.
    • v. Sottoscrizioni a Pagamento. Qualora Microsoft riduca i limiti di archiviazione dei dati di OneDrive o annulli il servizio OneDrive, l’Utente potrà annullare la propria sottoscrizione a pagamento di OneDrive e riceverà da Microsoft un rimborso proporzionale al servizio non utilizzato. Microsoft comunicherà tale modifica all’Utente con un preavviso di 30 giorni e l’Utente dovrà procedere con l’annullamento entro il periodo stabilito nella comunicazione.
Testo completo
VarieVarie16_17_18_miscellaneous
Riepilogo

14. Varie. La validità temporale del presente Articolo, degli Articoli 1, 9 (per importi stabiliti prima della scadenza delle presenti Condizioni), 10, 11, 12 e degli Articoli che, in base alle relative condizioni, si applicano dopo la scadenza delle presenti Condizioni si estenderà oltre la risoluzione o l’annullamento delle medesime. Microsoft potrà cedere, trasferire o in altro modo disporre dei suoi diritti e obbligazioni ai sensi delle presenti Condizioni, interamente o in parte, in qualsiasi momento e senza preavviso, purché tale cessione, trasferimento o disponibilità non leda l’Utente. L’Utente non potrà cedere, trasferire o in altro modo disporre delle presenti Condizioni o di eventuali diritti di utilizzo dei Servizi. Le presenti Condizioni costituiscono l’intero accordo tra l’Utente e Microsoft in relazione all’utilizzo dei Servizi e prevale su qualsiasi contratto precedente tra l’Utente e Microsoft relativo all’utilizzo dei Servizi. Tutte le parti delle presenti Condizioni si applicano nella misura massima consentita dalla legge specifica. Qualora un tribunale o un arbitro possa ritenere non attuabile una parte delle presenti Condizioni così com’è scritta, tali Condizioni saranno considerate come sostituite con condizioni simili e attuabili nella misura ammessa dalla legge applicabile, ma la parte restante delle Condizioni non subirà variazioni. Le presenti Condizioni sono ad esclusivo beneficio dell’Utente e di Microsoft. Si intendono quindi esclusi gli altri soggetti, ad eccezione degli aventi causa e dei cessionari di Microsoft. Le intestazioni degli Articoli sono puramente indicative.

15. Disposizioni in materia di esportazione. L’Utente dovrà attenersi a tutte le leggi e tutti i regolamenti nazionali e internazionali in materia di controllo dell’esportazione applicabili al software e/o ai Servizi, incluse le limitazioni relative a destinazioni, utenti finali e utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sulle limitazioni geografiche e relative all’esportazione, l’Utente potrà visitare le pagine agli indirizzi http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=141397 e http://www.microsoft.com/exporting.

16. Idee non Richieste. Microsoft non prende in considerazione né accetta idee o proposte non richieste incluse, a titolo esemplificativo, idee per nuovi prodotti, tecnologie, promozioni, nomi di prodotto, commenti e miglioramenti per i prodotti (“Commenti non Richiesti”). Qualora l’Utente invii a Microsoft Commenti non Richiesti tramite i Servizi o altri metodi, dà atto e accetta che Microsoft non è tenuta al rispetto di alcuna obbligazione di riservatezza in relazione a tali Commenti non Richiesti.

Testo completo
COMUNICAZIONICOMUNICAZIONINOTICES
Riepilogo

Comunicazioni e procedura per proporre reclami per violazione della proprietà intellettuale. Microsoft rispetta i diritti di proprietà intellettuale di terzi. Qualsivoglia reclamo relativo alla violazione della proprietà intellettuale, inclusi i reclami per violazioni del copyright, dovrà essere inviato dall’Utente al soggetto designato da Microsoft. Per dettagli e informazioni di contatto, l’Utente potrà visitare le indicazioni relative alle comunicazioni e procedure per proporre reclami per violazione dei diritti di copyright.

Microsoft utilizza le procedure stabilite ai sensi del Titolo 17, Codice degli Stati Uniti, Articolo 512 per rispondere a comunicazioni relative a violazione del copyright. In alcune circostanze Microsoft potrà anche disattivare o risolvere gli account di utenti dei servizi di Microsoft che potrebbero essere trasgressori ricorrenti.

Comunicazioni e procedure relative a dubbi sulla proprietà intellettuale negli annunci pubblicitari. L’Utente potrà prendere visione delle Linee Guida sulla Proprietà Intellettuale di Microsoft relative a dubbi sulla proprietà intellettuale nella rete pubblicitaria.

Informazioni sul copyright e i marchi. I Servizi sono protetti da copyright © 2016 di Microsoft Corporation e/o suoi fornitori, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052, USA. Tutti i diritti sono riservati. Microsoft e i nomi, i logo e le icone di tutti i prodotti, software e servizi Microsoft potranno essere marchi o marchi registrati di Microsoft negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. I nomi di prodotti e società reali potranno essere marchi dei rispettivi proprietari. Eventuali diritti non espressamente concessi ai sensi delle presenti Condizioni sono riservati. Alcuni prodotti software utilizzati su determinati server dei siti Web Microsoft si basano in parte sul lavoro dell’Independent JPEG Group. Copyright © 1991 -1996 Thomas G. Lane. Tutti i diritti sono riservati. Il software “gnuplot” utilizzato in alcuni server dei siti Web di Microsoft è protetto da copyright © 1986-1993 Thomas Williams, Colin Kelley. Tutti i diritti sono riservati.

Comunicazioni Mediche. Microsoft non fornisce consulenze mediche o sanitarie, né diagnosi o terapie. L’Utente è tenuto a rivolgersi al proprio medico o ad altro operatore sanitario qualificato per eventuali domande riguardo a condizioni mediche, regimi alimentari, programmi di fitness o di benessere. L’Utente non dovrà ignorare il parere professionale di un medico né ritardare il ricorso a cure mediche in ragione delle informazioni consultate o disponibili tramite i Servizi.

Quote e indici azionari (inclusi i valori degli indici). © 2013 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati. Le informazioni ivi contenute (1) sono di proprietà di Morningstar e/o dei relativi provider di contenuto, (2) non possono essere duplicate né distribuite e (3) non sono garantite come accurate, complete o tempestive. Né Morningstar né i relativi provider di contenuti sono responsabili di eventuali danni o perdite derivanti dall’utilizzo di tali informazioni. Le prestazioni passate non costituiscono una garanzia dei risultati futuri.

L’Utente non potrà utilizzare gli Indici Dow JonesSM, i dati di indice o i marchi Dow Jones in relazione all’emissione, alla creazione, alla sponsorizzazione, alla compravendita, alla commercializzazione o alla promozione degli strumenti finanziari o dei prodotti di investimento (ad esempio, derivati, prodotti strutturati, fondi di investimento, EFT o portfoli di investimento e altro, in cui il prezzo, il reddito e/o le prestazioni dello strumento o del prodotto di investimento si basino su, siano correlate a, o abbiano lo scopo di tenere traccia di, uno degli Indici o di un proxy di uno degli Indici) senza un accordo scritto separato con Dow Jones.

Comunicazione finanziaria. Microsoft non è un broker/operatore in borsa né un consulente finanziario registrato ai sensi della legge federale sui valori mobiliari degli Stati Uniti o delle leggi sui valori mobiliari di altre giurisdizioni e non consiglia ai singoli utenti di acquistare, vendere o investire in valori mobiliari o altri prodotti o servizi finanziari. Nessuna informazione contenuta nei Servizi costituisce un’offerta o un invito ad acquistare o vendere qualsiasi titolo. Microsoft e i suoi licenzianti di quotazioni o dati degli indici non approvano né consigliano particolari prodotti o servizi finanziari. Nessuna informazione contenuta nei Servizi è da intendersi come una consulenza professionale, incluse, in via esemplificativa, consulenze fiscali o in merito ad investimenti.

Comunicazione relativa agli Standard Video H.264/AVC, MPEG-4 Visual e VC-1 Il software potrà includere la tecnologia di decodifica video H.264/AVC, MPEG-4 Visual e/o VC-1, che potrà essere concessa in licenza da MPEG LA, L.L.C e che consiste in un formato per la compressione dei dati delle informazioni video. MPEG LA, L.L.C. richiede la seguente comunicazione:

IL PRESENTE PRODOTTO È CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTFOLIO DI BREVETTI H.264/AVC, MPEG-4 VISUAL E VC-1 PER L’UTILIZZO PERSONALE E NON COMMERCIALE DA PARTE DI UN CONSUMATORE AL FINE DI (A) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ AGLI STANDARD (“STANDARD VIDEO”) E/O (B) DECODIFICARE IL VIDEO H.264/AVC, MPEG-4 VISUAL E VC-1 CODIFICATO DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN’ATTIVITÀ PERSONALE E NON COMMERCIALE E/O RICEVUTO DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO A FORNIRE TALE VIDEO. LE LICENZE NON SI ESTENDONO AD ALCUN ALTRO PRODOTTO, ANCHE SE TALE PRODOTTO È INCLUSO NEL PRESENTE SOFTWARE IN UN ARTICOLO SINGOLO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O SARÀ IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. PER ULTERIORI INFORMAZIONI RIVOLGERSI A MPEG LA, L.L.C. CONSULTARE IL SITO WEB MPEG LA.

Per maggiore chiarezza, tale comunicazione non limita né vieta l’utilizzo del software fornito ai sensi delle presenti Condizioni per i normali utilizzi commerciali che siano propri dell’attività commerciale svolta e non includano (i) la ridistribuzione del software a terzi o (ii) la creazione di materiale con tecnologie conformi agli STANDARD VIDEO per la distribuzione a terzi.

Testo completo
CONDIZIONI DI LICENZA STANDARD PER L’APPLICAZIONECONDIZIONI DI LICENZA STANDARD PER L’APPLICAZIONESTANDARDAPPLICATIONLICENSETERMS
Riepilogo

CONDIZIONI DI LICENZA STANDARD PER L’APPLICAZIONE

WINDOWS STORE E XBOX STORE

Le presenti condizioni di licenza costituiscono un contratto tra l’Utente e l’editore dell’applicazione. L’Utente dovrà leggerle con attenzione. Tali condizioni si applicano alle applicazioni software di cui è stato effettuato il download da Windows Store o Xbox Store, inclusi eventuali aggiornamenti o supplementi per l’applicazione, a meno che l’applicazione non venga fornita con condizioni specifiche, nel qual caso si applicano le suddette condizioni.

QUALORA L’UTENTE NON ACCETTI TALI CONDIZIONI, NON DISPORRÀ DI ALCUN DIRITTO NÉ DOVRÀ SCARICARE O UTILIZZARE L’APPLICAZIONE.

L’editore dell’applicazione è la persona giuridica che concede all’Utente la licenza dell’applicazione, come identificato in Windows Store o Xbox Store.

Qualora l’Utente si attenga alle presenti condizioni di licenza, disporrà dei diritti di seguito indicati.

  • 1. DIRITTI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO. Nel caso di applicazioni scaricate da Windows Store: (a) l’Utente potrà installare e utilizzare l’applicazione su un dispositivo Windows o sui dispositivi collegati all’account Microsoft utilizzato dall’Utente per accedere a Windows Store e (b) il limite di dispositivi per l’applicazione è visualizzato nello Store o, per alcune applicazioni scaricate sulla console Xbox, nelle Regole per l’Utilizzo di Microsoft. Nel caso di applicazioni scaricate da Xbox Store, l’Utente potrà installare e utilizzare l’applicazione sulle console Xbox, in base a quanto descritto nelle Regole per l’Utilizzo di Microsoft. Microsoft si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le proprie Regole per l’Utilizzo.
  • 2. SERVIZI BASATI SU INTERNET.
    • a. Consenso all’utilizzo dei servizi basati su Internet o wireless. Se l’applicazione si connette ai sistemi informatici tramite Internet, inclusa una rete wireless, l’utilizzo dell’applicazione funge da consenso alla trasmissione di informazioni standard relative al dispositivo (incluse, a titolo esemplificativo, informazioni tecniche su dispositivo, software di sistema e applicativo e periferiche) per i servizi basati su Internet o wireless. Qualora in relazione all’utilizzo dei servizi a cui si accede durante l’utilizzo dell’applicazione siano fornite altre condizioni, si applicano anche tali condizioni.
    • b. Utilizzo improprio dei servizi basati su Internet. L’Utente non potrà utilizzare i servizi basati su Internet in alcun modo che possa intenzionalmente danneggiarli o pregiudicare l’utilizzo degli stessi o della rete wireless da parte di altri. L’Utente non potrà utilizzare il servizio per tentare di ottenere l’accesso non autorizzato a servizi, dati, account o reti con qualsiasi mezzo.
  • 3. AMBITO DI VALIDITÀ DELLA LICENZA. L’applicazione non viene venduta, ma è concessa in licenza. Il presente contratto concede all’Utente solo alcuni diritti di utilizzo dell’applicazione. Qualora Microsoft non conceda la possibilità di utilizzare le applicazioni sui dispositivi dell’Utente ai sensi del contratto stipulato tra l’Utente e Microsoft stessa, qualsiasi diritto di licenza associato cesserà. L’editore dell’applicazione si riserva tutti gli altri diritti. Nel limite massimo consentito dalla legge applicabile, l’Utente potrà utilizzare l’applicazione esclusivamente nei modi espressamente consentiti nel presente contratto. Nel far ciò, l’Utente dovrà attenersi a qualsiasi limitazione tecnica dell’applicazione che gli consenta di utilizzarla solo in determinati modi. L’Utente non potrà:
    • a. aggirare le limitazioni tecniche presenti nell’applicazione;
    • b. decompilare o disassemblare l’applicazione, fatta eccezione per i casi in cui le suddette attività siano espressamente consentite dalla legge applicabile in materia di copyright per i programmi per computer;
    • c. effettuare più copie dell’applicazione di quante specificate nel presente contratto o consentite dalla legge applicabile, nonostante questa limitazione;
    • d. pubblicare o in altro modo rendere l’applicazione disponibile per consentirne la duplicazione da parte di altri;
    • e. noleggiare l’applicazione, concederla in locazione o prestito;
    • f. trasferire l’applicazione o il presente contratto a terzi.
  • 4. DOCUMENTAZIONE. Qualora la documentazione sia fornita insieme all’applicazione, l’Utente potrà duplicarla e utilizzarla a scopo di riferimento personale.
  • 5. LIMITAZIONI RELATIVE ALLA TECNOLOGIA E ALL’ESPORTAZIONE. L’applicazione potrà essere soggetta alle leggi e ai regolamenti degli Stati Uniti o internazionali applicabili in materia di controllo della tecnologia o esportazione. L’Utente dovrà attenersi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti nazionali e internazionali in materia di controllo dell’esportazione applicabili alla tecnologia utilizzata o supportata dall’applicazione. Tali leggi includono limitazioni circa le destinazioni, gli utenti finali e l’utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sui prodotti con marchio Microsoft, l’Utente potrà visitare il sito Web per l’esportazione dei prodotti Microsoft.
  • 6. SERVIZI DI SUPPORTO TECNICO. L’Utente dovrà contattare l’editore dell’applicazione per determinare se siano disponibili servizi di supporto tecnico. Microsoft, il produttore dell’hardware e il gestore telefonico wireless non sono responsabili della fornitura di servizi di supporto tecnico per l’applicazione, a meno che uno di essi non sia l’editore dell’applicazione.
  • 7. INTERO ACCORDO. Il presente contratto, qualsiasi informativa sulla privacy applicabile, qualsiasi condizione aggiuntiva relativa all’applicazione e le condizioni per i supplementi e gli aggiornamenti costituiscono l’intero accordo di licenza per l’applicazione stipulato tra l’Utente e l’editore dell’applicazione.
  • 8. LEGGE APPLICABILE.
    • a. Stati Uniti e Canada. Qualora l’Utente abbia acquisito l’applicazione negli Stati Uniti o in Canada, le presenti condizioni saranno disciplinate dalle leggi dello stato o della provincia in cui risiede l’Utente o, nel caso di un’azienda, in cui si trova la sede principale dell’attività, e tali leggi si applicheranno ai reclami aventi ad oggetto gli inadempimenti di tali condizioni e a tutti gli altri reclami, inclusi quelli aventi ad oggetto inadempimenti della normativa a tutela dei consumatori, delle norme in materia di concorrenza sleale e l’illecito civile, indipendentemente dai principi che regolano il conflitto di leggi.
    • b. Al di fuori degli Stati Uniti e Canada. Qualora l’Utente abbia acquisito l’applicazione in qualsivoglia altro paese, le presenti condizioni saranno disciplinate dalle leggi di tale paese.
  • 9. EFFETTI GIURIDICI Con il presente contratto vengono concessi determinati diritti. Al licenziatario potranno essere concessi altri diritti ai sensi della legge del paese di residenza. Il presente contratto non modifica i diritti del licenziatario che la legge del suo paese di residenza non consente di modificare.
  • 10. ESCLUSIONE DI GARANZIE. L’applicazione viene concessa in licenza “com’è”, “con tutti i difetti” e “secondo disponibilità”. L’editore dell’applicazione, per conto di se stesso, Microsoft (qualora Microsoft non sia l’editore dell’applicazione), i gestori di telefonia mobile sulla cui rete viene distribuita l’applicazione, ciascuna delle rispettive consociate e ciascuno dei rispettivi fornitori o di coloro che agiscono per conto di Microsoft (“Parti Interessate”) non concedono alcuna garanzia o condizione contrattuale aggiuntiva in relazione all’applicazione. Vengono concesse all’Utente tutte le garanzie obbligatorie previste a norma di legge; Microsoft non concede tuttavia ulteriori garanzie aggiuntive. Le Parti Interessate escludono eventuali garanzie obbligatorie implicite, incluse quelle di commerciabilità (qualità non inferiore alla media), adeguatezza per uno scopo specifico, sicurezza, comfort e non violazione di diritti di terzi.
  • 11. LIMITAZIONE RELATIVA AI RIMEDI E AI DANNI.
    • a. L’editore dell’applicazione non sarà responsabile del Contenuto dell’Utente o del materiale di terzi, inclusi collegamenti a siti Web di terzi, né delle attività fornite dagli utenti. Tali contenuti e attività non sono attribuibili all’editore dell’applicazione né rappresentano l’opinione dell’editore dell’applicazione.
    • b. L’editore dell’applicazione sarà responsabile solo in caso di violazione delle obbligazioni materiali definite nelle presenti Condizioni.
    • c. L’editore dell’applicazione, i relativi delegati che agiscono per suo conto e/o i relativi rappresentanti legali non saranno responsabili per danni imprevisti e/o perdite finanziarie in relazione ad alcun danno indiretto, inclusa la perdita di profitto, se non in caso di colpa grave o dolo dell’editore dell’applicazione, dei relativi delegati che agiscono per suo conto e/o dei relativi rappresentanti legali.
    • d. Qualsiasi responsabilità di assenza di errori dell’editore dell’applicazione prevista a norma di legge, incluse, a titolo esemplificativo, la responsabilità in base alla legge in materia di responsabilità di prodotto e la responsabilità a norma di legge per violazione di garanzia, non sarà interessata da questa limitazione di responsabilità. Lo stesso principio si applicherà alla responsabilità dell’editore dell’applicazione, dei relativi delegati che agiscono per suo conto e/o dei relativi rappresentanti legali in caso di illecito o atto di negligenza che sia causa di decesso o danni alla persona.
    • e. Nessun altro reclamo contrattuale e legale al di fuori di quanto previsto nei sottoparagrafi da (i) a (iv) del presente Articolo 11 potrà essere proposto ai sensi delle presenti condizioni di licenza per l’applicazione e/o derivato dall’uso dell’applicazione o dei servizi resi disponibili tramite l’applicazione.
Testo completo
Servizi InclusiServizi Inclusiserviceslist
Riepilogo

I prodotti, le app e i servizi riportati di seguito sono coperti dal Contratto per i Servizi Microsoft, ma potrebbero non essere disponibili nel mercato dell’Utente.

  • Account Microsoft
  • Account.microsoft.com
  • Advertising.microsoft.com
  • App Device Health
  • App di ricerca Bing
  • App Mappe
  • Arrow Launcher
  • Assistente supporto e ripristino di Microsoft Office 365
  • Bing
  • Bing App
  • Bing Bots
  • Bing Desktop
  • Bing Dictionary
  • Bing in classe
  • Bing Input
  • Bing Mappe
  • Bing Navigation
  • Bing Reader
  • Bing Rewards
  • Bing Toolbar
  • Bing Torque
  • Bing Translator
  • Bing Webmaster
  • Bing Wikipedia Browser
  • Bing.com
  • Bingplaces.com
  • Chiedi a Cortana
  • Choice.microsoft.com
  • Citizen Next
  • Conditional Action Programmer
  • Cortana
  • Default Homepage and New Tab Page on Microsoft Edge
  • Dev Center App
  • Docs.com
  • education.minecraft.net
  • Famiglia di Account Microsoft
  • Film e TV Microsoft
  • forzamotorsport.net
  • Giochi Xbox e di Windows, app e siti Web pubblicati da Microsoft
  • Groove
  • Groove Music Pass
  • GroupMe
  • HealthVault
  • Microsoft Bots
  • Microsoft Health
  • Microsoft Translator
  • Microsoft XiaoIce
  • MSN Dial Up
  • MSN Explorer
  • MSN Food & Drink
  • MSN Money
  • MSN Notizie
  • MSN Premium
  • MSN Salute e Benessere
  • MSN Sport
  • MSN Tempo
  • MSN Viaggi
  • MSN.com
  • Next Lock Screen
  • Office 365 Consumer
  • Office 365 Home
  • Office 365 Personal
  • Office 365 University
  • Office Online
  • Office Store
  • Office Sway
  • Office.com
  • OneDrive
  • OneDrive.com
  • OneNote.com
  • Outlook.com
  • Paint 3D
  • Picturesque Lock Screen
  • Pix Lock
  • Raccolta di foto di Windows
  • Remix 3D
  • Send
  • Sfondi del Desktop Microsoft
  • Skype
  • Skype in the Classroom
  • Skype Manager
  • Skype Qik
  • Skype.com
  • Smart Search
  • Spreadsheet Keyboard
  • Store
  • Sway.com
  • todo.microsoft.com
  • Tossup
  • Translator
  • UrWeather
  • Video Breakdown
  • Windows Live Mail
  • Windows Live Writer
  • Windows Movie Maker
  • Windows Store
  • Xbox Live
  • Xbox Live Gold
  • Xbox Music
  • Xbox Store
Testo completo
15 luglio 20160