Leroy Merlin adotta Microsoft Office 365 per focalizzare l’it sulle esigenze del business

Data di pubblicazione: 2013

Scegliere il meglio per non doversi più preoccupare della tecnologiaTop

Leroy Merlin è una storica insegna della distribuzione organizzata di prodotti per l’arredamento della casa e il bricolage: nata in Francia nel 1923 a opera di Adolphe Leroy e Rose Merlin, che ebbero l’idea di commercializzare materiali abbandonati dalle truppe alleate dopo la fine della prima Guerra Mondiale, la società adotta il brand Leroy Merlin nel 1960, nell’86 introduce l’azionariato dei dipendenti (che oggi detengono circa il 15% del capitale) e 3 anni dopo – con l’apertura del primo negozio in Spagna – acquisisce la dimensione internazionale che la porterà ad assorbire altre insegne, sia in Francia che poi all’estero, quali Bricoman, Bricocenter, Aki, Weldom e Dompro, fino a Castorama in Italia nel 2010.
Oggi Leroy Merlin – con i suoi 47 punti vendita – è parte del Groupe Adeo, federazione di aziende che gestisce otto insegne e sei attività diverse, per un totale di venticinque aziende e 512 negozi integrati in tredici nazioni (Brasile, Cina, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Turchia e Ucraina), con una strategia di sviluppo multi-formato, multi-Paese e multi-concept che ne fa il secondo operatore europe e il quarto nel mondo nel settore.
Leroy Merlin aveva bisogno di cambiare il sistema di posta in quanto la soluzione precedentemente in uso non era adeguata alle esigenze della società a causa di problemi tecnici. Inoltre, lo staff IT dedicava tempo per sopperire alle mancanze della soluzione nei confronti degli utenti finale, negli uffici e in store.

Microsoft Office 365, garanzia di qualità al 100%Top

“Noi non siamo una società informatica: non disponiamo di un team verticale dedicato alla gestione dell’IT, poiché non possiamo permetterci che le nostre risorse siano distratte dal core business per dedicarsi alla gestione della posta elettronica”, spiega Sergio Casado Castejón, CTO di Leroy Merlin, oggi alla guida dei sistemi informativi dell’insegna in Italia. “I nostri punti vendita sono dislocati da Udine a Catania, e la connessione telematica fra essi è vitale per l’efficienza del nostro servizio. Se la posta elettronica si blocca – caso non raro con il sistema che utilizzavamo prima – per noi è un grave problema”.
Per risolvere il problema alla radice, Casado Castejón sceglie Microsoft Office 365, implementando con la collaborazione del Microsoft Gold Certified Partner IDC Solutions una completa transizione dei sistemi Leroy Merlin verso il cloud computing, passando attraverso uno step intermedio di adozione della soluzione su Microsoft Bpos – svoltosi da luglio 2011 a marzo 2012 – quando è stato ultimato il deployment di Office 365. L’intera soluzione è completamente gestita da Microsoft attraverso i servizi Premier Cloud Vantage che affiancano l’IT di Leroy Merlin per garantire il funzionamento di tutti i sistemi ed assiste direttamente il personale IT interno.
La scelta è caduta su Microsoft senza esitazioni: “Alla luce delle cattive esperienze maturate, stavolta volevamo un fornitore che rappresentasse il massimo nell’offerta di soluzioni cloud. E Microsoft è questo fornitore, a tutti gli effetti e senz’ombra di dubbio. Chi altri?”.
“Il passaggio si è svolto alla perfezione e senza traumi”, prosegue Casado Castejón. “Nessun punto vendita ha lamentato disagi, anzi tutti i feedback da parte degli utenti sono stati molto positivi, perché il sistema funzionava sempre, sia che si accedesse dall’interfaccia di Outlook che dal browser o anche dai dispositivi mobili, per il personale che li utilizza. Che utilizza appunto ogni modalità di accesso con grande naturalezza, essendo l’interfaccia di Office già nota a tutti e molto intuitiva”.
Oggi tutti i 6.200 utenti – dalla sede centrale di Rozzano (Milano) ai punti vendita più decentrati lungo la Penisola – sono connessi in the cloud. Ogni dipendente che scarica la posta può accedere contemporaneamente al proprio account personale come all’email di gruppo del proprio reparto, così evitando che rimangano richieste inevase da parte della clientela in quanto nessuno se le è prese in carico; appunto uno dei più banali errori in cui una società di servizi al pubblico può giocarsi, magari senza accorgersene, l’asset più prezioso: la fiducia del cliente.

L’informatica, una risorsa diffusa e accesibile per migliorare l’efficienza nel lavoroTop

“Il primo beneficio del passaggio di cui s’è detto sin qui è stato ovviamente l’incremento di efficienza nella gestione della posta elettronica e quindi la parallela riduzione del tempo che i dipendenti devono trascorrere davanti al computer, nella gestione delle procedure informatiche, a tutto vantaggio della loro produttività nelle attività core”, spiega sempre Casado Castejón.
Ora il sistema informatico di Leroy Merlin dispone di una flessibilità che prima era impossibile: “Se avevamo un incremento nel traffico, dovevamo attendere un mese che venisse installato un nuovo server dedicato alla posta elettronica, uno scarto temporale insostenibile per i nostri livelli di servizio. Oggi invece l’adeguamento del servizio Microsoft alle variazioni delle nostre esigenze avviene praticamente in tempo reale”.
Inoltre, liberato dai server di posta e di produzione, il data center interno ha potuto venire riconvertito a impieghi di disaster recovery, generando un’ulteriore economia di costi a fronte di un avanzamento funzionale del sistema.
“Grazie a questa esternalizzazione di funzioni non mission critical, per esempio, il nostro responsabile networking e sicurezza ha potuto dedicarsi a una survey interna, coordinando un team in outsourcing che ha condotto 360 interviste ai responsabili di altrettanti punti vendita su nuovi prodotti da offrire alla clientela”, spiega il CTO. “Ne è risultato che un servizio di wi fi libero, accessibile dal cliente quando si trova nel punto vendita, sarebbe molto apprezzato. Ebbene, tale servizio è già in fase di sperimentazione nel pdv di Moncalieri e, se l’area test sarà positivo, presto verrà esteso all’intera rete distributiva italiana”.
Gli sviluppi imminenti del progetto prevedono nei prossimi mesi anche l’installazione del sistema di messaggistica Lync e della soluzione per la gestione della sicurezza e dell’assistenza in remoto Intune.


Il cliente

"Alla luce delle cattive esperienze maturate, stavolta volevamo un fornitore che rappresentasse il massimo nell’offerta di soluzioni cloud. E Microsoft è questo fornitore, a tutti gli effetti e senz’ombra di dubbio. Chi altri?"

Sergio Casado Castejón, CTO di Leroy Merlin

I partner

Case History in breve

  • Dimensione azienda: Grande Azienda
  • Settore industriale: Commercio e Distribuzione
  • Scenari:
    • Cloud computing
    • Collaboration & Social Enterprise
  • Esigenze di Business:
    • Comunicazione e collaborazione
  • Vantaggi: Leroy Merlin ha scelto di spostare la posta elettronica su cloud con Office 365; Passaggio intermedio attraverso Bpos; Implementazione a cura di IDC Solution; Supporto end to end della soluzione fornito direttamente da Microsoft Premier con i servizi “Cloud Vantage” per le aziende
  • Risparmio: Riduzione dei costi di gestione e mantenimento; Migliore efficienza della posta sulle diverse interfacce d’accesso (Outlook, browser, mobile); Maggior flessibilità in funzione delle variazioni di carico sul sitema;
  • Prodotti:
  • Regione: Lombardia