Protezione dei diritti alla privacy individuale con Microsoft Cloud

Guarda il podcast sulla protezione dei diritti alla privacy individuale con Microsoft Cloud per scoprire gli argomenti principali del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come Microsoft 365 e Microsoft Cloud contribuiscono a garantire l’adeguamento dell’azienda.

Registrati al webcast

Scopri in che modo i prodotti Microsoft supportano l'adeguamento al GDPR

I prodotti e i servizi Microsoft sono finalmente disponibili per aiutarti a soddisfare i requisiti del GDPR. Stiamo investendo anche nello sviluppo di funzionalità aggiuntive.

Attraverso servizi cloud e soluzioni locali, ti aiuteremo a individuare e catalogare i dati personali all’interno dei tuoi sistemi, a realizzare un ambiente più sicuro e a semplificare la gestione e il monitoraggio dei dati personali, offrendoti gli strumenti e le risorse di cui hai bisogno per soddisfare i requisiti di segnalazione e valutazione del GDPR.

Scopri di più sui prodotti Microsoft e sul GDPR

Azure

Microsoft ha progettato Azure con criteri di privacy e misure di sicurezza leader di settore per proteggere tutti i tuoi dati nel cloud, incluse le categorie di dati personali specificate dal GDPR. Azure può supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell'adeguamento al GDPR.

Un requisito fondamentale del GDPR è l'identificazione dei dati che possiedi e di chi vi ha accesso. Azure ti permette di gestire le identità e le credenziali degli utenti e di controllare l'accesso ai tuoi dati in molti modi:

  • Con Azure Active Directory (Azure AD) solo gli utenti autorizzati possono accedere ad ambienti, dati e applicazioni di calcolo. Sono inclusi strumenti come Multi-Factor Authentication, per un accesso altamente sicuro. Inoltre, Azure AD Privileged Identity Management ti aiuta a ridurre i rischi associati ai privilegi amministrativi tramite controllo, gestione e segnalazione degli accessi.
  • Con Azure Information Protection puoi garantire che i tuoi dati siano identificabili e sicuri, un requisito essenziale del GDPR, indipendentemente dalla posizione di archiviazione e dalla modalità di condivisione. Puoi classificare, etichettare e proteggere dati nuovi o esistenti, condividerli in modo sicuro con persone all'interno o all'esterno della tua azienda, monitorare l'utilizzo e perfino revocare l'accesso da remoto. Azure Information Protection include inoltre funzionalità complete di registrazione e segnalazione per monitorare la distribuzione dei dati, nonché opzioni per la gestione e il controllo delle chiavi di crittografia.

La protezione dei dati personali nei sistemi, nonché la segnalazione e la revisione per l'adeguamento, sono requisiti essenziali del GDPR. I servizi e gli strumenti di Azure indicati di seguito ti aiuteranno a soddisfare gli obblighi del GDPR:

  • Il Centro sicurezza di Azure ti offre visibilità e controllo sulla sicurezza delle tue risorse di Azure. Monitora continuamente le tue risorse, fornisce utili raccomandazioni sulla sicurezza e ti aiuta a prevenire, rilevare e rispondere alle minacce. Le analisi avanzate integrate del Centro sicurezza di Azure ti aiutano a identificare attacchi che potrebbero altrimenti passare inosservati.
  • La crittografia dei dati in Archiviazione di Azure protegge i tuoi dati inattivi e in transito. Puoi, ad esempio, crittografare automaticamente i dati che vengono scritti su Azure Storage utilizzando la crittografia del servizio di archiviazione. Inoltre, puoi utilizzare la Crittografia del disco di Azure per crittografare i sistemi operativi e i dischi di dati usati dalle macchine virtuali. I dati in transito vengono protetti tra un'applicazione e Azure in modo da garantirne la sicurezza in qualunque momento.
  • L'insieme di credenziali delle chiavi di Azure ti permette di proteggere le chiavi di crittografia, i certificati e le password che favoriscono la protezione dei dati. L'insieme di credenziali delle chiavi si serve dei moduli di sicurezza hardware (HSM) ed è progettato in modo che tu mantenga il controllo delle chiavi e pertanto i tuoi dati, oltre ad assicurare che Microsofr non possa vedere o estrarre le chiavi. Puoi monitorare e controllare l'uso delle chiavi archiviate con la registrazione di Azure e importare i log in Azure HDInsight o nel sistema di gestione eventi e informazioni sulla protezione (SIEM) per ulteriori attività di analisi e rilevamento delle minacce.
  • Log Analytics: Azure offre alcune opzioni di controllo e registrazione della sicurezza configurabili, che ti permettono di identificare e correggere le lacune nei criteri di sicurezza, in modo da impedire le violazioni. Inoltre, Log Analytics ti aiuta a raccogliere e analizzare i dati generati dalle risorse sia nel cloud che negli ambienti locali. Questo servizio offre informazioni approfondite in tempo reale tramite ricerca integrata e dashboard personalizzati per analizzare tempestivamente milioni di record tra tutti i carichi di lavoro e i server, indipendentemente dall'effettiva posizione fisica.

Per saperne di più, leggi l’overview Servizi e tecnologie per la sicurezza di Azure

Scopri di più su Azure e GDPR

Microsoft ha progettato Dynamics 365 con criteri di privacy e misure di sicurezza leader di settore per proteggere tutti i tuoi dati nel cloud, incluse le categorie di dati personali specificate dal GDPR. Dynamics 365 può supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell'adeguamento al GDPR.

Controllare chi ha accesso ai dati personali è fondamentale per proteggerli. Inoltre, la sicurezza dei dati è un requisito essenziale della normativa generale sulla protezione dei dati. Dynamics 365 ti consente di gestire e controllare l'accesso ai tuoi dati in molti modi:

  • La sicurezza basata sui ruoli di Microsoft Dynamics 365 ti permette di raggruppare un insieme di privilegi che limita le attività eseguibili da un determinato utente. Si tratta di una capacità importante, specialmente quando le persone cambiano ruolo all'interno di un'azienda.
  • La sicurezza basata sui record di Dynamics 365 ti permette di limitare l’accesso a record specifici.
  • La sicurezza a livello di campo di Dynamics 365 ti permette di limitare l’accesso a specifici campi ad alto impatto, come le informazioni personali.
  • Azure Active Directory (Azure AD) ti aiuta a proteggere Dynamics 365 da accessi non autorizzati semplificando la gestione di utenti e gruppi e permettendoti di assegnare e revocare privilegi in tutta semplicità. Azure AD include strumenti come Multi-Factor Authentication per un accesso altamente sicuro. Inoltre, Azure AD Privileged Identity Management ti aiuta a ridurre i rischi associati ai privilegi amministrativi tramite controllo, gestione e segnalazione degli accessi.

Un altro requisito fondamentale del GDPR è la protezione dei dati personali che tratti o controlli. Dynamics 365 è progettato per ottimizzare la sicurezza dei dati:

  • Security Development Lifecycle è un processo Microsoft obbligatorio che integra i requisiti di sicurezza in ogni fase del processo di sviluppo. Dynamics 365 è stato realizzato con Security Development Lifecycle.
  • La crittografia in transito tra i dispositivi degli utenti e i nostri datacenter, così come quella dei dati inattivi in un database Microsoft, ti permette di proteggere i dati di Dynamics 365 in qualunque momento.

Per saperne di più, visita il Centro protezione di Dynamics 365.

Scopri di più su Dynamics 365 e GDPR

Microsoft ha progettato Office e Office 365 con criteri di privacy e misure di sicurezza leader di settore per proteggere tutti i tuoi dati nel cloud, incluse le categorie di dati personali specificate dal GDPR. Office e Office 365 possono supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell'adeguamento al GDPR.

Un passaggio essenziale per il rispetto degli obblighi del GDPR consiste nell'individuare e controllare i dati personali in tuo possesso e la posizione in cui si trovano. Sono disponibili numerose soluzioni di Office 365 che possono aiutarti a identificare o gestire l'accesso ai dati personali:

  • La prevenzione della perdita dei dati in Office e Office 365 è in grado di identificare oltre 80 tipi di dati sensibili comuni, tra cui le informazioni finanziarie, mediche e personali. La prevenzione della perdita dei dati permette inoltre alle aziende di definire come agire in risposta all'identificazione, per proteggere le informazioni riservate e prevenirne la divulgazione accidentale.
  • La funzionalità Governance avanzata dei dati sfrutta le informazioni approfondite di intelligence ed elaborazione assistita per aiutarti a trovare, classificare, definire e gestire il ciclo di vita dei dati più importanti per la tua azienda, nonché a definire criteri appositi.
  • La ricerca di Office 365 Advanced eDiscovery ti permette di trovare testo e metadati nel contenuto di tutti gli asset di Office 365, come SharePoint Online, OneDrive for Business, Skype for Business Online ed Exchange Online. Poiché usa tecnologie di machine learning, Office 365 Advanced eDiscovery può aiutarti anche a identificare i documenti correlati a un determinato argomento, ad esempio un'indagine sull'adeguamento, in modo veloce e più preciso rispetto alle tradizionali ricerche per parole chiave o alle revisioni manuali di grandi quantità di documenti.
  • Customer Lockbox per Office 365 può aiutarti a soddisfare gli obblighi di adeguamento relativi all'autorizzazione esplicita all'accesso ai dati durante le operazioni dei servizi. Quando un tecnico di servizio Microsoft ha bisogno di accedere ai tuoi dati, il controllo dell'accesso viene esteso a te in modo che tu possa garantirne l'approvazione finale. Le azioni intraprese sono registrate e rese accessibili a te, in modo che possano essere controllate.

Un altro requisito essenziale del GDPR è la protezione dei dati personali dalle minacce per la sicurezza. Le attuali funzionalità di Office 365 per la protezione dei dati e l'identificazione delle violazioni includono:

  • Advanced Threat Protection di Exchange Online Protection ti aiuta a proteggere l'e-mail da nuovi e sofisticati attacchi malware in tempo reale. Ti permette inoltre di creare criteri che aiutano gli utenti a prevenire l'accesso ad allegati o siti Web dannosi inviati tramite e-mail.
  • Threat Intelligence ti aiuta a individuare le minacce avanzate e a proteggerti in modo proattivo in Office 365. Le informazioni approfondite sulle minacce, disponibili grazie alla presenza di Microsoft a livello globale, a Intelligent Security Graph e all’input fornito dai cacciatori di minacce informatiche, ti consentono di ottenere in modo rapido ed efficace avvisi, criteri dinamici e soluzioni per la sicurezza.
  • Advanced Security Management ti permette di identificare l'utilizzo anomalo e ad alto rischio, segnalandoti le potenziali minacce. Puoi anche configurare criteri di attività per monitorare e affrontare le azioni ad alto rischio.
  • Infine, i log di controllo di Office 365 ti permettono di monitorare e rilevare le attività di utenti e amministratori tra diversi carichi di lavoro in Office 365, per individuare ed esaminare tempestivamente i problemi di sicurezza e adeguamento.

Per saperne di più, visita il Centro protezione di Office 365.

Scopri di più su Office 365 e GDPR

La gestione e la protezione dei dati personali sono aspetti essenziali per te, per i tuoi clienti e per l’adeguamento ai requisiti del GDPR, che avrà presto piena efficacia. Microsoft ha progettato Enterprise Mobility + Security per proteggere i dati dei clienti sia nel cloud sia in locale, con funzionalità di sicurezza leader del settore. Sono inclusi i dati personali, indipendentemente dal modo in cui vengono trasferiti tra utenti, device e app. Enterprise Mobility + Security offre oggi una tecnologia e soluzioni innovative che possono supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell’adeguamento al GDPR. Microsoft ha progettato Enterprise Mobility + Security con funzionalità di sicurezza leader del settore per proteggere i dati nel cloud, tra cui le categorie di dati personali specificate dal GDPR. Enterprise Mobility + Security può supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell’adeguamento al GDPR. Gli obblighi del GDPR includono l’identificazione dei dati personali in tuo possesso e delle posizioni in cui si trovano, il controllo del modo in cui gli utenti accedono ai dati personali e li usano e la definizione di controlli di sicurezza per prevenire, rilevare e affrontare le violazioni dei dati e le vulnerabilità.

Enterprise Mobility + Security include tecnologie di sicurezza basate sull’identità che ti aiutano a individuare, controllare e proteggere i dati personali di proprietà della tua azienda, a scoprire possibili punti deboli e a rilevare le violazioni dei dati non appena si verificano:

  • Con Azure Active Directory (Azure AD) solo gli utenti autorizzati possono accedere ad ambienti, dati e applicazioni di calcolo. Sono inclusi strumenti come Multi-Factor Authentication, per un accesso altamente sicuro. Inoltre, Azure AD Privileged Identity Management ti aiuta a ridurre i rischi associati ai privilegi di accesso amministrativo tramite controllo, gestione e segnalazione di questi ruoli amministrativi critici.
  • Microsoft Cloud App Security ti aiuta a individuare tutte le app cloud presenti nell’ambiente, identificare gli utenti e l’utilizzo e ottenere un punteggio di rischio per ogni app. Sarai quindi tu a decidere se gli utenti possono accedere a queste applicazioni. Cloud App Security offre quindi visibilità, controllo e protezione dalle minacce per i dati conservati in quelle applicazioni cloud. Puoi dare forma alla sicurezza del cloud stabilendo criteri e applicandoli su applicazioni cloud di Microsoft e di terzi. Infine, ogni volta che Cloud App Security rileva un’anomalia, genera un avviso. Microsoft Intune ti aiuta a proteggere i dati che potrebbero essere archiviati su PC e dispositivi mobili. Puoi controllare l'accesso, crittografare dispositivi, eliminare in modo selettivo i dati, controllare quali applicazioni conservare e condividere i dati personali. Intune può aiutarti a informare gli utenti sulle scelte di gestione, postando un'informativa sulla privacy e termini di utilizzo personalizzati. Ti permette inoltre di rinominare e rimuovere dispositivi.
  • Con Microsoft Azure Information Protection puoi garantire che i tuoi dati siano identificabili e sicuri, un requisito essenziale del GDPR, indipendentemente dalla posizione di archiviazione e dalla modalità di condivisione. Puoi classificare, etichettare e proteggere dati nuovi o esistenti, condividerli in modo sicuro con persone all'interno o all'esterno della tua azienda, monitorare l'utilizzo e perfino revocare l'accesso da remoto. Azure Information Protection include inoltre funzionalità avanzate di registrazione e segnalazione per monitorare la distribuzione dei dati, nonché opzioni per la gestione e il controllo delle chiavi di crittografia.
  • Microsoft Advanced Threat Analytics ti aiuta a localizzare le minacce e a identificare i criminali informatici tramite innovative analisi comportamentali e tecnologie di rilevamento delle anomalie. Advanced Threat Analytics è sviluppato in locale ed è compatibile con le distribuzioni di Active Directory esistenti. Impiega il machine learning e la più recente analisi comportamentale di utente ed entità per individuare minacce persistenti avanzate e rilevare attività sospette e attacchi malevoli da parte di criminali informatici, al fine di identificare le violazioni prima che arrechino danni alla tua azienda.

Per saperne di più, visita il sito Microsoft Enterprise Mobility + Security.

Scopri di più su Microsoft EMS e GDPR

Microsoft ha progettato SQL Server e il database SQL di Azure con misure di sicurezza leader del settore e criteri sulla privacy mirati a proteggere i dati nel database, tra cui le categorie di dati personali specificate dal GDPR. Le funzionalità di sicurezza predefinite di SQL possono supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell'adeguamento al GDPR.

La capacità di controllare chi ha accesso al database e di gestire l'accesso e l'uso dei dati costituisce un requisito essenziale del GDPR. SQL Server e il database SQL di Azure includono controlli per la gestione dell'accesso al database e l'autorizzazione a diversi livelli:

  • Il firewall del database SQL di Azure limita l'accesso a singoli database all'interno del server di database SQL di Azure, consentendolo esclusivamente alle connessioni autorizzate. Puoi creare regole del firewall a livello di server e di database, specificando gli intervalli di indirizzi IP approvati per la connessione.
  • L’autenticazione di SQL Server garantisce l’accesso al server di database ai soli utenti autorizzati con credenziali valide. SQL Server supporta l'autenticazione di Windows e gli account di accesso di SQL Server. L'autenticazione di Windows offre sicurezza integrata ed è consigliata come opzione più sicura, in quanto il processo di autenticazione è interamente crittografato. Il database SQL di Azure supporta l'autenticazione di Azure Active Directory, che offre la funzionalità Single Sign-On ed è supportato per domini gestiti e integrati.
  • L'autorizzazione di SQL Server ti permette di gestire le autorizzazioni in base al principio dei privilegi minimi. SQL Server e il database SQL usano la sicurezza basata sui ruoli, che supporta il controllo granulare delle autorizzazioni per i dati tramite la gestione delle appartenenze ai ruoli e le autorizzazioni a livello di oggetto.
  • Maschera dati dinamica è una funzionalità predefinita che può essere usata per limitare l'esposizione dei dati sensibili mascherandoli quando vi accedono utenti o applicazioni senza privilegi. I campi dati designati vengono mascherati immediatamente nei risultati di query, mentre i dati nel database restano invariati. Maschera dati dinamica è semplice da configurare e non implica alcuna modifica all'applicazione. Per gli utenti del database SQL di Azure, Maschera dati dinamica può individuare automaticamente i dati potenzialmente sensibili e suggerire le maschere appropriate da applicare.
  • La sicurezza a livello di riga è un’altra funzionalità predefinita che permette ai clienti di SQL Server e del database SQL di implementare restrizioni sull’accesso alle righe di dati. È possibile usare la sicurezza a livello di riga per implementare l'accesso con granularità fine alle righe di una tabella di database, per un maggiore controllo sugli utenti autorizzati e sui dati accessibili. Poiché la logica di restrizione degli accessi si trova a livello di database, questa funzionalità semplifica notevolmente la progettazione e l'implementazione della sicurezza dell'applicazione.

Un altro requisito essenziale del GDPR è la protezione dei dati personali dalle minacce per la sicurezza. SQL Server e il database SQL offrono un potente set di funzionalità predefinite per la protezione dei dati e l'identificazione delle violazioni dei dati:

  • Transparent Data Encryption protegge i dati inattivi crittografando il database, i backup associati e i file di log delle transazioni a livello di archiviazione fisica. Questa crittografia è trasparente per l'applicazione e usa l'accelerazione hardware per migliorare le prestazioni.
  • Transport Layer Security (TLS) offre protezione dei dati in transito nelle connessioni al database SQL.
  • Always Encrypted è una funzionalità leader del settore, progettata per proteggere dati altamente sensibili in SQL. Always Encrypted permette ai client di crittografare i dati sensibili nelle applicazioni client, senza mai rivelare le chiavi di crittografia al motore di database. Il meccanismo è trasparente per le applicazioni, in quanto la crittografia e la decrittografia dei dati avvengono in modo visibile in un driver client abilitato per Always Encrypted.
  • Il controllo per il database SQL e il controllo di SQL Server monitorano gli eventi di database e li scrivono in un log di controllo. Il controllo ti permette di comprendere le attività del database in corso, nonché di analizzare ed esaminare l'attività cronologica per poter identificare le possibili minacce o i casi sospetti di abuso o violazione della sicurezza.
  • Il rilevamento delle minacce nel database SQL rileva le attività anomale del database, indicando le possibili minacce per la sicurezza. Il rilevamento delle minacce usa un set avanzato di algoritmi per determinare e profilare costantemente il comportamento dell'applicazione e invia immediatamente una notifica ogni volta che viene rilevata un'attività insolita o sospetta. Il rilevamento delle minacce semplifica l'applicazione del requisito relativo alla notifica delle violazioni dei dati imposto dal GDPR.

Per saperne di più, visita la pagina Centro di sicurezza per il motore di database di SQL Server e il database SQL di Azure.

Scopri di più su SQL Server e GDPR

Microsoft ha progettato Windows 10 e Windows Server 2016 con criteri di privacy e misure di sicurezza leader di settore per proteggere tutti i tuoi dati nel cloud, incluse le categorie di dati personali specificate dal GDPR.

Le funzionalità di sicurezza disponibili oggi in Windows 10 e in Windows Server 2016 possono supportarti lungo il percorso verso la riduzione dei rischi e la realizzazione dell'adeguamento al GDPR. Un requisito essenziale del GDPR è la protezione dei dati personali. Microsoft crede che, per essere efficace, la sicurezza debba essere end-to-end, dal desktop ai server nei quali risiedono i dati. Windows 10 e Windows Server 2016 includono crittografia leader del settore, tecnologie antimalware e soluzioni di gestione di identità e accessi che ti permettono di passare dalle password a forme di autenticazione più sicure:

  • Windows Hello è una valida alternativa di livello aziendale alle password che sfrutta un metodo naturale (biometria) o comune (PIN) per convalidare la tua identità, offrendo i vantaggi delle smart card per la sicurezza, senza la necessità di periferiche aggiuntive.
  • Windows Defender è una solida soluzione antimalware pronta all'uso che ti aiuta a mantenere la sicurezza. Windows Defender è veloce nel rilevare e affrontare malware emergenti e può aiutarti a proteggere immediatamente i dispositivi non appena si presenta una minaccia nel tuo ambiente.
  • Windows Defender Advanced Threat Protection (ATP) offre ai team che si occupano della sicurezza funzionalità avanzate di rilevamento delle violazioni, analisi e risposta tra tutti gli endpoint, con fino a sei mesi di dati cronologici. Windows Defender ATP semplifica l'applicazione di un requisito essenziale del GDPR, in base al quale le aziende devono dotarsi di procedure chiare per il rilevamento, l'analisi e la segnalazione delle violazioni dei dati.
  • Device Guard ti permette di bloccare i dispositivi e i server per proteggerli da forme di malware nuove o sconosciute e da minacce avanzate persistenti. A differenza delle soluzioni basate sul rilevamento, come i programmi antivirus che devono essere costantemente aggiornati per poter rilevare le minacce più recenti, Device Guard blocca i dispositivi in modo che possano eseguire solo le applicazioni autorizzate da te selezionate, offrendoti uno strumento più efficace contro il malware.
  • Credential Guard è una funzionalità che isola dall’accesso i tuoi segreti, ad esempio i token Single Sign-On, su un dispositivo, anche nei casi in cui il sistema operativo venga colpito in modo completo. Fondamentalmente questa soluzione previene l'uso di attacchi difficili da combattere, come quelli di tipo "Pass the Hash".
  • Crittografia unità BitLocker in Windows 10 e Windows Server 2016 offre crittografia di livello aziendale per proteggere i dati in caso di smarrimento o furto di un dispositivo. BitLocker crittografa in modo completo il disco e le unità flash del computer per prevenire l'accesso ai dati da parte di utenti non autorizzati.
  • Windows Information Protection integra la protezione di BitLocker. Mentre BitLocker protegge l'intero disco di un dispositivo, Windows Information Protection protegge i dati dagli utenti non autorizzati e le applicazioni in esecuzione su una macchina. Ti aiuta inoltre a prevenire la divulgazione involontaria di dati aziendali in documenti non aziendali o sul Web.
  • Le macchine virtuali schermate ti permettono di usare BitLocker per crittografare i dischi e le macchine virtuali (VM) in esecuzione in Hyper-V, in modo da impedire ad amministratori malintenzionati o con account compromessi di violare il contenuto di VM protette.
  • Con JEA (Just Enough Administration) e JIT (Just in Time Administration) gli amministratori possono svolgere i normali processi e attività, mentre tu puoi limitarne l'ambito delle funzionalità e gli intervalli di tempo in cui operare. Se una credenziale privilegiata viene compromessa, l'ambito del danno viene limitato. Questa tecnica fornisce agli amministratori solo il livello di accesso di cui hanno bisogno, per il periodo di tempo necessario per un progetto.

Per saperne di più, consulta l’overview sulla sicurezza di Windows 10 e sulla sicurezza di Windows Server 2016.

Scopri di più su Windows 10 e GDPR

Scopri di più su Windows Server 2016 e GDPR

Semplifica la gestione di richieste dei soggetti interessati nell’ambito del GDPR con Azure e Office 365

Office 365 offre in anteprima e Azure ha annunciato funzionalità utili per soddisfare in modo semplice e rapido le richieste di correzione, modifica, eliminazione o esportazione dei dati personali degli individui, requisito fondamentale dell’adeguamento al GDPR.

Scopri le funzionalità di Azure utili per soddisfare le richieste dei soggetti interessati

Scopri in anteprima la gestione di richieste dei soggetti interessati con Office 365

Vista di una città dall’alto
Vista di una città dall’alto

Accelera subito il tuo percorso verso l'adeguamento al GDPR

Corpo - Scopri come prepararti al GDPR con Microsoft 365.

Scarica il white paper

Contribuisci a soddisfare gli obblighi di privacy del GDPR

Migliora le tue capacità di supportare i diritti alla privacy degli individui con strumenti e documenti che consentono di rispondere alle richieste dei soggetti interessati e alle violazioni dei dati personali, nonché le informazioni necessarie per eseguire le valutazioni dell’impatto della protezione dei dati (DPIA, Data Protection Impact Assessment) nei servizi Microsoft Cloud.

Visita la sezione Privacy in Service Trust Portal

Leggi il blog su sicurezza, privacy e adeguamento

Risorse

Trova un partner

In Microsoft collaboriamo con i nostri partner globali per soddisfare le esigenze dei clienti in merito al GDPR. Oggi alcuni nostri partner offrono soluzioni basate su Microsoft che consentono di soddisfare i requisiti del GDPR. L’elenco include i partner che contribuiscono a soddisfare la domanda di supporto per il GDPR.


Visualizza l’elenco dei partner globali adeguati al GDPR

Video

Metti alla prova oggi stesso la tua preparazione per il GDPR